Sykes doma le Ducati e vince gara 2 negli USA, primo ko per Rea

Giugliano e Davies riscattano il doppio ritiro di ieri con una grande gara, ma non basta per battere il britannico della Kawasaki. Johnny prima sbaglia e poi viene appiedato dalla sua "verdona". Gara interrotta per l'incidente di Szkopek.

Sykes doma le Ducati e vince gara 2 negli USA, primo ko per Rea
Tom Sykes, Kawasaki Racing Team
Chaz Davies, Ducati Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati
Tom Sykes, Kawasaki Racing Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati
Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Tom Sykes, Kawasaki Racing Team
Davide Giugliano, Ducati Team
Tom Sykes, Kawasaki Racing
Tom Sykes, Kawasaki Racing
Tom Sykes, Kawasaki Racing
Chaz Davies, Ducati Team
Il terzo classificato della superpole Davide Giugliano, Ducati Team e il polesitter Tom Sykes, Kawas

E' successo davvero di tutto nella seconda gara del weekend di Laguna Seca del Mondiale Superbike, che ha richiesto una doppia partenza a causa di un incidente che ha avuto per protagonista Pawel Szkopek, purtroppo finito al centro medico con infortuni alla spalla ed alla mano sinistra, oltre che al polso destro.

Una volta ripartita la corsa, c'è stata una grande lotta al vertice e ancora una volta ad uscirne vincente è stata una Kawasaki, quella di Tom Sykes. La vera notizia però è che per la prima volta nel 2016 Jonathan Rea è stato costretto alla resa, ma solo dopo aver regalato un momento che forse resterà nella storia del tracciato californiano.

Nel corso del quarto dei 21 giri previsti dopo il restart, "Johnny" ha inventato addirittura un sorpasso doppio al Cavatappi, sopravanzando in un colpo solo la ZX-10R gemella e la Ducati di un Davide Giugliano in grande spolvero. Peccato che poi un giro più tardi sia finito largo alla curva 5 e dopo essere ritornato in pista in decima piazza, si è fermato poche centinaia di metri più tardi per un guasto tecnico.

A questo punto Sykes si è ritrovato al comando con la Panigale di Giugliano nella scia e quella di Chaz Davies che si rifaceva sotto decimo su decimo. Con il passare dei giri il tandem di testa è diventato un terzetto, ma questo ha girato a favore di "The Grinner", perché la battaglia è stata soprattutto alle sue spalle tra le due bicilindriche.

Tom quindi ha potuto controllare, involandosi verso la quinta affermazione stagionale, mentre nei suoi scarichi Giugliano è riuscito ad avere la meglio su Davies. Forse l'italiano non è mai arrivato vicino alla vittoria come oggi, ma in generale si tratta di un grande riscatto per la Ducati dopo il doppio ritiro di ieri. Un riscatto a cui partecipa anche un grande Xavi Fores, quarto alla fine.

La vittoria di Sykes invece rilancia le speranze dell'ex iridato a quattro appuntamenti dal termine, perché con lo zero di Rea si è riportato a 46 lunghezze dal compagno di squadra. Un distacco ancora importante, che però non sembra incolmabile.

Tornando a scorrere la classifica di gara 2, dopo il podio di ieri, questa volta Nicky Hayden si è dovuto accontentare del quinto posto, resistendo in volata all'attacco della BMW di Jordi Torres. Bella invece la rimonta dell'altra Honda di Michael van der Mark, settimo dopo essere scattato 19esimo in seguito ad una caduta al Cavatappi nella prima manche.

Ottavo posto per Niccolò Canepa, che proprio all'ultima curva ha avuto un'incomprensione con l'altra Yamaha di Alex Lowes, che quindi è finita a terra. A completare la top ten troviamo quindi Anthony West e Roman Ramos, mentre ne è rimasto subito fuori Raffaele De Rosa, chiamato a sostituire l'infortunato Markus Reiterberger sulla BMW dell'Althea Racing. Out, infine, Lorenzo Savadori, caduto nelle prime fasi quando si trovava in quinta posizione.

Cla #PilotaBikeGiriTempoGapDistaccoRitiratoPunti
1   66 Tom Sykes Kawasaki 21 -       25
2   34 Davide Giugliano Ducati 21 +0.209 0.209 0.209   20
3   7 Chaz Davies Ducati 21 +0.786 0.786 0.577   16
4   12 Xavi Forés Ducati 21 +11.379 11.379 10.593   13
5   69 Nicky Hayden Honda 21 +12.219 12.219 0.840   11
6   81 Jordi Torres BMW 21 +12.465 12.465 0.246   10
7   60 Michael van der Mark Honda 21 +13.705 13.705 1.240   9
8   59 Niccolo Canepa Yamaha 21 +20.449 20.449 6.744   8
9   13 Anthony West Kawasaki 21 +29.153 29.153 8.704   7
10   40 Roman Ramos Kawasaki 21 +33.013 33.013 3.860   6
11   35 Raffaele de Rosa BMW 21 +39.910 39.910 6.897   5
12   17 Karel Abraham BMW 21 +40.059 40.059 0.149   4
13   9 Dominic Schmitter Kawasaki 21 +49.211 49.211 9.152   3
14   22 Alex Lowes Yamaha 21 +51.347 51.347 2.136   2
15   11 Saeed Al Sulaiti Kawasaki 21 +54.783 54.783 3.436   1
16   56 Peter Sebestyen Yamaha 21 +63.249 1'03.249 8.466    
17   4 Gianluca Vizziello Kawasaki 21 +85.191 1'25.191 21.942    
  dnf 1 Jonathan Rea Kawasaki 5 16 laps 16 Laps 16 Laps Retirement  
  dnf 32 Lorenzo Savadori Aprilia 2 19 laps 19 Laps 3 Laps Retirement  

 

condivisioni
commenti
Prima vittoria in carriera per Rea a Laguna Seca. Notte fonda per Ducati

Articolo precedente

Prima vittoria in carriera per Rea a Laguna Seca. Notte fonda per Ducati

Prossimo Articolo

Riscatto Ducati in Gara 2: doppio podio Giugliano-Davies a Laguna Seca

Riscatto Ducati in Gara 2: doppio podio Giugliano-Davies a Laguna Seca
Carica commenti
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021
Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita" Prime

Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Lorenza D'Adderio intervista Mara Soto, meccanico Kawasaki nel team impegnato nel mondiale Superbike. Un viaggio attraverso i ricordi, gli obiettivi di una giovane ragazza che realizza il sogno di lavorare al fianco di un grande campione come Jonathan Rea.

WSBK
1 lug 2021
SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea? Prime

SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea?

Scott Redding doveva essere l’uomo incaricato di fermare il dominio di Jonathan Rea, eppure lascia Misano con l’amaro in bocca e con un distacco in classifica importante, considerando la solidità di Rea e Razgatlioglu, i due che lo precedono. Il turco convince e si avvicina il leader del mondiale. È dunque il pilota Yamaha il vero anti-Rea?

WSBK
15 giu 2021
WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation Prime

WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation

Prima puntata podcast di Debriefing WSBK, in cui Lorenza D'Adderio e Giacomo Rauli commentano il round di Misano Adriatico della classe regina delle moto derivate di serie. Buon ascolto!

WSBK
13 giu 2021
SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto? Prime

SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto?

Jonathan Rea conquista due gare su tre nel weekend dell’Estoril e allunga in classifica, approfittando di un passo falso di Scott Redding, scivolato in Gara 2 e ora inseguitore con un distacco già piuttosto importante.

WSBK
2 giu 2021
Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni Prime

Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni

Jonathan Rea ha dominato due delle tre gare disputate ad Aragon, round di apertura della stagione SBK. Il pilota Kawasaki è stato più forte dei limiti imposti dal regolamento e gli avversari devono già correre ai ripari.

WSBK
26 mag 2021