Sykes: "Bello essere in pole, ma saremo in cinque o sei a giocarci la vittoria"

Tom Sykes soddisfatto della pole, ma preoccupato dal passo degli avversari. Davide Giugliano contento per non dover partire in mezzo al gruppo e Rea si è detto curioso di sperimentare questo nuovo format del sabato.

Sykes: "Bello essere in pole, ma saremo in cinque o sei a giocarci la vittoria"
Tom Sykes, Kawasaki
Tom Sykes, Kawasaki
Tom Sykes, Kawasaki
Jonathan Rea, Kawasaki
Jonathan Rea, Kawasaki
Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati Team
Davide Giugliano, Aruba.it Racing - Ducati Team

Appena sceso dalla moto Tom Sykes sembra non aver quasi voglia di festeggiare la pole conquinstata sul tracciato di Phillip Island, e c'è da capirlo, perché tra pochi minuti sarà costretto a piazzare la sua Ninja sulla prima casella dello schieramento e tentare di convertire la partenza al palo in successo: "E' ottimo essere in pole position. Era da tempo che non eravamo davanti così. Il mio tempo è stato buono, ma penso che per la gara ci saranno altri quattro, dinque piloti in grado di lottare per la vittoria e per il podio. Partiamo in una buona posizione, ma sappiamo che gli avversari sono molto forti e vedremo cosa accadrà in gara. Il mio ritmo è comunque buono".

Davide Giugliano ha portato in seconda posizione la Ducati. Il risultato del centauro italiano è quasi inaspettato dati i tempi staccati nelle libere. La Panigale R sembra non avere il medesimo passo dei primi, ma dopo una prestazione così, Davide tenterà di resistere il più possibile per tentare di artigliare il primo podio stagionale: "Quando c'è da tirare forte per un giro noi ci siamo. Il giro veloce è il mio punto forte ma vorrei diventasse quello debole pensando poi alla gara. Però partire dalla prima fila è abbastanza importante su questa pista, soprattutto evitare di essere in mezzo al gruppo ai due tornantini, altrimenti è un vero problema. Vediamo che succederà tra poco".

Jonathan Rea, invece, si è visto sfuggire dalle mani la prima pole position dell'anno, finita oltretutto nelle mani del compagno di squadra. Nonostante ciò, il campione del mondo è curioso di sperimentare il nuovo format del sabato, con Gara 1 poco dopo la Superpole 2: "Ho fatto un giro molto pulito, cercando di evitare di fare errori e credo di esserci riuscito. E' davvero eccitate per noi. Scendiamo dalla moto e dobbiamo mangiare qualcosa, ma poi rimetterci subito in sella per disputare la prima manche di gara. Qualificarsi nelle prime posizioni è stato importante per noi".

condivisioni
commenti
Tom Sykes si prende la pole e frantuma il record della pista a Phillip Island

Articolo precedente

Tom Sykes si prende la pole e frantuma il record della pista a Phillip Island

Prossimo Articolo

La zampata del campione: Rea vince una Gara 1 memorabile a Phillip Island

La zampata del campione: Rea vince una Gara 1 memorabile a Phillip Island
Carica commenti
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
7 o
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021