Sykes ancora re a Donington: piega Rea ed è doppietta!

Ottava vittoria sul tracciato britannico per il pilota della Kawasaki, che ora è secondo nel Mondiale a 56 punti dal compagno. Davies ritrova il podio dopo il ritiro di ieri: è terzo davanti ad un ottimo Savadori. Giornata no per Giugliano.

Il rapporto che c'è tra Tom Sykes ed il tracciato di Donington è sempre stato speciale, ma con il passare del tempo sta diventando qualcosa che ha a che fare con la leggenda. Ieri il pilota della Kawasaki è diventato il più vincente della storia del Mondiale Superbike su questa pista, spodestando un campione del calibro di “King Carl” Fogarty, ma oggi è riuscito a ritoccare il suo primato, chiudendo una bellissima doppietta ed arrivando così a quota 8 successi qui (in stagione invece sono quattro).

Se in Gara 1 “The Grinner” aveva avuto una partenza a rilento ed era uscito alla distanza, in questa seconda frazione ha rotto gli indugi da subito, scattando bene dalla pole position ed impostando un ritmo indiavolato, che solamente il compagno di squadra Jonathan Rea è riuscito a reggere. Le due ZX-10R hanno fatto immediatamente il vuoto alle loro spalle e fino a due giri dalla fine il campione del mondo in carica ci ha provato in tutti i modi, trovando anche il sorpasso a 5 giri dalla bandiera a scacchi prima di andare lungo e ricedere la leadership a Sykes.

Una volta tornato davanti, Tom gli ha fatto capire subito che non gli avrebbe lasciato alcun varco e a due tornate dalla conclusione quindi “Johnny” ha deciso di tirare i remi in barca, pensando al campionato. E' vero che ora il compagno di box è il suo diretto inseguitore nella classifica iridata, ma è altrettanto vero che il suo margine è ancora di 56 punti, quindi oltre due vittorie. Dunque, il doppio podio ottenuto nel round britannico è sicuramente prezioso per lui.

Dopo il ritiro di ieri, è riuscito a tornare sul podio Chaz Davies: il ducatista ha capito fin da subito che non c'era verso di tenere il ritmo delle due “Verdone” ed ha amministrato una terza piazza che comunque non gli ha permesso di mantenere la piazza d'onore nel Mondiale nel confronto con Sykes. Ora, infatti, si ritrova attardato di 7 lunghezze nei confronti di Tom.

Nel finale poi Chaz ha dovuto respingere il tentativo di rimonta di un ottimo Lorenzo Savadori, che ancora una volta si è piazzato ai piedi del podio con l'Aprilia della IodaRacing. Il campione in carica della Stock 1000 ha battagliato a lungo con un rivale esperto come Nicky Hayden ed è riuscito ad avere la meglio. La sua rimonta però poi si è fermata a poco più di un secondo dal gradino del podio, anche se non ci sono dubbi sul fatto che Lorenzo sia una delle note liete di questa fase della stagione.

Nella seconda parte della corsa la Honda di Hayden ha ceduto di schianto e proprio all'ultimo giro l'ex iridato della MotoGP è stato ripreso anche da Leon Camier, bravissimo a regalare alla MV Agusta la seconda top five del weekend dopo essere stato quarto nella gara del sabato. “Kentucky Kid” invece si è dovuto accontentare della sesta piazza, davanti ad un deludente Davide Giugliano, dal quale ci si aspettava sicuramente di più, visto che ieri era stato l'unico capace di reggere il ritmo di Sykes: l'italiano si è lamentato di una Panigale R che non voleva sapere di fermarsi in staccata.

A completare la top ten troviamo l'altra CBR1000RR di un Michael van der Mark mai particolarmente brillante in questo weekend, la prima delle BMW, che è quella con i colori Milwaukee affidata a Joshua Brookes, e la Yamaha di Cameron Beaubier. Lo statunitense inizialmente si era affacciato fino all'ottava posizione, ma poi non è riuscito a tenere alto l'onore della Casa di Iwata, che deve fare i conti con gli infortuni dei suoi due piloti titolari, Sylvain Guintoli ed Alex Lowes.

PosizioneRiderTeamBikeTempoGiri
1 Regno UnitoTom Sykes  SpagnaKawasaki Racing Kawasaki ZX-10R 33:55.601 23
2 Regno UnitoJonathan Rea  SpagnaKawasaki Racing Kawasaki ZX-10R +2.017 23
3 Regno UnitoChaz Davies  ItaliaDucati Team Ducati 1199 Panigale R +4.437 23
4 Lorenzo Savadori  ItaliaIoda Racing Project Aprilia RSV4 RF +6.423 23
5 Regno UnitoLeon Camier  ItaliaMV Agusta MV Agusta 1000 F4 +11.808 23
6 Stati UnitiNicky Hayden  Paesi bassiHonda World Superbike Team Honda CBR1000RR SP +12.455 23
7 ItaliaDavide Giugliano  ItaliaDucati Team Ducati 1199 Panigale R +24.212 23
8 Paesi bassiMichael van der Mark  Paesi bassiHonda World Superbike Team Honda CBR1000RR SP +25.931 23
9 Joshua Brookes  Milwaukee BMW BMW S1000 RR +26.512 23
10 Cameron Beaubier  GiapponeCrescent Racing Yamaha YZF-R1 +26.955 23
11 SpagnaJordi Torres  ItaliaAlthea Racing BMW S1000 RR +29.684 23
12 AustraliaAnthony West  ItaliaTeam Pedercini Kawasaki ZX-10R +35.433 23
13 SpagnaRoman Ramos  ItaliaTeam Go Eleven Kawasaki ZX-10R +35.862 23
14 SpagnaJavier Fores  ItaliaBarni Racing Team Ducati 1199 Panigale R +39.240 23
15 ItaliaAlex de Angelis  ItaliaIoda Racing Project Aprilia RSV4 RF +45.790 23
16 GermaniaMarkus Reiterberger  ItaliaAlthea Racing BMW S1000 RR +46.252 23
17 Luca Scassa  VFT Racing Ducati 1199 Panigale R +56.488 23
18 SvizzeraDominic Schmitter  ItaliaGrillini SBK Team Kawasaki ZX-10R +1:18.282 23
19 Pawel Szkopek  UngheriaTeam Toth Yamaha YZF-R1 +1:23.479 23
R Saeed Al Sulaiti  Team Pedercini Kawasaki ZX-10R   11
R Imre Toth  Team Toth Yamaha YZF-R1   6
R Mathieu Lussiana  Team Aspi BMW S1000 RR   5
R Karel Abraham  Milwaukee BMW BMW S1000 RR   0
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Donington
Circuito Donington Park
Articolo di tipo Gara