Sofuoglu: "In Francia volevo il titolo, non la gara"

Il turco è riuscito a centrare il quarto titolo mondiale della carriera nella Supersport grazie a un secondo posto

Kenan Sofuoglu ce l'ha fatta, ha portato a casa il quarto titolo mondiale della carriera della Supersport grazie al secondo posto portato a casa nella giornata di ieri, nella penultima gara 2015 della categoria sul tracciato francese di Magny-Cours.

A Nevers il turco non ha fatto altro che controllare il suo principale avversario, Patrick Jacobsen, divenuto il contendente al titolo dopo il brutto infortunio patito da Jules Cluzel a Jerez de la Frontera. "PJ" ha portato a casa la vittoria, ma a Sofuoglu è bastato arrivare alle spalle del pilota statunitense per assicurarsi matematicamente l'iride.

"Siamo venuti a MagnyCours con l'intento di vincere il titolo mondiale, non la gara. Questo era molto importante per noi. Le condizioni della pista si sono rivelate abbastanza complesse. Nella prima parte di gara la pista era scivolosa e insidiosa, poi, dopo la bandiera rossa, le condizioni sono cambiate molto. Ho visto che solo Jacobsen aveva un passo migliore di me, dunque ho solo pensato di rimanere sulla moto e finire la gara in seconda posizione. Il nostro piano ha funzionato bene. Non ho fatto nessun errore. Tutti nel team hanno fatto un gran lavoro, devo ringraziare tutti nella scuderia Puccetti Racing".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Kenan Sofuoglu
Articolo di tipo Commento