Jerez, Day 3: primo acuto di Hayden, torna Giugliano

Bel debutto di Nicky sulla Honda CBR1000. Chaz Davies a pochi millesimi. In Supersport gira solo Jacobsen

Jerez, Day 3: primo acuto di Hayden, torna Giugliano
Nicky Hayden, Honda WSBK Team
Nicky Hayden, Honda WSBK Team
Chaz Davies, Ducati Team
Davide Giugliano, Ducati Team
Davide Giugliano, Ducati Team
Alex Lowes, VOLTCOM Crescent Suzuki, Jordi Torres, Aprilia Racing Team et Chaz Davies, Ducati Team

Proseguono senza sosta i test della Superbike sul tracciato andaluso di Jerez e ieri, per la prima volta, non è stata una Kawasaki a registrare il tempo più veloce. Le "verdone" hanno osservato infatti un giorno di stop per la raccolta dati dopo i primi due giorni, lasciando la scena a Honda, Ducati e Yamaha.

A siglare il crono più veloce della sessione è stato il rookie Nicky Hayden, in sella alla Honda CBR1000 RR del team Ten Kate. Il pilota nativo del Kentucky ha preso confidenza con la nuova moto ora dopo ora e già poco dopo l'ora di pranzo era a un passo dal miglior tempo provvisorio di Chaz Davies. Nelle ultime due ore lo statunitense è riuscito a sopravanzare il gallese grazie al tempo di 1'41"512. A oltre un secondo di divario ha chiuso il compagno di squadra Michael van der Mark, autore del sesto tempo di giornata.

Ad appena 83 millesimi di secondo ecco la prima Ducati Panigale R ufficiale, quella di Chaz Davies. Il britannico si è concentrato nel portare a termine il programma di lavoro interrotto la scorsa settimana ad Aragon a causa della fitta nebbia che ha costretto il team di Borgo Panigale a fermarsi. Ottime notizie arrivano da Davide Giugliano. Il laziale è tornato in sella alla bicilindrica bolognese a quattro mesi dal brutto infortunio patito a una vertebra durante il fine settimana di Laguna Seca. L'approccio di Davide è stato molto cauto e i suoi tempi lo testimoniano in maniera limpida. 

Terzo tempo assoluto per la seconda Ducati Panigale R, ma non quella ufficiale, bensì quella gestita dal team Barni Racing e affidata allo spagnolo Xavi Forés. L'iberico ha siglato tempi interessanti al debutto con la nuova scuderia, fermandosi a poco meno di tre decimi dal crono di Davies. A due decimi dalla Panigale di Forés ecco Leon Camier, che ha ricevuto il testimone da Marco Melandri, che ha testato la MV Agusta F4 RR nei primi due giorni. Il britannico ha provato un nuovo serbatoio, come già preannunciato nella giornata di ieri.

Nella giornata di ieri sono scese in pista anche le nuove Yamaha YZF-R1 del team Crescent Yamaha con Sylvain Guintoli e Alex Lowes. Entrambi i piloti della casa di Iwata non hanno montato i transponder, quindi non esistono tempi ufficiali per le due nipponiche. 

Un solo pilota Supersport era presente nel terzo giorno di test: P.J. Jacobsen ha continuato il suo lavoro con la Honda CBR600 RR. Ha messo a referto un 1'43"977 al suo primo giorno di prove, appena nove decimi di secondo più lento del record fatto registrare martedì del Campione del Mondo Kenan Sofuoglu.

condivisioni
commenti
Giugliano torna oggi sulla Panigale dopo l'infortunio

Articolo precedente

Giugliano torna oggi sulla Panigale dopo l'infortunio

Prossimo Articolo

Lowes si lussa una spalla: test di Jerez già finiti

Lowes si lussa una spalla: test di Jerez già finiti
Carica commenti
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021