Rea e Sykes hanno provato la Ninja 2016 ad Aragon

condivisioni
commenti
Rea e Sykes hanno provato la Ninja 2016 ad Aragon
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
05 feb 2016, 10:28

Il team ufficiale Kawasaki ha compiuto l'ultimo test europeo prima di inviare il materiale a Phillip Island

Jonathan Rea, Kawasaki
Jonathan Rea, Kawasaki Ninja ZX-10R
Jonathan Rea, Kawasaki Ninja ZX-10R
Jonathan Rea, Kawasaki Ninja ZX-10R
Jonathan Rea, Kawasaki Ninja ZX-10R
Jonathan Rea, Kawasaki Ninja ZX-10R
Jonathan Rea, Kawasaki Ninja ZX-10R
Jonathan Rea, Kawasaki Ninja ZX-10R

Nel tardo pomeriggio di ieri il Kawasaki Racing Team ha concluso l'ultimo test europeo prima di imballare tutto il materiale e imbarcarlo per Phillip Island, dove si terranno le ultime prove invernali e anche il primo round del Mondiale Superbike 2016.

Jonathan Rea e Tom Sykes hanno compiuto due giorni di test ad Aragon, in sella alla versione definitiva della Kawasaki ZX-10R 2016. Mercoledì mattina sono arrivati in Spagna gli ultimi pezzi della nuova moto e sono stati montati per essere verificati nelle ore successive. Entrambi i piloti titolari della "verdona" hanno compiuto affinamenti all'assetto in vista della prima gara della stagione.

Il campione del Mondo in carica Johnny Rea ha preparato l'assetto per la prima gara della stagione, ma non solo. L'irlandese ha deciso di apportare alcune modifiche alle mappature del motore della sua Ninja e ha voluto valutare il comportamento delle forcelle.

"Nella due giorni di Aragon abbiamo provato due tipi differenti di forcella anteriore e gli ammortizzatori posteriori, oltre ad aver modificato alcune mappature del motore per diversificarne il comportamento. Questi cambiamenti dovrebbero consentirci di arrivare a Phillip Island in buona forma. Sono molto contento di andare a Phillip Island, perché ho ottimi ricordi del 2015. Dopo aver provato alcune soluzioni dovrò mettere tutto assieme e cercare di avere un fine settimana competitivo".

Affinamenti di assetto anche per Tom Sykes, che anche in questo test è apparso in grande forma e molto più incisivo rispetto a un inizio di 2015 incerto e non all'altezza delle aspettative.

"Sono stati buoni test quelli ad Aragon. Corti, ma produttivi. Sono felice di aver terminato i test europei su livelli alti. Abbiamo lavorato davvero molto bene in queste settimane. Ho parlato anche con altri piloti Kawasaki e tutti sono molto contenti del comportamento della nuova moto. Questo significa che è davvero facile da guidare. In questi test ci siamo soffermati su alcuni aspetti fndamentali, ma non sulla ricerca della prestazione".  

Prossimo articolo WSBK
Torres: "Motore BMW potente, ma va tarato in uscita di curva"

Articolo precedente

Torres: "Motore BMW potente, ma va tarato in uscita di curva"

Prossimo Articolo

Progressi per il team Pedercini nei test di Aragon

Progressi per il team Pedercini nei test di Aragon
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Piloti Tom Sykes , Jonathan Rea
Team Kawasaki Racing
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Test