Hayden debutta sulla Honda CBR del team Ten Kate

Hayden debutta sulla Honda CBR del team Ten Kate

Ad Aragon Nicky compie i primi giri sulla 1000 giapponese. Presenti anche Kawasaki, Yamaha e Ducati

Proseguono senza sosta le due giorni di test per alcuni tra i team che compongono il parco partenti del Mondiale Superbike e, nella giornata di ieri, è andato in scena il primo dei due giorni di prove sul tracciato di Aragon, con Kawasaki, Yamaha, Honda e Ducati che hanno dovuto fare i conti con la nebbia che ha impedito loro di scendere in pista con continuità.

Il grande protagonista di ieri è stato senza dubbio Nicky Hayden. Il pilota oroginario del Kentucky ha compiuto il proprio debutto in Superbike in sella alla Honda CBR1000 gestita dal team Ten Kate, struttura per cui correrà nel corso delle prossime stagioni. In questa stagione l'americano dovrà stringere i denti, correndo con una moto obsoleta, in attesa del debutto della nuova arma che Honda metterà a sua disposizione nel 2017.

Nel frattempo anche Michael van der Mark ha testato la moto ed è sceso in pista alle 11:30 del mattino per iniziare a lavorare su alcune parti meccaniche della moto. L'olanedese ha compiuto un solo giro, poi è rientrato ai box per le difficili condizioni meteo.

Anche per Ducati è stato un giorno poco utile. Il team di Borgo Panigale aveva da provare molte soluzioni nuove in vista della prossima stagione, invece Chaz Davies è entrato in pista per compiere pochi giri e rimandare il lavoro alla giornata di oggi, che chiuderà la due giorni di Aragon. Continua invece il recupero per Davide Giugliano, il quale ha già compiuto un test su una supermotard e ieri è stato ospite della premiere Ducati 2016 in vista dell'EICMA di Milano. "Tornare in sella è stato davvero emozionante, ora voglio solo concentrarmi sul 2016!", ha dichiarato il pilota laziale.

Continua lo sviluppo della nuova Yamaha YZF-R1 gestita dal team Crescent Racing. Alex Lowes e Sylvain Guintoli hanno proseguito il lavoro iniziato a Jerez de la Frontera, senza provare ulteriori componenti nuove. Anche le Kawasaki sono rimaste pressoché ai box per tutta la giornata. L'unico pilota della casa giapponese a entrare in pista è stato Jonathan Rea, ma solo nell'ultima mezz'ora di prove. Tom Sykes, invece, ha scelto di non girare, sperando in condizioni migliori nella giornata odierna. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Nicky Hayden , Jonathan Rea , Alex Lowes
Articolo di tipo Test