Reiterberger: "Prepariamo moto davvero nuove"

Markus si appresta a intraprendere la prima stagione da pilota titolare nel Mondiale Superbike e lo farà con Althea

Markus Reiterberger è una delle scommesse che il Team Althea BMW ha deciso di fare nel corso del 2016 per il Mondiale Superbike. La scuderia laziale ha cambiato interamente la line up piloti, affidandosi proprio al tedesco e allo spagnolo Jordi Torres, reduce dall'annata d'esordio in sella a un'Aprilia RSV4 RF ufficiale, ma anche moto, passando da Ducati a BMW.

Reiterberger sarà uno dei piloti più giuvani al via del Mondiale 2016, ma il tedesco - campione Superbike tedesca nel 2015 - ha già avuto qualche esperienza nella World Superbike l'anno passato destando subito un'ottima impressione. Il tedesco si è concesso ai microfoni del sito ufficiale della serie delle moto derivate di serie per fare il punto prima dell'inizio della nuova stagione.

Markus un nuovo anno e nuove sfide. Avete già avuto un primo contatto con la moto nei test a fine 2015.
"Sì, i primi test sono stati abbastanza indicativi. Abbiamo usato la moto wild card, molto più lenta e comunque siamo stati abbastanza veloci. Volerò a Roma mercoledì per la presentazione ufficiale del team, dopo proverò due giorni a Vallelunga,e, molto probabilmente, la BMW 2016. Poi pausa fino a metà febbraio prima dell’Australia".

Sarà una moto completamente diversa da quella del 2015?
"Al momento Althea sta costruendo delle moto completamente nuove. Avremo nuove sospensioni e il risultato finale sarà una due ruote completamente plasmata per il WorldSBK".

Cosa pensi dei test di Jerez?
"Sono stato estremamente veloce in un passaggio, mentre negli altri un po’ più lento, ma era solo un giro e ci manca ancora costanza. Dobbiamo essere più veloci sulle distanze di gara. Al momento l'usura delle gomme nei primi tre o quattro giri è elevata. Dobbiamo migliorare da questo punto di vista".

Quindi inizierete da zero a Vallelunga?
"No, non del tutto, abbiamo i dati e i risultati dall'ultimo test. Inoltre Werner [Daemen, Manager] e io abbiamo fatto tanta esperienza in IDM e con BMW. Lo scorso anno a Jerez e a Vallelunga abbiamo provato tanto ottenendo alcuni buoni risultati. Tutto questo lo metteremo nello sviluppo della nuova moto".

Avete fissato degli obiettivi per 2016?
"Raggiungere la posizione più alta nel minor tempo possibile. Ma non posso fare pronostici concreti adesso, quest'anno sarà molto combattuto. Penso che 15 piloti saranno in grado di lottare per il podio. Pertanto dovremmo concentrarci sulle prime gare e poi cercare di migliorare di volta in volta nel proseguo della stagione".

Hai solo 21 anni, ma hai già accomulato tanta esperienza. Quale strada prenderà la tua maturazione come pilota?
"In realtà molti tracciati li conosco poco come quelli extra europei, Phillip Island, Sepang. Thailandia, Laguna Seca. In Europa li conosco tutti visto il mio periodo in Superstock. Solitamente non ho difficoltà ad affrontare nuove piste e andare veloce da subito".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Team Althea Racing
Articolo di tipo Intervista
Tag bmw, wsbk