Sepang, Libere 2: Davies svetta sotto la pioggia

condivisioni
commenti
Sepang, Libere 2: Davies svetta sotto la pioggia
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
31 lug 2015, 10:19

Ducati davanti, Alex Lowes in seconda posizione con la Suzuki. Le Kawasaki ufficiali non sono scese in pista

Chaz Davies, Ducati Team
Chaz Davies, Ducati Team
Chaz Davies, Ducati Superbike Team, terzo della Superpole
Chaz Davies, Ducati Superbike Team
Chaz Davies, Ducati Team

La pioggia è stata la grande protagonista del secondo turno di prove libere della World Superbike sul tracciato malese di Sepang. L'acqua caduta sul circuito che sorge a pochi passi da Kuala Lumpur ha condizionato pesantemente il turno, che ha comunque visto svettare la Ducati con l'unico suo alfiere del team ufficiale.

Chaz Davies ha fatto segnare il miglior tempo delle Libere 2 in 2'11"300, sfruttando gli ultimi minuti della sessione con la pista in netto miglioramento per mettere la sua Panigale R davanti a tutti. Secondo tempo per Alex Lowes in sella alla sua Suzuki GSX-R1000 del team Voltcom. Il pilota britannico è arrivato a sette decimi dal connazionale. 

A mezzo secondo dalla seconda posizione la prima delle tre Aprilia RSV4 RF ufficiali, quella di Leon Haslam, che ha completato così una bella tripletta di piloti britannici. Da segnalre la bella prestazione di Leandro Mercado, in sella alla Ducati Panigale R del team Barni Racing. Il pilota argentino ha però denotato un distacco pesante dalla vetta: oltre quattro secondi da Davies e quasi tre da Haslam.

Quinta posizione per il rookie Michael van der Mark, che ha portato la prima Honda del team Pata all'interno della Top Five e add appena un decimo dal crono di Mercado. Sesto tempo per la BMW S1000 RR di Ayrton Badovini, davanti a Davide Baiocco su Ducati Panigale R del team Althea e la seconda Honda CBR1000RR del team Pata, affidata a Sylvain Guintoli.

Max Biaggi, dopo il primo tempo ottenuto nelle Libere 1, ha chiuso al nono posto il turno conclusivo di questo venerdì. Il romano è sceso il pista tra i primi, cogliendo un buon tempo nonostante le condizioni della pista fossero tutt'altro che semplici. Decimo tempo per Gianluca Vizziello, che ha portato la Kawasaki del team Grillini tra i primi dieci. Sono rimaste ai box invece le due Ninja ZX-10R ufficiali di Jonathan Rea e Tom Sykes

Prossimo articolo WSBK
La Suzuki va a caccia del riscatto a Laguna Seca

Articolo precedente

La Suzuki va a caccia del riscatto a Laguna Seca

Prossimo Articolo

Canepa si difende: "Ecco la mia versione dei fatti!"

Canepa si difende: "Ecco la mia versione dei fatti!"
Carica commenti