Rea: "Bello avere vinto sul bagnato e sull'asciutto!"

Il pilota britannico ha centrato una bella doppietta a Magny-Cours e ha ringraziato Pirelli per le SC2

Implacabile. Dopo aver assistito all'ultimo show di Jonathan Rea non vengono in mente altri aggettivi consoni per per descriverlo. Il pilota britannico, a Magny-Cours,  ha messo altri due sigilli a una stagione probabilmente irripetibile, culminata dal titolo mondiale centrato due settimane or sono a Jerez de la Frontera. 

Nel doppio appuntamento francese, Johnny ha potuto cimentarsi su una pista bagnata in Gara 1, vincendo la gara dopo un bel duello nel finale con il compagno di squadra Tom Sykes, e asciutta in Gara 2, ripetendo ancora una volta il successo e arrivando a 14 stagionali.

L'obiettivo del britannico è chiaro: mancano ancora due manche di gara al termine della stagione, previste sul tracciato di Losail, in Qatar, e Rea tenterà di finire al meglio il suo grande 2015 chiudendo con l'ennesima doppietta personale.

"Sono super felice. Soprattutto per aver vinto sia in condizioni di bagnato che d'asciutto. E' stata dura perché non è trascorso troppo tempo dalla vittoria del titolo e non mi sono allenato troppo bene. Quando sono tornato qui, volevo proprio tornare sul podio, Pirelli ha portato le mie anteriori preferite, le SC2, e mi sono sentito subito a mio agio in sella alla moto. Oltretutto ho vinto due manche in una pista su cui non avevo mai trionfato".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Magny-Cours
Sub-evento Domenica
Circuito Circuit de Nevers Magny-Cours
Piloti Jonathan Rea
Team Kawasaki Racing
Articolo di tipo Commento