Due dodicesimi posti per Ramos a Laguna Seca

Il team Go Eleven sempre a un passo dalla Top Ten nelle manche sul mitico tracciato statunitense

Due dodicesimi posti per Ramos a Laguna Seca

Un altro importante tassello è stato posto alla crescita sportiva di Go Eleven, che approdando negli U.S.A., più precisamente nella sognata California, aggiunge un altro mattone nella scalata verso la top level. 

Il Circuito di cui stiamo parlando è quello leggendario di “Laguna Seca”, di cui la chicane del Cavatappi ne è senz’altro la curva più caratteristica e famosa, in cui ogni appassionato sogna di poter fare almeno una foto! Una chicane spettacolare posta in cima alla collina, che si affronta a 100 km/h e che si snoda su un dosso molto ripido. La configurazione di questa pista è particolare e piuttosto diversa dalle altre del resto del mondo; i piloti testimoniano che si tratta di un circuito in cui i sorpassi non sono molto semplici.

Go Eleven ha lavorato sodo dimostrando di saper compensare la naturale inesperienza con la collaborazione di squadra e dopo prove non troppo fortunate, il team è riuscito a trovare un buon set up solo nella Superpole. Roman ha corso due gare eccezionali dimostrandosi il più costante in pista, a conferma del fatto che dopo Rea è l’unico pilota ad aver concluso tutte le gare da inizio campionato: costanza e affidabilità!

Roman Ramos (gara 1; 12°);
Sono partito bene e abbiamo guadagnato subito posizioni, ma dopo 15 giri la gomma posteriore ha subito un calo repentino, ho provato a continuare a spingere, ma ho fatto un dritto, quindi ho preferito portare a casa altri 4 punti, nonostante questa volta si sarebbe potuta conquistare un posizione importante”.

Roman Ramos (gara 2; 12°)
Non sono partito bene e i primi giri le gocce di pioggia hanno creato un po’ di confusione nel gruppo, così ho perso terreno rispetto De Puniet e Camier, però le modifiche di set up fatte dalla squadra andavano meglio e sono riuscito a tenere un buon ritmo fino alla fine, ma purtroppo De Puniet era troppo lontano. È stato un fine settimana positivo grazie a tutto il team Go Eleven”.

Denis Sacchetti, team manager:
“Prima di venire qui eravamo molto preoccupati, ma allo stesso tempo eccitati di fare questa grande esperienza, per noi è stata la prima volta negli States, il sogno di ogni pilota o team europeo e sono contento di come ci siamo comportati. Questa pista richiede un set up molto diverso da tutti gli altri circuiti e noi siamo riusciti ad avere una buona moto solo grazie al lavoro di squadra, la collaborazione e la passione di tutti gli uomini, che è stata la nostra arma fondamentale. In gara uno il calo dello pneumatico posteriore ci ha precluso la possibilità di conquistare un 8/9 posto, mentre in gara 2 le gocce di pioggia ci ha allontanato dalla top ten. Due fattori che non ci hanno permesso di raccogliere i frutti desiderati; tuttavia abbiamo conquistato due piazzamenti molto positivi ed importanti per il campionato che ci vede i terzi privati in classifica generale e secondi solo a Rea come affidabilità per avere terminato tutte le gare”.

condivisioni
commenti
Badovini: "Costretto alla rimonta in Gara 2"

Articolo precedente

Badovini: "Costretto alla rimonta in Gara 2"

Prossimo Articolo

Buoni miglioramenti per van der Mark a Laguna Seca

Buoni miglioramenti per van der Mark a Laguna Seca
Carica commenti
SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea? Prime

SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea?

Scott Redding doveva essere l’uomo incaricato di fermare il dominio di Jonathan Rea, eppure lascia Misano con l’amaro in bocca e con un distacco in classifica importante, considerando la solidità di Rea e Razgatlioglu, i due che lo precedono. Il turco convince e si avvicina il leader del mondiale. È dunque il pilota Yamaha il vero anti-Rea?

WSBK
15 giu 2021
WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation Prime

WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation

Prima puntata podcast di Debriefing WSBK, in cui Lorenza D'Adderio e Giacomo Rauli commentano il round di Misano Adriatico della classe regina delle moto derivate di serie. Buon ascolto!

WSBK
13 giu 2021
SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto? Prime

SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto?

Jonathan Rea conquista due gare su tre nel weekend dell’Estoril e allunga in classifica, approfittando di un passo falso di Scott Redding, scivolato in Gara 2 e ora inseguitore con un distacco già piuttosto importante.

WSBK
2 giu 2021
Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni Prime

Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni

Jonathan Rea ha dominato due delle tre gare disputate ad Aragon, round di apertura della stagione SBK. Il pilota Kawasaki è stato più forte dei limiti imposti dal regolamento e gli avversari devono già correre ai ripari.

WSBK
26 mag 2021
SBK, inizia il 2021: Rea non abdica, ma i rivali pressano Prime

SBK, inizia il 2021: Rea non abdica, ma i rivali pressano

Inizia la stagione 2021 del mondiale Superbike e c’è fermento per il nuovo campionato che è alle porte. Sarà ancora Rea a dettare legge o dovrà cedere lo scettro dopo sei titoli mondiali?

WSBK
19 mag 2021
SBK: per Ducati e Yamaha il ‘Gioco del Trono’ parte dai test Prime

SBK: per Ducati e Yamaha il ‘Gioco del Trono’ parte dai test

I test di Aragon svolti da Ducati e Yamaha hanno chiarito le idee alle squadre e lasciato alcuni dubbi che verranno dissipati solamente con l’inizio della stagione. L’unica certezza è che al momento i due team impegnati al Motorland possono essere davvero i veri contendenti al titolo 2021, in una stagione che vede Rea ancora come l’uomo da battere.

WSBK
14 apr 2021
Rea è ancora l’uomo da battere: si apre la caccia al ‘Cannibale’ Prime

Rea è ancora l’uomo da battere: si apre la caccia al ‘Cannibale’

Gli ultimi test collettivi svolti a Barcellona si sono conclusi nel segno di Jonathan Rea, che ancora una volta appare come l’uomo da battere. Ma Ducati e Yamaha non stanno a guardare e si candidano come le due squadre pronte a fermare il dominio Kawasaki.

WSBK
4 apr 2021
Ducati, la squadra pioniera che ancora sfiora il titolo Prime

Ducati, la squadra pioniera che ancora sfiora il titolo

Il team Aruba.it Racing – Ducati ha presentato la Panigale V4R che sarà incaricata di fermare il dominio Kawasaki. Ma le innovazioni della pioniera Casa bolognese e la determinazione dei piloti saranno in grado di mettere un freno a Rea?

WSBK
25 mar 2021