A Jerez è iniziato lo sviluppo della Yamaha R1M

Sylvain Guintoli e Alex Lowes hanno dato i primi feedback sulla nuova arma di Iwata, dotata di un assetto base

Come anticipatovi nella giornata di ieri, il Yamaha Racing Team di Superbike ha fatto scendere in pista la nuova YZF-R1M sul tracciato spagnolo di Jerez de la Frontera. Appena 24 ore fa, la nuova arma di Iwata per il Mondiale Superbike ha compiuto lo shakedown, con il team che ha ricevuto le prime indicazioni su affidabilità e messa a punto.

In sella alla R1M si sono alternati i due piloti titolari, l'ex campione del mondo delle derivate di serie Sylvain Guintoli e Alex Lowes. Il britannico si è subito lanciato in pista all'accensione del semaforo verde in pit lane, alle ore 10:00, così da provare tutti i sistemi della moto ed, eventualmente, trovare possibili malfunzionamenti.

Le previsioni meteo davano scrosci di pioggia per le 14, ma fortunatamente il tempo ha retto. Purtroppo però la temperatura si è notevolmente abbassata, rendendo difficoltoso il prosieguo odelle prove. Yamaha ha comunque girato e raccolto i primi dati sulla nuova moto, preparata con un assetto base grazie i dati raccolti dal campionato giapponese e quello tedesco, in cui la R1 ha già debuttato negli ultimi mesi.

I test della YZF proseguiranno anche nella giornata odierna, sempre sul tracciato di Jerez de la Frontera. Il team Yamaha condividerà il tracciato andaluso con Kawasaki, quest'ultima intenta nello sviluppare alcune componenti della nuova Ninja ZX-10R 2016 con Tom Sykes e Jonathan Rea.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Test Superbike a Jerez
Circuito Circuito de Jerez
Piloti Sylvain Guintoli , Alex Lowes
Articolo di tipo Test