SSP300, Teruel: Nunez vince Gara 1, Buis domina Gara 2

A Motorland Aragon, Victor Rodriguez Nunez conquista il successo in Gara 1 per 42 millesimi su Sofuoglu dopo una grande rimonta, mentre Jefrrey Buis domina in Gara 2 consolidando il primato nella classifica generale.

SSP300, Teruel: Nunez vince Gara 1, Buis domina Gara 2

Il mondiale Supersport 300 è andato in scena per il secondo fine settimana consecutivo sul tracciato di Motorland Aragon e, come di consueto, i piloti della classe cadetta delle derivate di serie hanno regalato spettacolo. Gara 1 ha visto trionfare Victor Rodriguez Nunez, autore di una splendida rimonta, mentre in Gara 2 si è confermato dominatore Jeffrey Buis.

Gara 1

42 sono i millesimi che separano il vincitore della gara dal secondo classificato, a dimostrazione del fatto che la prima manche della Supersport 300 è stata più che combattuta. Ad avere la meglio al traguardo è Victor Rodriguez Nunez, protagonista di una grande rimonta. Il pilota 2R Racing scattava dalla 30esima casella ed al termine della gara beffa Bahattin Sofuoglu, detentore della pole position e secondo alla bandiera a scacchi. Sul podio con i primi due troviamo Jeffrey Buis, terzo dopo che un errore lo costringe a ricostruire la sua gara. L’olandese comunque mantiene il comando della classifica generale.

Il quarto posto è ottenuto da Scott Deroue, che precede Ana Carrasco, quinta. Alle spalle della campionessa del mondo 2018 troviamo Unai Orradre. Il pilota Yamaha MS Racing taglia il traguardo con meno di mezzo secondo di distacco dal vincitore, un gap decisamente minimo che conferma l’estrema competitività della classe più leggera del mondiale. Mika Perez è settimo e resta davanti a Bruno Ieraci, ottavo e primo degli italiani. Chiudono la top 10 Thomas Brianti ed Adrian Huertas, nono e decimo rispettivamente.

Da segnalare le cadute di Kevin Sabatucci, Oliver Konig e Tom Booth-Amos. A terra finiscono anche Glenn van Straalen, Koen Meuffels e Kim Aloisi. A causa di un incidente, chiudono la gara in anticipo Yuta Okaya e Nick Kalinin, così come Hugo De Cancellis.

Gara 2

Nella seconda manche del fine settimana si conferma Jeffrey Buis, che incrementa ulteriormente il vantaggio in classifica. L’olandese domina vincendo con ben cinque secondi di vantaggio su Scott Deroue, che deve accontentarsi del secondo gradino del podio. Gara 2 è sicuramente meno combattuta per la vittoria, ma la lotta per il podio è serratissima e ben nove piloti sono racchiusi in meno di un secondo. Con Buis vincitore e Deroue alle sue spalle, il terzo posto è conquistato da Bahattin Sofuoglu.

Thomas Brianti passa sotto la bandiera a scacchi in quarta posizione, perdendo il podio per soli 79 millesimi. In quinta posizione troviamo Koen Meuffels, che si riscatta dopo la caduta in Gara 1, mentre Mika Perez è sesto. Unai Orradre taglia il traguardo in settima posizione davanti a Victor Rodriguez Nunez. Il vincitore di Gara 1 è ancora una volta protagonista di una rimonta dalla 31esima casella all’ottavo posto. Chiudono la top 10 Bruno Ieraci e Kevin Sabatucci, nono e decimo rispettivamente.

Gara da dimenticare per Ana Carrasco, che è solo 22esima dopo un paio di errori commessi quando era in lotta per la seconda posizione ed in rimonta. Non portano a termine la gara Yuta Okaya e Tom Bramich, mentre Kim Aloisi non si schiera in griglia a causa di un problema tecnico.

condivisioni
commenti
Mondiale SBK 2020: Rinaldi si consacra, Rea vola a +36 su Redding

Articolo precedente

Mondiale SBK 2020: Rinaldi si consacra, Rea vola a +36 su Redding

Prossimo Articolo

Rea: “Rinaldi merita la promozione nel team ufficiale Ducati”

Rea: “Rinaldi merita la promozione nel team ufficiale Ducati”
Carica commenti
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021
Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita" Prime

Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Lorenza D'Adderio intervista Mara Soto, meccanico Kawasaki nel team impegnato nel mondiale Superbike. Un viaggio attraverso i ricordi, gli obiettivi di una giovane ragazza che realizza il sogno di lavorare al fianco di un grande campione come Jonathan Rea.

WSBK
1 lug 2021