SSP300, Portimao: vittorie per Carrasco e Deroue

Scott Deroue conquista la vittoria a Portimao in una gara condizionata dall’incidente tra Kawakami e Booth-Amos che ha costretto all’esposizione della bandiera rossa. Sul podio anche Unai Orrade e Yuta Okaya, secondo e terzo rispettivamente. Nella prima gara invece la vittoria era andata ad Ana Carrasco.

SSP300, Portimao: vittorie per Carrasco e Deroue

La Supersport 300 regala sempre un grande spettacolo ed a Portimao non è stato diverso. Le due gare della classe cadetta consegnao due vincitori diversi e finali con il brivido. Ad imporsi in Gara 1 è stata Ana Carrasco, mentre Scott Deroue ha centrato il primo successo della stagione in Gara 2. 

Gara 1 

Grande prova di forza di Ana Carrasco, che ha la meglio su Jeffrey Buis. Il pilota MTM Kawasaki Motoport si è piegato alla campionessa del 2018 dopo una grande battaglia, terminata in anticipo a causa della caduta di Bruno Ieraci sul rettilineo principale che ha costretto alla bandiera rossa. A completare il podio troviamo Tom Booth-Amos, distante dai primi due di quasi due secondi, ma comunque autore di una buona rimonta dalla quinta fila.

Scott Deroue è rimasto ai piedi del podio per sei millesimi e precede Bahattin Sofuoglu, solo quinto dopo aver vinto la gara di Jerez. Il turco è riuscito ad arrivare al traguardo davanti a Samuel di Sora, che ha tagliato il traguardo in sesta posizione. Settima posizione per Mika Perez, che salva una gara caratterizzata da un errore commesso mentre era nel gruppo di testa. Alle spalle del pilota del team Prodina Ircos troviamo Meikon Kawakami, ottavo. Chiudono la top 10 Koen Meuffels e Thomas Brianti, nono e decimo rispettivamente.

Da segnalare i numerosi ritiri, a partire da quello avvenuto al primo giro a causa di una caduta che vede coinvolti Tomas Alonso, Hugo de Cancellis e Tom Bercot. Zero punti anche per Tom Edwards, Unai Orrade e Oliver Konig. Gara da dimenticare anche per Yuta Okaya, scivolato al quarto giro dopo essere partito dalla pole position.

Gara 2 

La gara disputata domenica sulla pista portoghese ha lasciato con il fiato sospeso e con apprensione. Un incidente che ha visto coinvolti Meikon Kawakami e Tom Booth-Amos nelle fasi finali ha costretto i commissari ad esporre la bandiera rossa, chiudendo la gara con due giri di anticipo. Ne esce vincitore Scott Deroue, che conquista il suo primo successo stagionale e balza al comando della classifica generale.

Deroue approfitta delle difficoltà di Bahattin Sofuoglu, vincitore dello scorso round ma solamente quinto al termine della gara di Portimao. Il pilota del team MTM Kawasaki Motoport precede Unai Orrade, secondo in rimonta dopo essere partito dalla quinta fila. Yuta Okaya è terzo al traguardo: il giapponese conquista così il suo primo podio in carriera dopo la pole position conquistata sabato in qualifica.

Jeffrey Buis resta ai piedi del podio in quarta posizione e precede Sofuoglu. In sesta posizione troviamo Mika Perez, mentre Tom Edwards agguanta il settimo posto pur essendosi reso protagonista di un contatto con Ana Carrasco, avvenuto alla curva 4 che ha messo fine alla gara della pilota spagnola. Il primo degli italiani è Thomas Brianti, in ottava posizione, mentre chiudono la top 10 Koen Meuffels e Samuel di Sora, nono e decimo rispettivamente.

Oltre all’incidente avvenuto nel finale per cui ancora non si hanno notizie sui piloti coinvolti, è da segnalare un contatto tra Maximilian Kappler ed Inigo Iglesias Bravo, che porta entrambi al ritiro. Stessa sorte per Hugo de Cancellis e Nick Kalinin, anche loro protagonisti di un contatto.

condivisioni
commenti
SBK, Portimao, Gara 2: Rea vince e va in testa al mondiale
Articolo precedente

SBK, Portimao, Gara 2: Rea vince e va in testa al mondiale

Prossimo Articolo

SBK, ufficiale: niente Argentina nel 2020, si torna nel 2021

SBK, ufficiale: niente Argentina nel 2020, si torna nel 2021
Carica commenti
SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale Prime

SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale

Toprak Razgatlioglu è il nuovo campione del mondo della Superbike, il turco è riuscito a battere Rea dopo sei anni di dominio incontrastato. Ma il titolo del pilota Yamaha non rappresenta solo un cambiamento al vertice, segna anche il rinnovo del campionato, un ricambio generazionale che disegna un bel futuro per le derivate di serie.

WSBK
24 nov 2021
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021