SSP, Phillip Island: esordio con trionfo per Locatelli

Andrea Locatelli domina a Phillip Island con la Yamaha del team Evan Bros. Doppietta italiana in gara con il secondo posto di Raffaele De Rosa. Chiude il podio Jules Cluzel, terzo. Inizio da dimenticare per Randy Krummenacher, caduto alla prima curva.

SSP, Phillip Island: esordio con trionfo per Locatelli

Con la gara di Phillip Island si inaugura la stagione del mondiale Supersport, che comincia nel segno di Andrea Locatelli. Il rookie, in sella alla Yamaha del team Bardahl Evan Bros domina dal semaforo alla bandiera a scacchi, passando sul traguardo con ben 5.8 secondi di vantaggio sugli inseguitori. Grande esordio per l’italiano, che si ritrova a fronteggiare una gara caratterizzata da una sosta obbligatoria per il cambio gomme, ma mantiene la calma e beffa anche i più veterani.

Sul podio con Locatelli troviamo Raffaele De Rosa, ottimo secondo con la MV Agusta. Il pilota partenopeo regala così una doppietta tricolore all’Italia dopo una splendida gara in cui riesce a contenere gli attacchi di Jules Cluzel, terzo al traguardo con la Yamaha del team GMT94.

Il suo compagno di squadra Corentin Perolari lo segue in quarta posizione dopo aver combattuto per tutta la gara con Lucas Mahias, scattato dalla terza casella ma solo quinto alla bandiera a scacchi dopo una gara complicata in cui si è dovuto difendere dagli attacchi degli avversari.

Randy Krummenacher manca all’appello al termine della prima gara della stagione: il campione del mondo in carica infatti inizia in salita il proprio 2020. È autore di una brutta partenza, condizionata da quello che potrebbe essere un jump start. La sua gara però si conclude alla prima curva del primo giro con una caduta in cui distrugge la moto. Lo svizzero torna ai box con le sue gambe, ma colleziona uno zero in classifica.

Chi invece conquista punti è Hannes Soomer, che taglia il traguardo in sesta posizione, davanti a Steven Odendaal, settimo, e Manuel Gonzalez, ottavo. Ottimo risultato per il terzo italiano in griglia, Federico Fuligni, che è nono, mentre chiude la top 10 Isaac Viñales.

LA GARA – Al semaforo è Lucas Mahias ad ottenere lo spunto migliore, mentre Randy Krummenacher è autore di una brutta partenza che lo lascia indietro. Ma la gara del campione del mondo in carica finisce dopo poche curve, perché scivola alla Curva 1 ed è costretto a tornare ai box a piedi, mentre la sua MV Agusta è distrutta.

Nel frattempo Andrea Locatelli passa al comando ed inizia a mettere margine tra sé e gli inseguitori, rimasti nel gruppo ed in lotta per la seconda posizione. Raffaele De Rosa è molto efficace in questa fase e si porta dietro al connazionale sopravanzando Jules Cluzel e Lucas Mahias, scivolato fino alla quarta posizione.

La sosta obbligata ai box non cambia la classifica, che vede Locatelli saldamente al comando con ben 3 secondi di vantaggio sul secondo, De Rosa. Il partenopeo contiene un arrembante Jules Cluzel, terzo ma penalizzato di 80 millesimi per aver infranto il tempo nel pit stop. Corentin Perolari e Lucas Mahias intanto lottano per la quarta posizione con il francese della Kawasaki che sembra avere la meglio a cinque giri dal termine.

Al traguardo è Locatelli a trionfare, davanti a De Rosa e Cluzel, secondo e terzo rispettivamente. Il team GMT94 vede i propri piloti nelle prime quattro posizioni, con Corentin Perolari quarto al traguardo. Il francese ferma gli attacchi di Lucas Mahias, quinto e visibilmente deluso.

condivisioni
commenti
SBK, Phillip Island: Rea vince in volata la Superpole Race
Articolo precedente

SBK, Phillip Island: Rea vince in volata la Superpole Race

Prossimo Articolo

SBK, Phillip Island, Gara 2: Lowes su Rea nel finale ed è leader

SBK, Phillip Island, Gara 2: Lowes su Rea nel finale ed è leader
Carica commenti
SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale Prime

SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale

Toprak Razgatlioglu è il nuovo campione del mondo della Superbike, il turco è riuscito a battere Rea dopo sei anni di dominio incontrastato. Ma il titolo del pilota Yamaha non rappresenta solo un cambiamento al vertice, segna anche il rinnovo del campionato, un ricambio generazionale che disegna un bel futuro per le derivate di serie.

WSBK
24 nov 2021
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021