SSP, Barcellona, Libere: De Rosa brilla nel venerdì catalano

Raffaele De Rosa sorprende a Barcellona e firma il miglior crono del venerdì di libere. Il pilota napoletano precede Randy Krummenacher, secondo con il suo nuovo team, e Manuel Gonzalez, terzo. Steven Odendaal è quarto e può approfittare dell’assenza del leader Dominique Aegerter, impegnato a Misano con la MotoE. Paura per una marshall, investita da Ondrej Vostatek, ma non in pericolo di vita.

SSP, Barcellona, Libere: De Rosa brilla nel venerdì catalano

Il round di Barcellona del mondiale Supersport sarà caratterizzato dall’assenza del leader del mondiale Dominique Aegerter, impegnato con la MotoE a Misano. L’occasione è ghiotta per Steven Odendaal, che può pensare di recuperare punti preziosi in ottica campionato. Tuttavia, il sudafricano del team Evan Bros non ha fatto i conti con Raffaele De Rosa, grande sorpresa del venerdì di libere al Montmelo.

Il venerdì di Barcellona della Supersport è stato caratterizzato anche da una bandiera rossa nella prima sessione, causata da un incidente alla Curva 1. Marc Alcoba è scivolato e, subito dopo, è caduto anche Ondrej Vostatek. La sua moto però ha colpito una marshal che si trovava a bordo pista. E' stata immediatamente esposta una bandiera rossa che ha interrotto il turno, ricominciato poco dopo. I piloti non hanno riportato conseguenze, mentre la marshal è stata ricoverata con diverse fratture ma non è in pericolo di vita.

Il pilota partenopeo ha firmato il miglior crono nella combinata del venerdì di Barcellona, piazzandosi al comando nella seconda sessione di prove libere e beffando anche i più favoriti. Una scivolata non ha condizionato il turno del pilota Kawasaki, che arriva al sabato con il tempo di 1’45”620, 67 decimi meglio di Randy Krummenacher.

Lo svizzero, in forza al team CM Racing come sostituto dell’infortunato Luca Bernardi, si trova a suo agio sin da subito con la moto e si porta nelle posizioni di vertice, chiudendo la giornata con il secondo crono nella combinata. Anche per lui una caduta non ha condizionato il venerdì, concluso con un grande risultato. Alle spalle di Krummenacher troviamo la rivelazione dell’anno: Manuel Gonzalez. Lo spagnolo del team ParkinGo vola anche a Barcellona e inizia il suo round di casa con il piede giusto, piazzandosi in terza posizione nella classifica combinata, a soli 109 millesimi dal leader De Rosa.

Resta più indietro Steven Odendaal, che al termine del venerdì di libere si ferma in quarta posizione. È comunque un buon punto di partenza per il sudafricano del team Evan Bros, che accusa solamente 161 millesimi di ritardo dalla vetta. Giornata positiva per la squadra campione del mondo, che piazza entrambi i piloti in top 10: Peter Sebestyen infatti archivia il venerdì con il decimo crono ed è il primo ad andare oltre il secondo di ritardo.

Se i primi quattro sono racchiusi in meno di due decimi, il quinto paga un ritardo di quasi quattro decimi. Niki Tuuli conclude la giornata con la quinta piazza e precede Patrick Hobelsberger, sesto con la Yamaha del team Bonovo. Il tedesco precede il connazionale Philipp Oettl, settimo in sella alla Kawasaki del team Puccetti e a ben 864 millesimi da De Rosa.

Andy Verdoia si conferma in ottima forma anche a Barcellona dopo il solido weekend di Magny-Cours e mette in archivio il venerdì di libere con il settimo crono. Il francese precede Christoffer Bergman, nono. Chiude la top 10 Sebestyen, come detto. Resta fuori dal gruppo dei primi dieci per soli 41 millesimi Federico Caricasulo, 11esimo con la Yamaha del team Motoxracing.

Così gli altri italiani: Michel Fabrizio è 15esimo e Leonardo Taccini è 17esimo. Kevin Manfredi è 19esimo davanti a Matteo Patacca, 20esimo. Federico Fuligni si ferma in 24esima posizione, mentre bisogna scorrere la classifica per trovare Luigi Montella, ultimo degli italiani e 30esimo.

condivisioni
commenti
SBK, Barcellona, FP2: Razgatlioglu precede Rinaldi e Locatelli
Articolo precedente

SBK, Barcellona, FP2: Razgatlioglu precede Rinaldi e Locatelli

Prossimo Articolo

Paura in Supersport: Marshall investita a Barcellona

Paura in Supersport: Marshall investita a Barcellona
Carica commenti
SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale Prime

SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale

Toprak Razgatlioglu è il nuovo campione del mondo della Superbike, il turco è riuscito a battere Rea dopo sei anni di dominio incontrastato. Ma il titolo del pilota Yamaha non rappresenta solo un cambiamento al vertice, segna anche il rinnovo del campionato, un ricambio generazionale che disegna un bel futuro per le derivate di serie.

WSBK
24 nov 2021
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021