Spies: “Yamaha sbagliò a mandare via Sykes nel 2009”

L'ex campione del mondo superbike Ben Spies parla in un'intervista esclusiva della versione 2009 della Yamaha R1 e della convivenza nel box con Tom Sykes.

Spies: “Yamaha sbagliò a mandare via Sykes nel 2009”

Nella stagione 2009, Ben Spies ha conquistato il titolo mondiale in Superbike. L'americano arrivava al campionato delle derivate di serie come cinque volte campione AMA e vinse il titolo con la Yamaha R1. Resta fino ad ora l'unico titolo Yamaha in Superbike.

Tom Sykes è stato il compagno di squadra di Spies in Yamaha proprio in quell’anno. Il britannico però non è salito sul podio in nessuna delle 28 gare disputate. Spies invece ha ottenuto 14 vittorie ed è salito sul podio altre tre volte. In un'intervista esclusiva con lo statunitense, ripercorriamo quella stagione gloriosa.

Quando Spies parla con Motorsport.com della R1, afferma: “Ci sono state molte cose che mi sono piaciute della macchina del 2009, ma abbiamo anche avuto molti problemi che dall’esterno non si notavano. La moto non era buona come la gente pensava”.

La Yamaha R1 è stata successivamente guidata da Cal Crutchlow, James Toseland, Marco Melandri ed Eugene Laverty. Melandri ha già spiegato nell'intervista esclusiva quanto sia stato impressionante l’anteriore della R1. Spies conferma: “La moto ha trasmesso una sensazione folle sull’anteriore. Potevo guidare la moto come volevo."

Ben Spies

Ben Spies kam 2009 in die Superbike-WM und stieg 2010 als WSBK-Champion in die MotoGP auf

Foto: LAT

"Sapevo come controllare il posteriore e gestivo alcuni problemi con la moto", ha detto l'americano. “L'attuale R1 è una buona moto, ma è difficile confrontare quella attuale con il modello del 2009. Sono state apportate alcune importanti modifiche”.

I successi di Spies avevano così a rischio la carriera di Tom Sykes, arrivato in Superbike come debuttante e con un contratto di un anno da Yamaha, con un'opzione per estendere se i risultati fossero stati convincenti. Ma Sykes è stato all'ombra di Spies per l'intera stagione e non è mai nemmeno salito sul podio. Spies ha fatto di tutto per permettere a Sykes di avere un'altra possibilità, ma Yamaha ha scelto Cal Crutchlow e James Toseland per la stagione 2010.

Tom Sykes

Tom Sykes erlebte eine durchwachsene WSBK-Debütsaison

Foto: LAT

Secondo Spies, è stato un errore mandare via Sykes: “All'epoca aveva già molto talento. Quando ho lasciato la squadra, ho chiarito che la stagione 2009 era stata sfortunata per lui. Eravamo entrambi principianti ed è stato abbastanza sfortunato. Tom ha fatto un ottimo lavoro. Era da 0,2 a 0,4 secondi più lento di me sulla maggior parte dei circuiti. Non è mai stato indietro di mezzo secondo o più”.

“Ho detto alla squadra che era un pilota davvero bravo – prosegue Spies – Più tardi ha vinto un campionato del mondo con Kawasaki ed è stato vicino a vincerlo più volte. Per me è stato uno di quegli anni in cui tutto andava bene insieme. Ma sapevo già quanto potenziale Tom avesse in quel momento."

Tom Sykes

WSBK 2013: Tom Sykes holte sich mit Kawasaki den WM-Titel

Foto: Kawasaki

condivisioni
commenti
BMW: “Non vale la pena impegnarsi per entrare in MotoGP”

Articolo precedente

BMW: “Non vale la pena impegnarsi per entrare in MotoGP”

Prossimo Articolo

Eugene Laverty: “Punto al titolo con BMW entro il 2021”

Eugene Laverty: “Punto al titolo con BMW entro il 2021”
Carica commenti
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021