Sofuoglu: “Kawasaki ignora Razgatlioglu. Lo porto in Yamaha!”

Razgatlioglu è rimasto in panchina durante la 8 Ore di Suzuka e Kenan Sofuoglu, suo manager, è furioso con Kawasaki per il trattamento riservato al proprio pilota. Afferma di voler chiudere la trattativa con Yamaha e lasciare definitivamente la squadra con cui il giovane turco ha esordito nel mondiale Superbike.

Sofuoglu: “Kawasaki ignora Razgatlioglu. Lo porto in Yamaha!”

La 8 Ore di Suzuka, che ha avuto uno dei finali più discussi degli ultimi anni, alla fine ha visto trionfare la Kawasaki, che quest’anno ha schierato una line-up d’eccezione: a scendere in pista sono stati Jonathan Rea, Leon Haslam e Toprak Razgatlioglu. Il trio vincente ha avuto gli occhi puntati addosso anche in ottica Superbike, dove il turco ed il rientrante britannico sono gli uomini chiave del mercato 2020.

Ma la gestione di gara ha avuto delle ripercussioni che lasciano strascichi di polemica: i vincitori infatti sono tre, ma a quanto pare solo sull’albo d’oro, perché Toprak Razgatlioglu non è mai sceso in pista durante le otto ore di gara, i suoi stint sono stati effettuati da Leon Haslam. Il trattamento riservato al giovane talento non ha lasciato indifferente il suo manager e mentore, Kenan Sofuoglu, che è furioso nei confronti di Kawasaki.

Leggi anche:

La stella della Supersport, ritiratosi lo scorso anno ed ora guida di Razgatlioglu, aveva reso noti tempo fa dei contatti con Yamaha, ma l’idea iniziale era di restare con Kawasaki, anche nella speranza di una promozione nel team ufficiale. Ma, alla luce di quanto accaduto in Giappone lo scorso fine settimana, Sofuoglu minaccia di abbandonare il team nipponico con sede a Barcellona per approdare alla Casa dei tre diapason. Razgatlioglu è uno dei piloti più ambìti del paddock e anche ad Iwata sembra ci sia un grande interesse nei suoi confronti, considerando anche il fatto che avrà una sella disponibile, lasciata da Marco Melandri che appenderà il casco al chiodo a fine stagione.

Interesse che non sembra più molto forte da parte di Kawasaki, che addirittura ha messo da parte Toprak in una delle gare più blasonate ed importanti della stagione motoristica. Questo è avvenuto nonostante i tempi fatti segnare dal pilota fossero in linea con quelli di Jonathan Rea, pertanto era apparso estremamente competitivo ed all’altezza della situazione. Così Sofuoglu, in un’intervista a Speedweek, ha espresso il proprio disappunto, confermando i contatti con Yamaha ed un imminente addio a Kawasaki.

“Durante la 8 Ore di Suzuka, Kawasaki ha commesso un grave errore – afferma Sofuoglu – Toprak è stato uno dei piloti più veloci in pista, ma non ha avuto una gomma nuova per tutto il weekend, solo per le qualifiche. Sento che gli hanno fatto guadagnare zero rispetto, eppure in qualifica ha avuto gli stessi tempi sul giro dei suoi compagni di squadra, anche se era molto meno in sella”.

Sofuoglu si scaglia contro Kawasaki e afferma di voler portare il proprio pilota ad Iwata: “Toprak ha dovuto guardare la gara per otto ore, la decisione di Kawasaki di non farlo guidare gli ha fatto molto male. Fino ad ora non abbiamo nulla di firmato, ma siamo in trattativa sia con Kawasaki sia con Yamaha. Non sapevamo cosa avremmo potuto scegliere, ma dopo questo accaduto, molto probabilmente firmeremo con Yamaha. Ne ho parlato con Toprak e lui è d’accordo con me, non è contento di come è stato trattato da Kawasaki. Questa settimana contatterò Yamaha e proveremo a portarlo lì”.

Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
1/7

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Leon Haslam, Toprak Razgatlioglu, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Leon Haslam, Toprak Razgatlioglu, Kawasaki Racing Team
2/7

Foto di: FIM EWC

Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
3/7

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
4/7

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
5/7

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
6/7

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
7/7

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Rea critico: “Il vero format SBK ha due gare la domenica”

Articolo precedente

Rea critico: “Il vero format SBK ha due gare la domenica”

Prossimo Articolo

Baz: “Quartararo è il futuro di Yamaha dopo l’addio di Rossi”

Baz: “Quartararo è il futuro di Yamaha dopo l’addio di Rossi”
Carica commenti
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021
Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita" Prime

Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Lorenza D'Adderio intervista Mara Soto, meccanico Kawasaki nel team impegnato nel mondiale Superbike. Un viaggio attraverso i ricordi, gli obiettivi di una giovane ragazza che realizza il sogno di lavorare al fianco di un grande campione come Jonathan Rea.

WSBK
1 lug 2021