WSBK
27 set
-
29 set
Evento concluso
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso

SBK, Villicum: Rea trionfa in Gara 2, Kawasaki campione

condivisioni
commenti
SBK, Villicum: Rea trionfa in Gara 2, Kawasaki campione
Di:
13 ott 2019, 19:47

Jonathan Rea conquista l’85esimo successo in carriera e consegna definitivamente il titolo costruttori a Kawasaki. Gara 2 solida per Chaz Davies, che sale sul secondo gradino del podio, mentre Toprak Razgatlioglu si conferma in ottima forma ed è terzo. Alvaro Bautista in grande difficoltà nel finale, è quinto.

Gara 2, con la griglia al completo, conclude il penultimo round del 2019 e l’ultima gara del weekend porta la firma di Jonathan Rea, che conquista l’85esimo successo in carriera. È una domenica gloriosa per Kawasaki, che con la vittoria del britannico e la decima posizione di Leon Haslam conquista il titolo costruttori. Sul podio con il Campione del mondo in carica c’è un rinvigorito Chaz Davies, secondo e decisamente efficace nella seconda manche del fine settimana. Convince ancora Toprak Razgatlioglu, che lascia l’Argentina con il terzo podio consecutivo, grazie alla terza posizione di Gara 2.

Alvaro Bautista, che nelle prime fasi di gara è apparso piuttosto in forma andando anche al comando, è entrato in difficoltà nel finale, passando sotto la bandiera a scacchi in quinta posizione, a quasi 18 secondi dal vincitore. Un calo inspiegabile per il pilota Ducati, che è stato beffato da Michael van der Mark, quarto al traguardo.

Al semaforo è il Campione del mondo in carica ad ottenere lo spunto migliore, tenendo la testa e provando subito la fuga. Nelle primissime fasi di gara sembra funzionare, mentre Rea vola via, Bautista e Razgatlioglu sono impegnati a battagliare per la seconda posizione, con il pilota Ducati che ha la meglio e riesce a tenersi l’alfiere del team Puccetti alle spalle.

Ottimo inizio di gara per Sandro Cortese, che balza in quarta posizione, ma viene ben preso beffato da un Chaz Davies piuttosto arrembante ed aggressivo con le Yamaha, rimaste più attardate nelle fasi iniziali di gara: Michael van der Mark è sesto ed Alex Lowes settimo.

Intanto Rea continua a dominare, stampando giri veloci e tenendo dietro Bautista. Il pilota Kawasaki però commette un errore e permette allo spagnolo di portarsi al comando. I due sono vicinissimi ed ingaggiano una lotta, ma il Campione in carica si rimette davanti a tutti, lasciando Bautista a confrontarsi con gli avversari alle sue spalle.

Proprio lo spagnolo deve guardarsi le spalle da un Davies agguerrito, che prima sopravanza Razgatlioglu e poi si butta all’interno del proprio compagno di squadra. Il gallese si porta così in seconda posizione e va a caccia di Rea, che però continua a firmare tempi irraggiungibili. Il pilota Kawasaki ha 2.3 secondi di vantaggio su Davies, che però ha un ritmo indiavolato.

Chi invece è molto in difficoltà è Alvaro Bautista, che dopo aver subìto il sorpasso di Davies viene sopravanzato anche da Razgatlioglu ed è insidiato da Michael van der Mark, nelle ultime fasi di gara molto vicino al pilota Ducati. L’olandese passa e va in quarta posizione, relegando Bautista in quinta posizione.

Intanto a centro gruppo è bagarre tra l’idolo di casa Leandro Mercado, Eugene Laverty e Michael Ruben Rinaldi, con quest’ultimo che commette un errore e scivola in 11esima posizione, perdendo ogni possibilità di lottare per la settima piazza.

Mentre i piloti lottano per le migliori posizioni possibili, Jonathan Rea va a vincere Gara 2, davanti ad un ottimo Chaz Davies, secondo, e Toprak Razgatlioglu, terzo. I primi tre sono racchiusi in 14 secondi, a dimostrazione del grande dominio del britannico. Michael van der Mark è quarto e precede Alvaro Bautista, quinto nonostante le difficoltà. Alex Lowes taglia il traguardo in sesta posizione, con Eugene Laverty alle sue spalle in settima. Ottavo posto per Leandro Mercado, mentre Jordi Torres e Leon Haslam chiudono la top 10 in nona e decima posizione. Con la vittoria di Rea e la decima piazza di Haslam, Kawasaki si aggiudica il titolo costruttori.

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco Ritirato Punti
1   1 United Kingdom Jonathan Rea Kawasaki 0         25
2   7 United Kingdom Chaz Davies Ducati 0 5.158       20
3   54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu Kawasaki 0 14.511       16
4   60 Netherlands Michael van der Mark Yamaha 0 17.046       13
5   19 Spain Alvaro Bautista Ducati 0 17.771       11
6   22 United Kingdom Alex Lowes Yamaha 0 18.976       10
7   50 Ireland Eugene Laverty Ducati 0 33.901       9
8   36 Argentina Leandro Mercado Kawasaki 0 35.233       8
9   81 Spain Jordi Torres Kawasaki 0 36.783       7
10   91 United Kingdom Leon Haslam Kawasaki 0 37.478       6
11   21 Italy Michael Ruben Rinaldi Ducati 0 44.053       5
12   76 France Loris Baz Yamaha 0 45.623       4
13   2 United Kingdom Leon Camier Honda 0 51.082       3
14   33 Italy Marco Melandri Yamaha 0 > 1'       2
15   11 Germany Sandro Cortese Yamaha 0 > 1'       1
16   28 Germany Markus Reiterberger BMW 0 > 1'        
17   23 Japan Ryuichi Kiyonari Honda 0 > 1'        
  dnf 52 Italy Alessandro Del Bianco Honda 0       Ritirato  
  dnf 66 United Kingdom Tom Sykes BMW 0       Ritirato
Prossimo Articolo
SBK, Villicum: Rea trionfa nella Superpole Race

Articolo precedente

SBK, Villicum: Rea trionfa nella Superpole Race

Prossimo Articolo

Rea contrattacca: “Nessuna pressione, si poteva correre”

Rea contrattacca: “Nessuna pressione, si poteva correre”
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WSBK
Evento Villicum
Sotto-evento SBK Gara 2
Location Villicum Circuit
Autore Lorenza D'Adderio