Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Gara
WSBK Misano

SBK | Toprak re di Misano: sua anche Gara 2, Bautista terzo

Toprak Razgatlioglu vince anche Gara 2 a Misano e firma la sua prima tripletta della stagione, prima anche per BMW. Piegate le due Ducati di Nicolò Bulega, secondo, e Alvaro Bautista, terzo. Il turco incrementa la leadership in campionato, dove ora il rookie del team Aruba è secondo sopravanzando il campione in carica. Indietro Iannone, 11°.

Toprak Razgatlioglu, BMW Motorrad WorldSBK Team

Toprak Razgatlioglu, BMW Motorrad WorldSBK Team

Vincere a casa ha un sapore speciale, ma farlo a casa del diretto rivale in campionato forse dà ancora più soddisfazione. Lo può dire forte Toprak Razgatlioglu, che dopo aver trionfato nella prima manche e nella Superpole Race, ha dominato Gara 2 a Misano. Il turco è tornato a firmare una tripletta per la prima volta dal round d’Indonesia del 2022 e quella odierna è la prima tripletta con BMW (prima anche del marchio).

Con il trionfo del round di Misano, Razgatlioglu incrementa il vantaggio in campionato, arrivando a 21 lunghezze su Nicolò Bulega, che ha provato a frenare la cavalcata del turco. Il pilota Aruba.it Racing – Ducati si era messo in testa alla partenza tentando di dettare il ritmo. All’ottavo giro però ha subìto il sorpasso del leader del campionato, che è poi andato a vincere con quasi tre secondi di vantaggio relegando Bulega in seconda posizione.

A completare il podio è stato Alvaro Bautista, mai davvero in lotta per la vittoria e distante sette secondi dal vincitore. Con il terzo posto odierno, lo spagnolo ha perso la seconda posizione in campionato, scalzato dal compagno di squadra Nicolò Bulega, che gli va davanti per 3 punti. Il campione del mondo in carica, con un colpo di reni, è riuscito a conquistare la terza piazza beffando un solido Alex Lowes: il pilota Kawasaki è stato sempre in lotta nelle posizioni di vertice, pur pagando quasi dieci secondi sulla linea del traguardo.

Alle spalle della Kawasaki di Lowes troviamo Andrea Locatelli, ancora una volta migliore delle Yamaha. Il bergamasco ha chiuso Gara 2 in quinta posizione, mentre il suo compagno di squadra Jonathan Rea continua a faticare e non è andato oltre il decimo posto, staccato di quasi trenta secondi dal vincitore e leader del campionato. Il sei volte iridato è rimasto alle spalle di Remy Gardner, ottavo. Quasi tutte le Yamaha in top 10 ad eccezione di Dominique Aegerter, che ha rotto il motore per la seconda volta nel weekend.

Nelle prime dieci posizioni si è piazzato anche Danilo Petrucci: il pilota Barni è stato stoico e ha combattuto contro il dolore, riuscendo a concludere tutte le gare del weekend al rientro dall’infortunio. Inoltre, il ternano è stato il migliore dei piloti indipendenti grazie alla sesta posizione conquistata combattendo con Axel Bassani, settimo al traguardo. Buona la prestazione anche di Iker Lecuona, che in sella alla Honda è riuscito a ottenere il nono posto.

Per la prima volta nel weekend, il migliore dei piloti indipendenti non è Andrea Iannone. Tante difficoltà per il portacolori Goeleven, che con una partenza fulminea si è messo in seconda posizione, ma ha poi commesso una serie di errori che l’hanno relegato nel centro gruppo. Il pilota di Vasto è rimasto fuori dalla top 10, chiudendo in 11esima posizione. Difficoltà anche per Michael Ruben Rinaldi, caduto alla Curva 4 al primo giro, ma è poi tornato in pista per tagliare il traguardo in 16esima posizione. Caduto anche Michele Pirro all’ultimo giro.

CLA PILOTA # GIRI TEMPO DISTACCO KM/H PUNTI
1 T. RazgatliogluROKIT BMW MOTORRAD WORLDSBK TEAM 54 0

-

    25
2 N. BulegaDUCATI TEAM 11 0

2.980

    20
3 A. BautistaDUCATI TEAM 1 0

6.920

    16
4 A. LowesKAWASAKI RACING 22 0

9.951

    13
5 A. LocatelliPATA PROMETEON YAMAHA 55 0

11.974

    11
6 D. PetrucciBARNI RACING TEAM 9 0

15.900

    10
7 A. BassaniKAWASAKI RACING 47 0

16.055

    9
8 R. GardnerGRT RACING TEAM 87 0

19.125

    8
9 I. LecuonaHONDA WORLD SUPERBIKE TEAM 7 0

22.535

    7
10 J. ReaPATA PROMETEON YAMAHA 65 0

27.237

    6
11 A. IannoneTEAM GO ELEVEN 29 0

27.292

    5
12 S. ReddingBONOVO ACTION BMW 45 0

29.948

    4
13 S. LowesELF MARC VDS RACING TEAM 14 0

31.044

    3
14 T. RabatPUCCETTI RACING 53 0

38.090

    2
15 P. OettlGMT94 YAMAHA 5 0

43.840

    1
16 M. RinaldiMOTOCORSA RACING 21 0

43.852

     
17
B. RayMOTOXRACING
28 0

44.363

     
18 G. GerloffBONOVO ACTION BMW 31 0

45.078

     
19 T. MackenziePETRONAS MIE RACING HONDA TEAM 95 0

48.580

     
dnf M. PirroDUCATI TEAM 51 0

 

     
dnf X. ViergeHONDA WORLD SUPERBIKE TEAM 97 0

 

     
dnf M. van der MarkROKIT BMW MOTORRAD WORLDSBK TEAM 60 0

 

     
dnf D. AegerterGRT RACING TEAM 77 0

 

     
dnf A. NorrodinPETRONAS MIE RACING HONDA TEAM 27 0

 

   

 

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente SBK | Superpole Race: Toprak trionfa su Bulega, cade Bautista!
Prossimo Articolo SBK | Aruba e Ducati, c'è il rinnovo: insieme per altri due anni

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia