Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie

SBK | Toprak Razgatlioglu lascia Yamaha a fine stagione

Il campione del mondo 2021 e il team Yamaha separano le loro strade al termine di questa stagione. Quale sarà il futuro di Toprak? Lo attende la MotoGP o è pronto a cambiare team nel mondiale Superbike?

Toprak Razgatlioglu, Pata Yamaha WorldSBK

È arrivata alla fine l’avventura di Toprak Razgatlioglu in Yamaha. Alla fine di questa stagione, il turco lascerà la Casa di Iwata, dopo tre anni e un titolo mondiale. Si vociferava già da diverso tempo un probabile addio del campione del mondo 2021 al marchio giapponese, rivolto verso altri lidi nelle derivate di serie o addirittura proiettato in MotoGP.

Ma l’annuncio arrivato nella giornata odierna suona quasi come un fulmine a ciel sereno. Ad oggi, infatti, Ragzatlioglu è l’unico ad aver impedito ad Alvaro Bautista di vincere tutte le gare fino ad ora disputate, imponendosi nella Superpole Race di Mandalika a inizio anno. Il binomio Toprak-Yamaha sembra funzionare ancora molto bene e nella classifica generale è secondo, pur pagando un distacco importante dal leader della Ducati.

Questo però sembra non bastare a Razgatlioglu, che per il 2024 ha bisogno di nuove sfide. Ora si apre un nuovo scenario di mercato: resterà in Superbike con un altro marchio oppure è pronto a fare il salto in MotoGP che tutti si aspettavano già nel 2022? Già da qualche tempo si vocifera di un arrivo del turco in BMW, per un salto nel buio che però rappresenta un nuovo stimolo, come lui stesso afferma nel comunicato che Yamaha ha diramato poco fa.

Proprio grazie a Razgatlioglu, la Casa di Iwata è tornata sul tetto del mondo nel 2021 per la prima volta dal 2009 con Ben Spies. Il binomio Toprak-Yamaha ha conquistato quell’anno 13 vittorie, 29 podi e tre pole position, mettendo fine al dominio incontrastato di Jonathan Rea e della Kawasaki. Il titolo è arrivato al secondo anno insieme, dopo un 2020 iniziato alla grande ma poi interrotto dalla pandemia e da diversi problemi che gli hanno impedito di mostrare il potenziale.

Nel 2024 però, Toprak non vestirà più i colori Yamaha e ora, con Bautista confermato in Ducati e Rea in Kawasaki almeno per un altro anno, il mercato inizia a girare vorticosamente sia un paddock che nell’altro.  

Toprak Razgatlioglu, Pata Yamaha WorldSBK

Toprak Razgatlioglu, Pata Yamaha WorldSBK

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dosoli, Responsabile Road Racing, Yamaha Motor Europe, dichiara: “Ci dispiace che Toprak lasci la Yamaha alla fine di questa stagione. Volevamo continuare quella che è stata una partnership di incredibile successo, con l'ovvia evidenza della triplice corona di titoli mondiali per piloti, costruttori e team che abbiamo vinto insieme nel 2021. Abbiamo fatto un'offerta che, a nostro avviso, rifletteva adeguatamente il valore di Toprak come pilota e ambasciatore di Yamaha, nonché la competitività del nostro pacchetto di gare e la nostra strategia di gara all'interno della piattaforma WorldSBK. Tuttavia, con l'avanzare delle trattative è apparso evidente a entrambe le parti che Toprak è motivato ad affrontare una nuova sfida nel 2024 e noi rispettiamo la sua decisione”.

“Anche se le nostre strade si separeranno alla fine dell'anno, ora siamo pienamente concentrati sulla battaglia per il titolo WorldSBK 2023, che riprenderà a breve a Misano. Infine, vorrei ringraziare Toprak a nome della Yamaha ma anche a titolo personale, per il suo prezioso contributo al nostro progetto WorldSBK. Il suo primo titolo mondiale nel 2021 è stata una giusta ricompensa per lui ma anche per tutte le persone che, da quando siamo tornati nel WorldSBK nel 2016, hanno lavorato duramente per rendere questo progetto un successo. È un ricordo che tutti in Yamaha serberanno. Auguriamo a Toprak ogni successo per il futuro ma, per ora, abbiamo un lavoro da finire”, conclude Dosoli.

Toprak Razgatlioglu è grato alla Casa di Iwata, ma il suo percorso prende un’altra strada: “Voglio dire a tutta la famiglia Yamaha un grande grazie per l'amore e il rispetto che mi hanno dimostrato. Vincere il campionato del mondo era il mio sogno quando ho firmato con la Yamaha, e abbiamo raggiunto questo obiettivo insieme. Per la prossima stagione sento di aver bisogno di una nuova sfida e anche se c'era un'opportunità in MotoGP, non ho sentito lo stesso legame con la moto MotoGP che ho con la Superbike”.

“Ma se voglio rimanere nel mondiale Superbike ho bisogno di un nuovo obiettivo, di una nuova ambizione. Mi dispiace lasciare la Yamaha, sia il marchio che le persone, perché avevamo un ottimo rapporto, ma i cambiamenti fanno parte di ogni sport e sono normali per ogni professionista. Quindi, un grande ringraziamento a Yamaha Motor Company, Yamaha Motor Europe, Yamaha Motor Turkiye, al Pata Yamaha Prometeon WorldSBK Team e soprattutto alla mia squadra, che ha lavorato duramente per me”, conclude il pilota.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente SBK | Dominio Ducati: gli altri marchi stanno perdendo interesse?
Prossimo Articolo SBK | Ufficiale! Toprak Razgatlioglu correrà con BMW dal 2024!

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia