SBK | Rinaldi smentisce le voci su Petrucci in Ducati dal 2023

Michael Ruben Rinaldi ha respinto l'ipotesi che il prossimo anno possa perdere la sua Ducati nel Mondiale Superbike a favore dell'ex pilota di MotoGP Danilo Petrucci.

SBK | Rinaldi smentisce le voci su Petrucci in Ducati dal 2023
Carica lettore audio

Rinaldi è passato alla squadra ufficiale Ducati nel 2021 con un accordo biennale, ottenendo tre vittorie e conquistando il quinto posto in classifica.

Il ventiseienne occupa la stessa posizione nell'attuale classifica di campionato a metà stagione, ma non è ancora riuscito ad aumentare il suo bottino di vittorie, con un paio di terzi posti sul circuito di casa a Misano come migliori risultati.

Inoltre, non è ancora riuscito a battere il compagno di squadra Alvaro Bautista, leader del campionato, in una gara che entrambi i piloti hanno concluso, anche se l'ultima volta a Most è riuscito a superare lo spagnolo per la prima volta.

All'inizio dell'anno, Ducati ha suggerito che Petrucci, che attualmente rappresenta il marchio in MotoAmerica, potrebbe essere un candidato per entrare a far parte della squadra ufficiale WSBK accanto al già confermato Bautista per il 2023.

Tuttavia, Rinaldi ha dichiarato di essere determinato a mantenere il suo posto in squadra anche dopo la scadenza del suo attuale contratto.

"Voglio rimanere con questi colori [ufficiali] perché penso che la moto sia buona, mi piace la gente del team e penso che se facciamo un buon lavoro possiamo provare a lottare per il titolo in futuro", ha detto Rinaldi a Most il mese scorso.

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

"Sicuramente l'inizio di stagione per me è stato difficile e devo meritarmi questa moto, perché una Ducati ufficiale non è una moto su cui tutti possono salire, quindi bisogna essere sempre presenti".

"Da Misano in poi credo che abbiamo fatto un buon lavoro e sto cercando di concentrarmi su questo. Penso che tutto accadrà in modo normale, ma sicuramente i risultati sono importanti. "Non mi interessa quello che dicono i media, mi interessa solo andare il più veloce possibile e basta".

L'emittente WSBK Eurosport ha suggerito a Most che Petrucci ha una clausola nel suo contratto che gli garantisce una moto ufficiale nella serie se dovesse vincere il titolo MotoAmerica, e che quindi Rinaldi non può essere rinnovato fino a quando questo non sarà risolto. A tre gare dalla fine della stagione 2022, Petrucci è in testa alla classifica con 13 punti di vantaggio sul pilota della Yamaha Jake Gagne, dopo una costosa caduta di quest'ultimo nella seconda gara della scorsa edizione a Brainerd.

Danilo Petrucci, Warhorse HSBK Racing Ducati NYC

Danilo Petrucci, Warhorse HSBK Racing Ducati NYC

Photo by: Brian J. Nelson

Petrucci è stato anche collegato a una potenziale apparizione come wildcard WSBK a Portimao in ottobre, dopo che la stagione MotoAmerica si concluderà il 23-25 settembre al Barber Motorsports Park, avendo partecipato a un test pre-stagionale nello stesso luogo all'inizio dell'anno come parte della sua preparazione MotoAmerica.

Il suo rivale per il titolo, Gagne, ha già confermato che andrà a Portimao con il suo team Attack Performance Yamaha, mentre si fanno sempre più insistenti le ipotesi di un suo ritorno a tempo pieno nel WSBK il prossimo anno.

condivisioni
commenti
SBK | Yamaha non avrà una nuova R1 per la stagione 2023
Articolo precedente

SBK | Yamaha non avrà una nuova R1 per la stagione 2023

Prossimo Articolo

La SBK vive la sua età d’oro: Rea è felice di esserne protagonista

La SBK vive la sua età d’oro: Rea è felice di esserne protagonista