WSBK
06 set
-
08 set
Evento concluso
27 set
-
29 set
Evento concluso
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
6 giorni

SBK, regole 2018: ecco le "concessioni" e le limitazioni ai giri motore

condivisioni
commenti
SBK, regole 2018: ecco le "concessioni" e le limitazioni ai giri motore
Di:
25 ott 2017, 15:32

La Superbike Commission ha ufficializzato il nuovo regolamento volto a cercare di livellare i valori in campo tra i vari costruttori, ma anche a contenere i costi per aiutare le squadre private. Scopriamo insieme le nuove norme.

Il vincitore della gara Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Chaz Davies, Ducati Team, Marco Melandri, Ducati Team
Leon Camier, MV Agusta, Roman Ramos, Team Go Eleven
Xavi Fores, Barni Racing Team, Guintoli
Michael van der Mark, Pata Yamaha
Takumi Takahashi, Honda World Superbike Team, Davide Giugliano, Honda World Superbike Team
Chaz Davies, Ducati Team
La partenza della gara
La partenza della gara

Dopo mesi di discussioni con i costruttori e le squadre, finalmente la Dorna e la FIM sono riuscite a definire le regole per la stagione 2018 del Mondiale Superbike.

La Superbike Commission ha annunciato l'introduzione di alcune norme volte a cercare di livellare i valori tra i diversi costruttori, ma anche le squadre direttamente legate ad una Casa e quelle private, al fine di offrire uno spettacolo migliore e contenere i costi.

Limitazione dei giri motore

Il sistema di bilanciamento delle prestazioni legato agli air restrictor è stato modificato con uno legato alla limitazione del regime di rotazione. Questo potrà essere modificato diverse volte nel corso della stagione e sarà differenziato per ogni costruttore.

Concessioni

Sarà introdotto un sistema a punti per limitare lo sviluppo del motore delle moto più veloci. In alcune tappe della stagione, le squadre che hanno ottenuto meno punti saranno autorizzate a introdurre aggiornamenti.

Questi punti di "concessione" saranno attribuiti ai primi tre piloti dopo ogni gara (3-2-1) ed ogni costruttore che avrà almeno nove punti in meno rispetto a quello che conduce questa classifica dopo tre gare, potrà modificare una parte a sua scelta.

Inoltre, ogni costruttore che a fine stagione sarà più di 36 punti indietro rispetto al leader, avrà il permesso di fare delle altre modifiche per la stagione successiva.

Infine, gli organizzatori avranno il diritto di concedere degli upgrade ad un nuovo costruttore o ad uno già presente che introduce un motore con un nuovo design.

Sospensioni e parti del motore "approvate"

Per quanto riguarda il contenimento dei costi, sono state indicate alcune componenti relative al motore, al telaio ed alle sospensioni, che saranno indicate come "parti approvate" e che avranno un prezzo massimo al fine di garantire che anche le squadre private se le possano permettere.

Prossimo Articolo
Fotogallery: Rea si regala una doppietta anche a Jerez

Articolo precedente

Fotogallery: Rea si regala una doppietta anche a Jerez

Prossimo Articolo

Roberto Rolfo sostitusce Badovini al Grillini Racing in Qatar

Roberto Rolfo sostitusce Badovini al Grillini Racing in Qatar
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WSBK
Autore Redazione Motorsport.com