Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia

SBK | Rea e Kawasaki a caccia del riscatto a Mandalika

Jonathan Rea e Alex Lowes sono pronti ad affrontare il round di Mandalika, lasciandosi alle spalle una Phillip Island avara di risultati. La pista indonesiana non è tra le più congeniali alla Kawasaki, ma i due piloti proveranno a trarre il massimo dal secondo appuntamento dell’anno.

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team WSBK

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il round di Phillip Island ha inaugurato la stagione 2023 del mondiale Superbike, ma se l’anno è nuovo, il dominio è sempre lo stesso. È stato Alvaro Bautista il padrone dell’isola, conquistando la tripletta e iniziando il campionato con l’en plein. Il bottino pieno di Ducati ha lasciato a digiuno gli avversari, che puntavano a dare battaglia ma si sono piegati allo strapotere della Rossa e dello spagnolo.

Jonathan Rea, che lo scorso anno ha faticato a tenere il passo del campione in carica e di Toprak Razgatlioglu, sembrava aver iniziato l’inverno con il piede giusto, delle modifiche sulla sua ZX-10RR lo avevano soddisfatto. Tuttavia, il round di Phillip Island ha raccontato una storia diversa e il sei volte iridato è rimasto fuori dal podio in due gare su tre. Solo nella prima manche è riuscito ad agguantare una seconda posizione, accontentandosi di una settima piazza in Superpole Race e di un ottavo posto in Gara 2.

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing Ducati, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team WSBK

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing Ducati, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team WSBK

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Ora il mondiale si sposta in Indonesia, dove avrà luogo il secondo appuntamento della stagione. A Mandalika Jonathan Rea arriva da inseguitore e paga già un distacco importante dal leader Bautista, ben 31 punti e la terza posizione in campionato. Non c’è da disperare, chiaramente, siamo solo all’inizio dell’anno (e con un round in più, Imola è stata ufficializzata proprio ieri), ma con un Bautista così non sono ammessi errori.

Rea è il primo ad essere consapevole di non potersi permettere un passo falso, considerando quanto non solo Bautista sia in forma, ma tutta “l’armata Ducati”, che ha monopolizzato le posizioni di vertice a Phillip Island. Si sa, l’Australia spesso fa storia a sé, ma non per questo il pilota Kawasaki sottovaluta quanto visto. Riparte però dall’Indonesia con la voglia di riscattarsi.

"È bello iniziare la stagione 2023 nei due circuiti in cui abbiamo concluso la stagione precedente”, spiega Rea, che resta comunque molto motivato. “Il calendario della Superbike quest'anno è davvero buono. Cercheremo di capitalizzare il prossimo fine settimana a Lombok con qualche buon punteggio e non vediamo l'ora di capire l'anno in generale. L'anno scorso a Lombok mi sentivo bene fino all'ultima parte delle gare, quando i rischi che prendevo mi facevano sovraccaricare l'anteriore. Mi aspetto di essere più forte a Lombok rispetto all'anno scorso. Andremo a fare del nostro meglio. Lombok sarà più indicativa per noi rispetto a Phillip Island, in quanto si tratta di un circuito dal layout più normale, anche se farà molto caldo”.

Alex Lowes, Kawasaki Racing Team WSBK

Alex Lowes, Kawasaki Racing Team WSBK

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Cerca di dimenticare il brutto inizio di stagione Alex Lowes. Il britannico ha concluso il weekend con una scivolata in cui ha coinvolto Toprak Razgatlioglu, facendolo incappare subito in uno zero. Di certo non un grande avvio per il pilota Kawasaki, che però ricorda quanto Mandalika abbia mandato in sofferenza la sua ZX-10RR lo scorso anno.

“Mandalika è stata la nostra pista peggiore l'anno scorso, mentre Phillip Island è stata la nostra pista migliore”, spiega Lowes. “Per la prossima settimana ho un solo obiettivo: divertirmi, perché credo che sarà un weekend difficile per noi. Abbiamo lavorato molto duramente per migliorare il nostro pacchetto, ma sembra che siamo attardati o che tutti i nostri avversari abbiano fatto un salto in avanti. Abbiamo del lavoro da fare. Farà caldo e si scivola, non sono le condizioni migliori per noi. Lavoreremo sodo da venerdì, ci divertiremo e cercheremo di ottenere tre buoni risultati”.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente SBK | Locatelli sorprende e fa sorridere Yamaha
Prossimo Articolo SBK | Bautista: "Mandalika più difficile dell'Australia"

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia