SBK, Morais e Cresson ad Estoril con Kawasaki

Sheridan Morais torna in Superbike con il team Orelac Racing VerdNatura, mentre Loris Cresson farà il suo debutto con il team Pedercini, entrambi in occasione del round di Estoril.

SBK, Morais e Cresson ad Estoril con Kawasaki

L’ultimo round del mondiale Superbike porta con sé non solo la lotta per il titolo mondiale, ma una griglia di partenza piuttosto sconvolta rispetto a come l’avevamo lasciata a Magny-Cours due settimane fa. In pista infatti ritroveremo Sheridan Morais, che torna dopo una lunga assenza, e Loris Cresson, che debutta nella classe massima delle derivate di serie.

Morais, sudafricano che corre sotto bandiera portoghese, sarà in forza al team ORELAC Racing VerdNatura e sostituirà il titolare Leandro Mercado. Il pilota 35enne fa ritorno in Superbike dopo ben quattro anni, anche se aveva già disputato una stagione completa in sella alla Kawasaki nel 2014, in cui ha chiuso in 18esima posizione nella classifica generale. Morais dichiara: “Sono molto felice e onorato di poter gareggiare nell’appuntamento di casa nel Campionato del Mondo Superbike con il team ORELAC Racing VerdNatura e guidando l’incredibile Kawasaki ZX-10RR. Grazie a José Calero. Non vedo l’ora di raggiungere lui e suo figlio Nacho, che è stato mio compagno di squadra nel 2013, e il resto del team”.

José Calero, proprietario del team, commenta la scelta e rivela i piani per il prossimo anno: “Come sempre sono molto contento di poter dare a un pilota come Sheridan la possibilità che tutti noi sappiamo essere dura da trovare per piloti che hanno il suo talento. Si tratta di una bella occasione per dimostrare che il proprio lavoro e la propria perseveranza sono delle migliori. Questa sarà l’ultima gara di una stagione difficile per noi ma comunque non ci siamo fermati dimostrando che il nostro team può vantare una struttura seria e consolidata. Ecco perché da alcune gare ci stiamo preparando per la prossima stagione insieme al KRT e al team ufficiale Kawasaki in modo da poter iniziare il 2021 ancora più competitivi con i miglioramenti di Kawasaki. Sappiamo già il pilota che vedremo in pista in Superbike nel 2021 e lo comunicheremo a breve”.

Loris Cresson farà invece il suo debutto in Superbike proprio questo fine settimana in Portogallo. Il giovane pilota belga, impegnato nella classe Supersport, avrà l’occasione di mettersi alla prova con la ZX-10RR del team Pedercini, che quest’anno ha dovuto far fronte al brutto infortunio di Sandro Cortese, ancora convalescente.

Cresson afferma: “Sono entusiasta di entrare a far parte del team Pedercini per l'ultimo round del Campionato Mondiale Superbike di quest'anno. Onestamente, dopo la difficile stagione e l'anno che abbiamo avuto è la cosa migliore che ci sia capitata. Sono ansioso di andare in Portogallo, di capire la moto e di scoprire tutte le novità. Sarà strano stare in pista con i ragazzi che guardo di solito e che guardavo quando ero più giovane. Dirmi che correrò in Superbike e che sarò nella stessa Superpole, per esempio, di Scott Redding o Jonathan Rea o Leon Haslam è una follia. Ricordo che a Barcellona ho visto Leon e lui mi ha salutato e ora correrò con loro. Quest'anno non ci siamo mai arresi, nemmeno una persona che mi ha sostenuto”.

“Abbiamo trascorso tre anni nel Mondiale Supersport e fatto qualche bella gara, ma quest'anno è stata dura, ma a volte è così. Ora possiamo concludere l'anno in modo positivo. Penso che la categoria mi andrà bene, ho corso nel Mondiale Endurance e non è andata così male. So che ci sarà molto lavoro, ma mi piace il lavoro e sono pronto. Voglio ringraziare Imre e il Team Toth per averci permesso di condividere il loro box quest'anno. Sono un bel gruppo di persone e non ho altro da dire se non cose positive da dire su di loro. Voglio ringraziare anche Lucio Pedercini e David Salom per avermi dato questa opportunità”.

condivisioni
commenti
Matteo Ferrari torna in SBK con Barni ad Estoril

Articolo precedente

Matteo Ferrari torna in SBK con Barni ad Estoril

Prossimo Articolo

SBK 2020, ecco gli orari tv di Sky e TV8 del round di Estoril

SBK 2020, ecco gli orari tv di Sky e TV8 del round di Estoril
Carica commenti
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
1 o
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021