WSBK
24 ott
-
26 ott
Evento concluso

SBK, Magny-Cours, Libere 1: Van der Mark vola sull’acqua

condivisioni
commenti
SBK, Magny-Cours, Libere 1: Van der Mark vola sull’acqua
Di:
27 set 2019, 10:01

In condizioni insidiose, van der Mark chiude al comando la prima sessione di libere a Magny-Cours. Secondo crono per Leon Haslam, davanti a Marco Melandri. Cadono sia Jonathan Rea che Alvaro Bautista, poi settimo e tredicesimo rispettivamente.

Temperature basse e prima sessione di prove libere iniziata in ritardo per ripulire la pista dopo la Supersport 300: questo è l’inizio del weekend di Magny-Cours della Superbike, che ha esordito sotto la pioggia. Il sole ha iniziato però a fare capolino permettendo ai piloti di scendere in pista e far segnare i propri tempi cronometrati, anche se la classifica è decisamente inedita. A chiudere con il miglior tempo è Michael van der Mark, che beffa nel finale Leon Haslam, secondo alla bandiera a scacchi. Marco Melandri agguanta il terzo crono ed i primi tre sono separati da meno di tre decimi.

In un turno particolarmente complicato, le condizioni insidiose della pista hanno tratto in inganno i due grandi protagonisti del mondiale: Alvaro Bautista è finito a terra a pochi minuti dall’inizio della sessione, mentre a mezz’ora dal termine è stato Jonathan Rea ad assaggiare l’asfalto mentre faceva segnare caschi rossi che lo avrebbero portato al comando della classifica. I due sono rientrati ai box e non hanno più preso rischi, il leader del mondiale si è fermato in settima posizione, mentre lo spagnolo non è andato oltre il 13esimo tempo.

Alle spalle dei primi tre nella classifica dei tempi cronometrati troviamo a sorpresa un ottimo Leandro Mercado, che riesce a completare un gran giro e si porta in quarta posizione, davanti a Loris Baz. Il francese, che questo weekend corre sulla sua pista di casa, si dimostra ancora una volta molto efficace sul bagnato e chiude la prima sessione con il quinto tempo. Chi va forte sull’acqua è anche Alessandro Delbianco, che archivia il turno mattutino con il sesto crono, a poco più di quattro decimi da van der Mark.

Rimane più attardata l’altra Yamaha ufficiale di Alex Lowes, ottavo dietro a Rea. Il britannico precede Michael Ruben Rinaldi, primo dei piloti Ducati, tutti molto attardati. Chiude la top 10 l’altra Panigale V4 R del team Go Eleven affidata ad Eugene Laverty. Solo 14esimo Chaz Davies, che non ha rischiato in un turno particolarmente complicato. Si è fatti notare Leon Camier, tornato in pista dopo l’infortunio alla spalla e nelle posizioni di testa nelle ultime fasi di sessione, salvo poi chiudere in 11esima posizione.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 60 Netherlands Michael van der Mark Yamaha 10 1'51.852     141.969
2 91 United Kingdom Leon Haslam Kawasaki 10 1'52.075 0.223 0.223 141.687
3 33 Italy Marco Melandri Yamaha 18 1'52.647 0.795 0.572 140.967
4 36 Argentina Leandro Mercado Kawasaki 16 1'52.720 0.868 0.073 140.876
5 76 France Loris Baz Yamaha 18 1'52.820 0.968 0.10 140.751
6 52 Italy Alessandro Del Bianco Honda 18 1'52.905 1.053 0.085 140.645
7 1 United Kingdom Jonathan Rea Kawasaki 5 1'52.926 1.074 0.021 140.619
8 22 United Kingdom Alex Lowes Yamaha 11 1'52.945 1.093 0.019 140.595
9 21 Italy Michael Ruben Rinaldi Ducati 20 1'53.006 1.154 0.061 140.519
10 50 Ireland Eugene Laverty Ducati 10 1'53.224 1.372 0.218 140.249
11 2 United Kingdom Leon Camier Honda 12 1'53.509 1.657 0.285 139.897
12 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu Kawasaki 14 1'54.029 2.177 0.520 139.259
13 19 Spain Alvaro Bautista Ducati 11 1'54.091 2.239 0.062 139.183
14 7 United Kingdom Chaz Davies Ducati 8 1'54.133 2.281 0.042 139.132
15 23 Japan Ryuichi Kiyonari Honda 17 1'54.141 2.289 0.008 139.122
16 81 Spain Jordi Torres Kawasaki 17 1'54.159 2.307 0.018 139.100
17 20 France Sylvain Barrier Ducati 16 1'54.307 2.455 0.148 138.920
18 66 United Kingdom Tom Sykes BMW 11 1'54.444 2.592 0.137 138.754
19 11 Germany Sandro Cortese Yamaha 11 1'56.616 4.764 2.172 136.169
20 28 Germany Markus Reiterberger BMW 16 1'56.961 5.109 0.345 135.768
Prossimo Articolo
Domenicali risponde a Bautista: “Ha lasciato Ducati per soldi”

Articolo precedente

Domenicali risponde a Bautista: “Ha lasciato Ducati per soldi”

Prossimo Articolo

Melandri esclusivo: “La R1 del 2011 era migliore dell’attuale”

Melandri esclusivo: “La R1 del 2011 era migliore dell’attuale”
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WSBK
Evento Magny-Cours
Sotto-evento SBK FP1
Location Circuit de Nevers Magny-Cours
Autore Lorenza D'Adderio