SBK, Magny-Cours, Gara2: tripletta Razgatlioglu, Rea schiantato!

Toprak Razgatlioglu conquista anche Gara 2 a Magny-Cours e batte Jonathan Rea, che si arrende allo strapotere del turco e chiude secondo. Scott Redding si riscatta e sale sul terzo gradino del podio. Andrea Locatelli è ancora quarto.

SBK, Magny-Cours, Gara2: tripletta Razgatlioglu, Rea schiantato!

In Gara 2 Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea replicano lo spettacolo visto nella Superpole Race e ancora una volta fanno la differenza sugli avversari in una tiratissima lotta per la vittoria. Il round di Magny-Cours si conclude con il trionfo di Toprak Razgatlioglu, che riesce ad avere la meglio sul pilota Kawasaki e conquista una splendida tripletta. Il turco è perfetto e batte il campione in carica in una delle sue piste talismano, incrementando il vantaggio in classifica e andando a +13 su Rea.

Se fino a pochi giri dal termine i due sono stati appaiati, scambiandosi sorpassi e carenate, nelle ultime fasi Razgatlioglu dà lo strappo e taglia il traguardo con quasi tre secondi di vantaggio su Rea. Il pilota Kawasaki si deve accontentare e lascia la Francia senza nemmeno una vittoria, una sconfitta che pesa soprattutto a livello mentale.

Chi invece lascia Magny-Cours con il sorriso è Scott Redding, che si riscatta dopo un weekend difficile e riesce a conquistare il podio in Gara 2. Il pilota Ducati, favorito sicuramente dalla posizione di partenza in seconda fila, conduce una gara in solitaria, non riuscendo a tenere il ritmo dei primi due. In lotta per la posizione di testa nei primi giri, pian piano perde terreno e passa sotto la bandiera a scacchi con un distacco di otto secondi e mezzo dal vincitore.

È abbonato alla quarta posizione Andrea Locatelli, autore di un solido fine settimana e ancora una volta ‘primo degli altri’. Il pilota Yamaha paga ben dieci secondi dal compagno di squadra, ma conclude il round di Magny-Cours ancora in crescita. Il bergamasco mantiene la calma nonostante un momento di brivido a metà gara, quando è in lotta con Michael van der Mark. I due si toccano all’uscita dell’ultima curva e, nel contatto, la moto di Locatelli si incastra sulla leva del freno dell’olandese, che rischia di cadere nel rettilineo, ma salva la caduta chiudendo però in ottava posizione.

Locatelli si difende poi per tutta la gara dagli attacchi di Chaz Davies, che nel finale si accoda e passa sotto la bandiera a scacchi in quinta posizione. Alle spalle del gallese del team Go Eleven si consuma la lotta tra futuri compagni di squadra: Alvaro Bautista ha la meglio su Michael Ruben Rinaldi. Lo spagnolo mette le ruote della sua Honda davanti a quelle del romagnolo e taglia il traguardo in sesta posizione, mentre il pilota Ducati è settimo. Chiudono la top 10 Garrett Gerloff e Tom Sykes, nono e decimo rispettivamente.

Gara da dimenticare per Alex Lowes, scivolato nei primi giri quando era in lotta per il podio. Il britannico getta alle ortiche anche Gara 2, dopo la scivolata della prima manche e il podio della Superpole Race. Sorride invece Axel Bassani, che è 11esimo con la Ducati del team Motocorsa. L’italiano si tiene alle spalle i due piloti di casa Christophe Ponsson e Lucas Mahias, con quest’ultimo finalmente in pista dopo aver saltato Gara 1 a causa delle conseguenze della caduta in Superpole.

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco Ritirato Punti
1   54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu Yamaha 21 34'09.849       25
2   1 United Kingdom Jonathan Rea Kawasaki 21 34'12.757 2.908 2.908   20
3   45 United Kingdom Scott Redding Ducati 21 34'18.255 8.406 5.498   16
4   55 Italy Andrea Locatelli Yamaha 21 34'20.178 10.329 1.923   13
5   7 United Kingdom Chaz Davies Ducati 21 34'20.583 10.734 0.405   11
6   19 Spain Alvaro Bautista Honda 21 34'21.316 11.467 0.733   10
7   21 Italy Michael Ruben Rinaldi Ducati 21 34'23.750 13.901 2.434   9
8   60 Netherlands Michael van der Mark BMW 21 34'25.489 15.640 1.739   8
9   31 United States Garrett Gerloff Yamaha 21 34'26.103 16.254 0.614   7
10   66 United Kingdom Tom Sykes BMW 21 34'30.760 20.911 4.657   6
11   47 Italy Axel Bassani Ducati 21 34'49.259 39.410 18.499   5
12   23 France Christophe Ponsson Yamaha 21 34'52.657 42.808 3.398   4
13   44 France Lucas Mahias Kawasaki 21 34'52.906 43.057 0.249   3
14   3 Japan Kohta Nozane Yamaha 21 34'53.955 44.106 1.049   2
15   53 Spain Tito Rabat Ducati 21 34'58.051 48.202 4.096   1
16   94 Germany Jonas Folger BMW 21 34'59.406 49.557 1.355    
17   36 Argentina Leandro Mercado Honda 21 35'01.830 51.981 2.424    
18   84 Belgium Loris Cresson Kawasaki 21 35'17.541 1'07.692 15.711    
  dnf 91 United Kingdom Leon Haslam Honda 4 17 laps     Incidente  
  dnf 22 United Kingdom Alex Lowes Kawasaki 1 20 laps     Incidente
condivisioni
commenti
SSP, Magny-Cours, Gara 2: la prima di Gonzalez, paura Bernardi

Articolo precedente

SSP, Magny-Cours, Gara 2: la prima di Gonzalez, paura Bernardi

Prossimo Articolo

Clamoroso! Razgatlioglu penalizzato, Rea vince la Superpole Race!

Clamoroso! Razgatlioglu penalizzato, Rea vince la Superpole Race!
Carica commenti
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
12 o
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021