Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Ultime notizie

SBK | Locatelli rinnova con Yamaha fino al 2025

Fiducia rinnovata tra Andrea Locatelli e il team ufficiale Yamaha, che continuano il loro percorso insieme estendendo l'accordo con un rinnovo biennale. L'italiano correrà con una R1 fino alla fine del 2025.

Andrea Locatelli, Pata Yamaha WorldSBK

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Le moto sono ferme per una breve pausa, ma il mercato è in grande fermento: dopo la notizia che ieri ha smosso sia il paddock della MotoGP che quello della Superbike, oggi arriva un nuovo annuncio che inizia ad assestare la griglia del 2024 del mondiale delle derivate di serie: Yamaha e Andrea Locatelli annunciano il rinnovo per i prossimi due anni, confermando un biennale. 

Dopo aver perso la sua punta di diamante Toprak Razgatlioglu (approdato in BMW, qui i dettagli), la Casa dei tre diapason conferma la rinnovata fiducia con il pilota bergamasco, autore di un grande passo in avanti quest’anno. Locatelli si presenta a Misano, round di casa, in terza posizione nella classifica generale, dietro solo al leader e campione in carica Alvaro Bautista e al turco, unico nel 2023 ad aver battuto lo spagnolo.

Approdato in Superbike da campione record Supersport, Locatelli ha debuttato nella classe regina delle derivate di serie nel 2021, proprio in sella alla Yamaha del team ufficiale. Nel suo anno di esordio ha centrato il primo podio in Gara 2 ad Assen, replicando il risultato nel round successivo in Repubblica Ceca e chiudendo la stagione con quattro podi e un quarto posto nella generale.

Il 2022 è stato un anno più complicato, in cui ha collezionato solo due podi, un secondo posto in Olanda e un terzo in Indonesia, finendo la stagione in quinta posizione nella classifica mondiale. Se però lo scorso anno sembrava essere stato particolarmente difficile, nel 2023 si è visto un grande step e in diverse occasioni è stato anche davanti al più blasonato compagno di squadra. È infatti salito sul podio in ogni round, arrivando già a quota quattro e ora punta al primo successo, unico tassello che al momento manca ancora.

 

Per provarci però, non avrà solo questa stagione, ma anche la prossima, grazie alla rinnovata fiducia reciproca fra Locatelli e il team Yamaha. "Il mio obiettivo era quello di continuare con la Yamaha, quindi sono molto felice di aver firmato per altri due anni", afferma il pilota italiano. "Una delle cose migliori della Yamaha sono le persone che credono in me, a cominciare da Eric de Seynes, Paolo Pavesio e Andrea Dosoli, ma anche Riccardo Tisci e tutti gli ingegneri e i tecnici che lavorano duramente per darmi la migliore moto possibile. Lo stesso vale per la squadra. Da quando sono arrivato nel WorldSBK ho goduto di un supporto incredibile da parte di Paul Denning e Andrew Pitt, e di tutti coloro che sono coinvolti nel progetto. Tutti insieme abbiamo ottenuto dei buoni risultati ma, cosa più importante, abbiamo camminato fianco a fianco su un percorso che mi ha permesso di sentirmi sempre più sicuro. Abbiamo ancora margini di miglioramento in molte aree, ma credo davvero che con un rapporto così buono cresceremo insieme. Se la coerenza è la chiave, come si dice, allora credo che con questa estensione abbiamo gettato le basi per un futuro brillante".

Andrea Dosoli: Road Racing Manager, Yamaha Motor Europe, afferma: "È per me un grande piacere annunciare che continueremo per altri due anni con Andrea Locatelli, in linea con la visione di Yamaha di coltivare il talento e forgiare un rapporto a lungo termine con i nostri piloti. Il nostro viaggio con Andrea è iniziato nel 2020, quando ha dominato il WorldSSP a bordo della nostra R6, ma le sue prestazioni nel 2021, quando siamo passati al WorldSBK, sono state altrettanto impressionanti, concludendo la stagione al quarto posto e come rookie dell'anno. Abbiamo visto Andrea maturare come pilota, progredendo continuamente fino a diventare uno dei più forti della serie. Ha dimostrato di essere in grado di prendere decisioni tecniche consapevoli durante i test, mentre la sua determinazione nelle gare brevi è accompagnata da una gestione intelligente delle gare più lunghe. Sono tutti segnali positivi e questo ci ha convinto che, insieme, possiamo fare ulteriori passi avanti e ottenere risultati ancora migliori in futuro. A nome della Yamaha, ma anche da parte mia, vorrei ringraziare Andrea per la fiducia che ci ha dimostrato".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente SBK | Aegerter operato per arm pump, sarà a Misano
Prossimo Articolo SBK | Rabat torna con Puccetti da Misano a fine stagione

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia