WSBK
05 lug
-
07 lug
Evento concluso
12 lug
-
14 lug
Evento concluso
G
Algarve
06 set
-
08 set
Prossimo evento tra
11 giorni
G
Magny-Cours
27 set
-
29 set
Prossimo evento tra
32 giorni
G
Villicum
11 ott
-
13 ott
Prossimo evento tra
46 giorni
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
59 giorni

SBK, Laguna Seca, Superpole Race: Rea domina, Bautista ancora out

condivisioni
commenti
SBK, Laguna Seca, Superpole Race: Rea domina, Bautista ancora out
Di:
14 lug 2019, 18:47

Jonathan Rea vince una Superpole Race con bandiera rossa e ripartenza, davanti a Chaz Davies e Tom Sykes, secondo e terzo rispettivamente. Alvaro Bautista cade di nuovo dopo un contatto con Toprak Razgatlioglu, ancora zero punti.

Colpi di scena, incidenti ed una bandiera rossa hanno caratterizzato la Superpole Race di Laguna Seca, dominata da Jonathan Rea, che allunga ulteriormente in classifica. Il Campione in carica taglia il traguardo con oltre due secondi di vantaggio su Chaz Davies, secondo anche nella domenica statunitense. Sale sul podio Tom Sykes, a dimostrazione dei grandi progressi di BMW. Il grande assente è Alvaro Bautista, caduto al primo giro per un contatto con Toprak Razgatlioglu.

Il pilota Ducati è finito a terra in un tentativo di sorpasso sul turco del team Puccetti. I due si sono toccati e lo spagnolo ha concluso nella ghiaia la sua gara. Una bandiera rossa però ha riacceso le speranze di Bautista: Alessandro Delbianco e JD Beach si sono resi protagonisti di un incidente all’ingresso del Cavatappi. I due piloti sono usciti illesi, ma le condizioni della pista hanno costretto ad interrompere la gara, poi accorciata da 10 a 8 giri.

Gli uomini Ducati hanno provato a sistemare la moto per far tornare in pista Alvaro Bautista, ma non hanno fatto in tempo e, nella ripartenza, la griglia è rimasta orfana del pilota numero 19. Nessun punto dunque in questa Superpole Race, che vede Rea arrivare a 61 punti di vantaggio. L’alfiere Kawasaki è stato autore di un grande dominio e nessuno è riuscito ad insidiarlo fino alla fine.

Chaz Davies si è dovuto accontentare della seconda posizione, a 2.5 secondi dal vincitore. Il gallese sale sul podio per la seconda volta in questo fine settimana, ma si dimostra in ottima forma, avendo preso il comando della gara nella prima partenza. Il pilota Ducati riesce anche a resistere agli attacchi di Tom Sykes, insidioso nelle prime fasi di gara, ma poi terzo al traguardo.

Resta fuori dal podio Toprak Razgatlioglu, che chiude la Superpole Race in quarta posizione davanti a Leon Haslam. Il portacolori del team Puccetti, rimasto dietro all’ufficiale per quasi tutta la gara, al penultimo giro ha sferrato l’attacco relegando il britannico in quinta posizione.

Sesto al traguardo è Alex Lowes, primo dei piloti Yamaha. L’inglese chiude davanti alla R1 di Ten Kate guidata da Loris Baz, settimo e nuovamente tra i primi dieci. Conquista un’ottima top 10 anche Jordi Torres, che passa sotto la bandiera a scacchi in ottava posizione. Leandro Mercado e Michael van der Mark sono nono e decimo rispettivamente. Ancora una gara da dimenticare per il duo Yamaha GRT: Sandro Cortese è undicesimo, beffato nel finale dall’olandese del team ufficiale, mentre Marco Melandri chiude il gruppo dopo un lungo che lo costringe a rientrare in ultima posizione.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 1 United Kingdom Jonathan Rea  Kawasaki 8 11'09.272      
2 7 United Kingdom Chaz Davies  Ducati 8 11'11.805 2.533 2.533  
3 66 United Kingdom Tom Sykes  BMW 8 11'12.913 3.641 1.108  
4 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu  Kawasaki 8 11'14.173 4.901 1.260  
5 91 United Kingdom Leon Haslam  Kawasaki 8 11'15.267 5.995 1.094  
6 22 United Kingdom Alex Lowes  Yamaha 8 11'15.479 6.207 0.212  
7 76 France Loris Baz  Yamaha 8 11'18.869 9.597 3.390  
8 81 Spain Jordi Torres  Kawasaki 8 11'18.983 9.711 0.114  
9 36 Argentina Leandro Mercado  Kawasaki 8 11'22.713 13.441 3.730  
10 60 Netherlands Michael van der Mark  Yamaha 8 11'22.905 13.633 0.192  
11 11 Germany Sandro Cortese  Yamaha 8 11'23.930 14.658 1.025  
12 28 Germany Markus Reiterberger  BMW 8 11'24.137 14.865 0.207  
13 21 Italy Michael Ruben Rinaldi  Ducati 8 11'27.263 17.991 3.126  
14 50 Ireland Eugene Laverty  Ducati 8 11'28.189 18.917 0.926  
15 23 Japan Ryuichi Kiyonari  Honda 8 11'28.525 19.253 0.336  
16 33 Italy Marco Melandri  Yamaha 8 11'49.715 40.443 21.190  
  52 Italy Alessandro Del Bianco  Honda          
  95 United States JD Beach  Yamaha          
  19 Spain Alvaro Bautista  Ducati          
 
Prossimo Articolo
SBK, Laguna Seca, Davies sul podio: “Ripago così il mio team"

Articolo precedente

SBK, Laguna Seca, Davies sul podio: “Ripago così il mio team"

Prossimo Articolo

SBK Laguna Seca, Gara 2: Davies ritrova il successo, Bautista out

SBK Laguna Seca, Gara 2: Davies ritrova il successo, Bautista out
Carica commenti