Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia

SBK | Kawasaki presenta la moto 2023 di Rea e Lowes

Jonathan Rea e Alex Lowes hanno tolto i veli alla ZX-10RR del 2023, l’arma che Kawasaki ha progettato per tornare in vetta al mondiale Superbike e battere le inarrestabili Ducati. Per la prima volta nella storia del marchio, è stato presentato il team SBK e quello MXGP in un evento congiunto.

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team WSBK, Alex Lowes, Kawasaki Racing Team WSBK

Foto di: Kawasaki Racing Team

I test invernali sono andati in archivio ed è ora arrivato il momento di prepararsi per volare in Australia, dove a fine febbraio comincerà la nuova stagione. Ma prima di scendere in pista, il team Kawasaki ha svelato oggi l’arma che avrà nel 2023 per provare a battere le Ducati e tornare in vetta al campionato mondiale Superbike.

Per la prima volta nella storia del marchio, Kawasaki ha presentato sia il team SBK che quello MXGP attraverso un video diramato online. In questo modo la squadra con sede a Barcellona ha tolto i veli alla ZX-10RR che verrà affidata a Jonathan Rea e Alex Lowes. La coppia è riconfermatissima e torna sul campo di battaglia forte dei test di Jerez e Portimao dove hanno raccolto molti dati e trovato un buon feeling con la moto. Per quanto riguarda la livrea, campeggia il classico verde Kawasaki, accompagnato dal bianco e dal nero, quest'ultimo molto più presente sia sulla carena sia sulle tute. Le linee appaiono più aggressive, soprattutto sull'anteriore, segno del fatto che il grande lavoro svolto per migliorare la moto mostra la voglia di rivalsa. 

Ma è sicuramente all’interno che si è lavorato molto in casa Kawasaki. Ci si è concentrati sul motore, per offrire una maggiore potenza in grado di contrastare la quattro cilindri di Borgo Panigale. Le prime impressioni nei test sono state buone per entrambi i piloti, ma sarà poi la stagione a dare le vere risposte. In particolare, già nei test di Portimao si percepiva una grande soddisfazione da parte del nordirlandese, che finalmente vede esaudire il proprio desiderio e avrà più giri motore (la cifra esatta si saprà solo a Phillip Island).

Alex Lowes, Kawasaki Racing Team WSBK
Alex Lowes, Kawasaki Racing Team WSBK
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team WSBK, Alex Lowes, Kawasaki Racing Team WSBK
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team WSBK, Alex Lowes, Kawasaki Racing Team WSBK
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team WSBK, Alex Lowes, Kawasaki Racing Team WSBK
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team WSBK, Alex Lowes, Kawasaki Racing Team WSBK, Romain Febvre, Kawasaki Racing Team MXGP, Mitch Evans, Kawasaki Racing Team MXGP
Alex Lowes, Kawasaki Racing Team WSBK, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team WSBK, Mitch Evans, Kawasaki Racing Team MXGP, Romain Febvre, Kawasaki Racing Team MXGP
7

Il progetto 2023 è ambizioso e, dopo due anni di digiuno, Kawasaki vuole tornare a dominare, con un team che si è sempre mostrato forte e solido. Jonathan Rea è la punta di diamante e punta alla settima corona: "Sono davvero entusiasta di questa nuova stagione. Abbiamo avuto una stagione di riposo davvero solida. Sono anche entusiasta di andare a Phillip Island e di iniziare l'anno in un modo che ci sembra più normale. Sento di essermi preparato molto bene lontano dalla pista e durante i test invernali siamo migliorati, il che è molto motivante. È bello avere nuove persone intorno a noi e questo porta un'atmosfera diversa. Sono impaziente di iniziare. Abbiamo fatto progressi con la moto e stiamo lavorando duramente per cercare di migliorare il nostro feeling e i risultati della scorsa stagione. Speriamo di poter lottare per le vittorie in gara e per il titolo mondiale".

Ma Alex Lowes vorrà dimostrare di poter essere della partita, dunque l’obiettivo è chiaro, poter lottare con i primi tre: "Mi piace l'aspetto della moto e il design della 2023. L'anno scorso ho avuto una buona velocità, ho fatto delle ottime qualifiche e potevo stare con i primi tre. Nel corso della gara, quando l'aderenza calava, facevo un po' più fatica. È un aspetto su cui ci siamo concentrati. Non vedo l'ora che inizi l'anno. Ho trascorso un buon inverno di allenamento e non vedo l'ora di iniziare. È da qualche anno che partecipo al campionato mondiale Superbike, ma sono ancora emozionato come se fosse la prima volta, come mi sentivo nel 2014. Ora non vedo l'ora di arrivare in Australia e di mettermi al lavoro".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente SBK | Pedercini sceglie Vinales per la stagione 2023
Prossimo Articolo SSP | Aruba.it presenta la Ducati Panigale V2 di Bulega

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia