WSBK
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
31 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
20 giorni
31 lug
-
02 ago
Canceled
G
Algarve
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
27 giorni
21 ago
-
23 ago
Postponed
G
Aragon
28 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
48 giorni
G
Barcelona
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
69 giorni
G
Magny-Cours
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
83 giorni
G
Villicum
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
90 giorni
G
Misano
06 nov
-
08 nov
Prossimo evento tra
118 giorni

SBK, Jerez: van der Mark vince Gara 2, clamoroso doppio zero per le Ducati

condivisioni
commenti
SBK, Jerez: van der Mark vince Gara 2, clamoroso doppio zero per le Ducati
Di:
9 giu 2019, 13:04

Il pilota Yamaha conquista il primo successo stagionale in una gara conclusa con bandiera rossa, davanti a Jonathan Rea e Toprak Razgatlioglu. Gara da dimenticare per le Ducati, Bautista scivola nelle fasi iniziali e Davies si ritira a causa di un incidente con Melandri, attualmente sotto investigazione.

Gara 2 a Jerez de la Frontera ha regalato spettacolo e riservato un enorme colpo di scena: Michael van der Mark ha conquistato la sua prima vittoria della stagione, davanti ad un Jonathan Rea aggressivo nelle prime fasi e arrendevole nelle fasi finali. Ma è Alvaro Bautista a riservare la grande sorpresa della giornata, essendo caduto proprio ad inizio gara. Ad approfittare dell’assenza dello spagnolo sono proprio l’olandese della Yamaha e Jonathan Rea, secondo. Sale sul podio un ottimo Toprak Razgatlioglu, terzo.

Per il leader del mondiale si tratta del primo errore in questa stagione che sta letteralmente dominando, ma nella seconda manche di Jerez, una banale scivolata mette fine alla sua cavalcata verso il quattordicesimo successo. Con Bautista fuori dai giochi, la lotta per la prima posizione si fa durissima, Rea e van der Mark lottano per la testa e si scambiano le posizioni in un duello avvincente, che vede però il pilota Yamaha avere la meglio. L’olandese infatti sferra l’attacco decisivo ed inizia a mettere margine tra sé ed il campione del mondo in carica, tagliando il traguardo con 3 secondi di vantaggio, complice anche una bandiera rossa a due giri dal termine causata dai detriti in pista provocati dalla caduta di Kyionari.

Alle spalle dei primi due passa sotto la bandiera a sacchi Toprak Razgatlioglu, che approfitta delle difficoltà altrui e riesce a disputare un’ottima gara, conquistando il suo secondo podio stagionale. La lotta per la quarta posizione invece è intensa, ma ad avere la meglio è Michael Ruben Rinaldi, che sorpassa Leon Haslam e resta ai piedi del podio diventando la miglior Ducati in pista. Il pilota Kawasaki invece deve accontentarsi della quinta piazza, dopo essersi dovuto difendere dagli attacchi di Sandro Cortese, sesto.

Chiude in settima posizione Tom Sykes, nel gruppo di testa nelle prime fasi di gara ma poi più arretrato nel finale. Alle spalle del pilota BMW troviamo Jordi Torres, ottavo, mentre Loris Baz è nono al primo weekend di gara. Chiude la top 10 Tommy Bridewell.

Gara da dimenticare per la Ducati ufficiale, che non prende punti in Gara 2. Chaz Davies infatti è costretto al ritiro per un incidente con Marco Melandri, attualmente sotto investigazione. L’italiano della Yamaha, nel tentativo di sorpasso, ha toccato il pilota Ducati ed entrambi hanno concluso la gara nella ghiaia.

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco Ritirato Punti
1   60 Netherlands Michael van der Mark  Yamaha 18 31'23.720       25
2   1 United Kingdom Jonathan Rea  Kawasaki 18 31'26.651 2.931 2.931   20
3   54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu  Kawasaki 18 31'31.921 8.201 5.270   16
4   21 Italy Michael Ruben Rinaldi  Ducati 18 31'37.203 13.483 5.282   13
5   91 United Kingdom Leon Haslam  Kawasaki 18 31'37.418 13.698 0.215   11
6   11 Germany Sandro Cortese  Yamaha 18 31'38.059 14.339 0.641   10
7   66 United Kingdom Tom Sykes  BMW 18 31'38.833 15.113 0.774   9
8   81 Spain Jordi Torres  Kawasaki 18 31'39.790 16.070 0.957   8
9   76 France Loris Baz  Yamaha 18 31'44.498 20.778 4.708   7
10   46 United Kingdom Tommy Bridewell  Ducati 18 31'47.101 23.381 2.603   6
11   36 Argentina Leandro Mercado  Kawasaki 18 31'48.734 25.014 1.633   5
12   28 Germany Markus Reiterberger  BMW 18 31'53.048 29.328 4.314   4
13   72 Japan Yuki Takahashi  Honda 18 31'53.643 29.923 0.595   3
14   22 United Kingdom Alex Lowes  Yamaha 16 2 laps 2 Laps 2 Laps   2
  dnf 23 Japan Ryuichi Kiyonari  Honda 19 1 lap     Incidente  
  dnf 19 Spain Alvaro Bautista  Ducati 9 9 lap 9 Laps 10 Laps Ritirato  
  dnf 52 Italy Alessandro Del Bianco  Honda 7 11 laps 11 Laps 2 Laps Ritirato  
  dnf 33 Italy Marco Melandri  Yamaha 5 13 laps 13 Laps 2 Laps Ritirato  
  dnf 7 United Kingdom Chaz Davies  Ducati 5 13 laps 13 Laps 0.000 Incidente
Prossimo Articolo
Supersport, Jerez: Caricasulo vince una gara combattuta

Articolo precedente

Supersport, Jerez: Caricasulo vince una gara combattuta

Prossimo Articolo

Van der Mark ritrova la vittoria: “Mi sento bene sulla moto, la squadra ha fatto un gran lavoro”

Van der Mark ritrova la vittoria: “Mi sento bene sulla moto, la squadra ha fatto un gran lavoro”
Carica commenti