SBK, Estoril: Rea azzanna, Superpole da record. Secondo Redding

Jonathan Rea conquista la seconda Superpole della stagione battendo il record della pista e precede di 171 millesimi Scott Redding, secondo. Chiude la prima fila Toprak Razgatlioglu, terzo dopo una penalità ad Alex Lowes, poi solo decimo. Michael Ruben Rinaldi scatta dalla sesta casella.

SBK, Estoril: Rea azzanna, Superpole da record. Secondo Redding

Quando è il momento decisivo, tira fuori gli artigli: Jonathan Rea ci ha abituati alla zampata quando è più necessario e anche a Estoril conquista una nuova Superpole. La seconda qualifica della stagione ha delineato la griglia di partenza di Gara 1 che andrà in scena questo pomeriggio e a scattare dalla prima casella sarà proprio il pilota Kawasaki, che si è imposto con il crono di 1’35”876 imponendo anche il nuovo record del tracciato.

Rea è imprendibile, ma a scattare dalla seconda casella sarà Scott Redding, che paga solamente 171 millesimi, un ritardo irrisorio se si pensa al crono fatto segnare dal pilota Kawasaki. L’alfiere Aruba.it Racing – Ducati dunque si mostra combattivo, essendosi messo anche davanti a Toprak Razgatlioglu: il turco, che inizialmente avrebbe aperto la prima fila, scatta in terza posizione a causa di una penalità inflitta ad Alex Lowes. 

Il pilota Kawasaki infatti non ha rispettato le bandiere gialle e il suo giro è stato cancellato, costringendolo così a scattare dalla decima casella. La prima delle Yamaha è dunque quella di Toprak Razgatlioglu, che torna ad essere il punto di riferimento della Casa di Iwata, e precede Garrett Gerloff. L’alfiere GRT è quarto ma paga già un ritardo più consistente, andando sopra i quattro decimi di ritardo dalla vetta. Tom Sykes porta la sua BMW in quinta posizione, mentre a chiudere la seconda fila ci pensa Michael Ruben Rinaldi, settimo nella cronometrata ma sesto in griglia .

Il romagnolo del team ufficiale Ducati accusa però un ritardo di quasi sette decimi, ma si mette alle spalle l’altra BMW di Eugene Laverty, settimo. Lucas Mahias agguanta un ottimo ottavo tempo, mentre chiudono la top 10 Tito Rabat, nono con la Ducati del team Barni, e Alex Lowes, finito in decima posizione per non aver rispettato le bandiere gialle. 

Resta fuori dai primi dieci per poco meno di due decimi Andrea Locatelli, 11esimo con la Yamaha del team ufficiale. Il rookie resta davanti ad Alvaro Bautista, in grande difficoltà questo weekend in Portogallo: lo spagnolo è solamente 12esimo, mentre il suo compagno di squadra Leon Haslam è 15esimo. Notte fonda anche per Chaz Davies, che in qualifica non riesce a trovare il guizzo e sarà costretto a partire dalla 16esima casella, anche alle spalle di un Michael van der Mark che fatica e porta la sua BMW in 14esima posizione.  

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 1 United Kingdom Jonathan Rea Kawasaki 6 1'35.876     172.422
2 45 United Kingdom Scott Redding Ducati 6 1'36.047 0.171 0.171 172.115
3 22 United Kingdom Alex Lowes Kawasaki 6 1'36.054 0.178 0.007 172.103
4 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu Yamaha 5 1'36.164 0.288 0.110 171.906
5 31 United States Garrett Gerloff Yamaha 5 1'36.350 0.474 0.186 171.574
6 66 United Kingdom Tom Sykes BMW 6 1'36.369 0.493 0.019 171.540
7 21 Italy Michael Ruben Rinaldi Ducati 7 1'36.532 0.656 0.163 171.250
8 50 Ireland Eugene Laverty BMW 6 1'36.604 0.728 0.072 171.123
9 44 France Lucas Mahias Kawasaki 6 1'36.863 0.987 0.259 170.665
10 53 Spain Tito Rabat Ducati 6 1'36.892 1.016 0.029 170.614
11 55 Italy Andrea Locatelli Yamaha 6 1'37.031 1.155 0.139 170.370
12 19 Spain Alvaro Bautista Honda 6 1'37.032 1.156 0.001 170.368
13 94 Germany Jonas Folger BMW 6 1'37.128 1.252 0.096 170.200
14 60 Netherlands Michael van der Mark BMW 7 1'37.193 1.317 0.065 170.086
15 91 United Kingdom Leon Haslam Honda 6 1'37.399 1.523 0.206 169.726
16 7 United Kingdom Chaz Davies Ducati 6 1'37.422 1.546 0.023 169.686
17 47 Italy Axel Bassani Ducati 7 1'37.501 1.625 0.079 169.549
18 3 Japan Kohta Nozane Yamaha 6 1'37.611 1.735 0.110 169.357
19 32 Spain Isaac Viñales Kawasaki 6 1'38.512 2.636 0.901 167.808
20 23 France Christophe Ponsson Yamaha 6 1'38.854 2.978 0.342 167.228
21 84 Belgium Loris Cresson Kawasaki 6 1'40.008 4.132 1.154 165.298
22 76 Italy Samuele Cavalieri Kawasaki 5 1'40.288 4.412 0.280 164.837
condivisioni
commenti
SBK, Estoril, Libere 3: Redding beffa Gerloff e Rea

Articolo precedente

SBK, Estoril, Libere 3: Redding beffa Gerloff e Rea

Prossimo Articolo

SBK, Estoril: affondo di Redding in Gara 1, terzo Rea

SBK, Estoril: affondo di Redding in Gara 1, terzo Rea
Carica commenti
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021