WSBK
27 set
-
29 set
Evento concluso
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso

SBK, Buriram: Ducati vince la Superpole Race con bandiera rossa

condivisioni
commenti
SBK, Buriram: Ducati vince la Superpole Race con bandiera rossa
Di:
17 mar 2019, 06:53

In una Superpole Race terminata in anticipo per una bandiera rossa causata dall’incidente tra Leon Camier e Thitipong Warokorn, Bautista regola Rea ancora una volta e vince con più di un secondo di vantaggio. Lowes di nuovo sul terzo gradino del podio. Davies rimonta ed è ottavo.

Continua l’egemonia di Alvaro Bautista e della Ducati Panigale V4 R: il binomio vincente trionfa anche nella Superpole Race e regola gli avversari, primo fra tutti Jonathan Rea. Il Campione del mondo in carica subisce ancora lo strapotere della rossa di Borgo Panigale e deve accontentarsi della seconda posizione. Si conferma in ottima forma la Yamaha, con Alex Lowes che va nuovamente sul podio ed è terzo. Bautista non ha avuto modo di incrementare il proprio vantaggio su Rea a causa di una bandiera rossa, che ha messo fine alla Superpole Race con quattro giri d’anticipo a causa di un incidente che ha visto coinvolti Leon Camier e Thitipong Warokorn.

L’incidente, avvenuto alla curva 3, ha costretto i commissari ad esporre bandiera rossa, costringendo tutti i piloti a rientrare ai box, senza più riprendere la via della pista. Illeso Camier, che è andato a sincerarsi immediatamente sulle condizioni di Warokorn, portato poi al centro medico per un check up.

Prima dell’interruzione, abbiamo assistito ad un accenno di duello tra Bautista e Rea, con quest’ultimo costretto a rimanere dietro dopo i primi giri. Il pilota Ducati, che scattava dalla prima casella, non si è fatto intimorire dal primo ingresso del portacolori Kawasaki, che ha provato subito l’attacco desistendo e pagando decimi già nelle prime fasi. Le due Yamaha di Alex Lowes e Michael van der Mark, alle loro spalle hanno provato a tenere il ritmo, dovendosi poi accontentare della terza e delle quarta posizione rispettivamente, conservate fino al traguardo in tranquillità.

Mentre Bautista e Rea si allontanavano con i due piloti del team Pata al seguito, si è consumata la lotta per la quinta posizione, che ha visto protagonisti Leon Haslam ed i due alfieri del team GRT Yamaha. I tre si sono scambiati le posizioni fino a fine gara, dove il pilota Kawasaki ha avuto la meglio. Marco Melandri è riuscito a restare davanti al compagno di squadra mantenendo la sesta posizione, mentre Sandro Cortese è settimo.

Nella Superpole Race si è fatto vedere Chaz Davies, autore di una rimonta e protagonista di un duello con Toprak Razgatlioglu. Il gallese ha sopravanzato il pilota del team Puccetti nelle fasi iniziali, rientrando così in top 10 e riscattandosi, almeno in parte, del risultato di Gara 1. Tom Sykes taglia il traguardo in decima posizione, davanti all’altra Ducati di Michael Ruben Rinaldi.

Ordine d'arrivo e risultati Superpole Race

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 19 Spain Alvaro Bautista  Ducati 6 10'06.157      
2 1 United Kingdom Jonathan Rea  Kawasaki 6 10'07.883 1.726 1.726  
3 22 United Kingdom Alex Lowes  Yamaha 6 10'08.233 2.076 0.350  
4 60 Netherlands Michael van der Mark  Yamaha 6 10'10.938 4.781 2.705  
5 91 United Kingdom Leon Haslam  Kawasaki 6 10'11.582 5.425 0.644  
6 33 Italy Marco Melandri  Yamaha 6 10'11.690 5.533 0.108  
7 11 Germany Sandro Cortese  Yamaha 6 10'12.005 5.848 0.315  
8 7 United Kingdom Chaz Davies  Ducati 6 10'13.378 7.221 1.373  
9 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu  Kawasaki 6 10'13.817 7.660 0.439  
10 66 United Kingdom Tom Sykes  BMW 6 10'16.205 10.048 2.388  
11 21 Italy Michael Ruben Rinaldi  Ducati 6 10'17.024 10.867 0.819  
12 36 Argentina Leandro Mercado  Kawasaki 6 10'19.227 13.070 2.203  
13 81 Spain Jordi Torres  Kawasaki 6 10'19.835 13.678 0.608  
14 28 Germany Markus Reiterberger  BMW 6 10'21.417 15.260 1.582  
15 52 Alessandro Delbianco  Honda 6 10'28.286 22.129 6.869  
  99 Thailand Thitipong Warokorn  Kawasaki 6        
  2 United Kingdom Leon Camier  Honda 6        
  23 Japan Ryuichi Kiyonari  Honda 1        
  50 Ireland Eugene Laverty  Ducati          
 
Prossimo Articolo
Kawasaki è battuta ancora, Rea: “Noi abbiamo tratto il massimo dal pacchetto”

Articolo precedente

Kawasaki è battuta ancora, Rea: “Noi abbiamo tratto il massimo dal pacchetto”

Prossimo Articolo

SBK, Buriram: Camier e Warokorn ko dopo l'incidente nella Superpole Race

SBK, Buriram: Camier e Warokorn ko dopo l'incidente nella Superpole Race
Carica commenti