SBK | Barcellona: in Gara 1 arriva la nona sinfonia di Bautista

Alvaro Bautista domina in Gara 1, conquistando la nona vittoria in stagione. Jonathan Rea mette le toppe a un weekend iniziato male e raccoglie una seconda posizione. Chiude il podio un ritrovato Garrett Gerloff, terzo. Crolla Toprak Razgatlioglu, quinto.

SBK | Barcellona: in Gara 1 arriva la nona sinfonia di Bautista
Carica lettore audio

La qualifica di Barcellona ci aveva regalato uno scenario stravolto, ma in Gara 1 Alvaro Bautista ha ristabilito le gerarchie del mondiale Superbike. Sulla pista di casa, lo spagnolo conquista la nona vittoria stagionale in Gara 1 dominando dal semaforo alla bandiera a scacchi e incrementando il proprio vantaggio nella classifica generale. Con questo trionfo, Bautista conquista la vittoria numero 25 in Superbike e supera così il connazionale Carlos Checa.

Il pilota Ducati è stato imprendibile, ci ha provato Toprak Razgatlioglu nelle prime fasi di gara, ma nessuno è più riuscito ad avvicinare Alvaro, che è passato sotto la bandiera a scacchi con ben più di otto secondi e mezzo di vantaggio sul primo degli inseguitori, Jonathan Rea. Bautista è sempre più leader e con i suoi 357 punti ne vanta 44 sul turco della Yamaha, che è incappato oggi in una gara difficile.

Siamo tornati a vedere il Toprak di inizio stagione, quello combattivo nei primi giri ma sofferente nella seconda metà di gara, in cui il crollo della gomma ha condizionato molto il suo passo. Il turco infatti non va oltre la quinta piazza, accusando grandi difficoltà. Chi invece ha disputato una gara all’inverso è Jonathan Rea, rimasto nel traffico nelle prime fasi, ma risalito con il passare dei giri.

Il sei volte campione del mondo riesce così a mettere le toppe a un weekend iniziato in sordina e conquista una seconda posizione preziosa in ottica mondiale. 52 punti ora separano Rea dalla vetta, un distacco importante ma che può essere ancora recuperabile. Sorride anche Garrett Gerloff, che ritrova il podio per la prima volta in stagione. Lo statunitense del team GRT è autore di una solida gara e balza in terza posizione, tornando sul podio per la prima volta dopo Gara 2 a Donington lo scorso anno.

Michael Ruben Rinaldi, dopo essere stato molto combattivo per tutta la gara, resta ai piedi del podio per un secondo e mezzo e passa sotto la bandiera a scacchi in quarta posizione, beffando Toprak Razgatlioglu nel finale e relegando il campione in carica al quinto posto. Fa il passo del gambero Iker Lecuona, che scattava dalla pole position ma non riesce a confermarsi in gara, chiudendo sesto davanti ad Alex Lowes, solo settimo dopo essere partito anche lui dalla prima fila.

Gerloff è il migliore dei piloti indipendenti, e subito dietro c’è Axel Bassani, secondo tra gli indipendenti e ottavo al traguardo. Il pilota del team Motocorsa precede il connazionale Andrea Locatelli, nono con la Yamaha ufficiale, mentre Eugene Laverty chiude la top 10. L’irlandese è il primo dei piloti BMW, che non sono stati protagonisti di una grande gara: ritirati sia Scott Redding che Michael van der Mark, con quest’ultimo sotto investigazione per un incidente con Luca Bernardi al primo giro. A terra anche Philipp Oettl.  

condivisioni
commenti

SBK | Barcellona: Lecuona sorprende e centra la sua prima Superpole!

SBK 2022 | Ecco gli orari TV del round di Barcellona