SBK, Assen, Libere 1: si riparte da Rea, Bautista e la Ducati solo quarti

condivisioni
commenti
SBK, Assen, Libere 1: si riparte da Rea, Bautista e la Ducati solo quarti
Di:
12 apr 2019, 09:46

Il Campione del mondo in carica chiude la prima sessione di prove libere con il miglior crono, davanti alla Yamaha di Michael van der Mark. Terzo tempo per Tom Sykes, mentre la Ducati resta più attardata. Alvaro Bautista è quarto, seguito da Davies.

Iniziano sotto un cielo coperto le prime prove libere del round di Assen. Le temperature basse hanno reso complicati i primi minuti di sessione, interrotta nelle fasi iniziali da una bandiera rossa causata dall’invasione di pista di un leprotto. Una volta scesi in pista, i piloti hanno iniziato ad abbassare i tempi con il passare dei giri e dei minuti ed è Jonathan Rea a chiudere la mattina con il miglior crono. Alle sue spalle si piazza l’idolo di casa Michael van der Mark, con Sykes terzo.

Il Campione del mondo in carica si porta al comando della classifica dei tempi sin da subito, restando in testa fino allo sventolare della bandiera a scacchi, mentre il suo diretto rivale in classifica è più lontano in questo inizio di weekend. Su una pista storicamente favorevole alla Kawasaki, Rea detta subito il ritmo e ferma il cronometro sull’1’35”598, tempo irraggiungibile per qualsiasi altro pilota. Gli si avvicina Michael van der Mark, secondo a 165 millesimi dalla vetta. Il pilota di casa rappresenta la prima Yamaha e riesce ad accusare un ritardo ridotto sul leader. Sul giro secco si fa vedere ancora una volta Tom Sykes, che apre il Round olandese con il terzo crono. Anche il pilota BMW è vicino alla vetta, con soli 191 millesimi di ritardo dall’ex compagno di squadra.

A sorpresa, resta più attardato Alvaro Bautista. Il leader del mondiale chiude il primo turno di prove libere con il tempo di 1’35”915, a 3 decimi dal diretto rivale in classifica. Per la prima volta in questa stagione il pilota Ducati non è apparso incisivo e rimane indietro, rappresentando la quarta moto diversa nelle prime quattro posizioni. Ancora Ducati in quinta posizione, con Chaz Davies a 55 millesimi dal vicino di box. Il gallese è sembrato rinvigorito dal podio di Aragon e ha iniziato il round di Assen con il piede giusto, molto più vicino ai primi sin da subito.

Il bilancio della mattinata è positivo per BMW, che porta entrambi i piloti in top 10: Markus Reiterberger infatti è sesto, nonostante i quattro decimi che lo separano da Rea ed i 2 di ritardo dal compagno di squadra. Il tedesco precede Leon Haslam, autore di tempi interessanti durante la sessione ma solo settimo nel finale. Il britannico della Kawasaki è il primo pilota ad andare oltre il mezzo secondo di ritardo e paga 719 millesimi dal Campione del mondo in carica.

Alle spalle di Haslam troviamo l’altra Kawasaki guidata da Toprak Razgatlioglu, ottavo. Resta molto attardato Alex Lowes, solo nono in questa mattinata olandese. Il britannico è stato anche protagonista di una scivolata alla curva 9 e non è riuscito a migliorare il proprio tempo. Chiude la top 10 Jordi Torres. Ancora in difficoltà Marco Melandri, undicesimo e primo pilota ad andare oltre il secondo di ritardo.

Risultati Prove Libere 1

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 1 United Kingdom Jonathan Rea  Kawasaki 17 1'35.598     171.041
2 60 Netherlands Michael van der Mark  Yamaha 22 1'35.763 0.165 0.165 170.746
3 66 United Kingdom Tom Sykes  BMW 17 1'35.789 0.191 0.026 170.700
4 19 Spain Alvaro Bautista  Ducati 20 1'35.915 0.317 0.126 170.475
5 7 United Kingdom Chaz Davies  Ducati 20 1'35.970 0.372 0.055 170.378
6 28 Germany Markus Reiterberger  BMW 18 1'36.012 0.414 0.042 170.303
7 91 United Kingdom Leon Haslam  Kawasaki 22 1'36.317 0.719 0.305 169.764
8 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu  Kawasaki 16 1'36.448 0.850 0.131 169.533
9 22 United Kingdom Alex Lowes  Yamaha 10 1'36.459 0.861 0.011 169.514
10 81 Spain Jordi Torres  Kawasaki 19 1'36.550 0.952 0.091 169.354
11 33 Italy Marco Melandri  Yamaha 18 1'37.037 1.439 0.487 168.504
12 2 United Kingdom Leon Camier  Honda 13 1'37.223 1.625 0.186 168.182
13 50 Ireland Eugene Laverty  Ducati 18 1'37.503 1.905 0.280 167.699
14 23 Japan Ryuichi Kiyonari  Honda 20 1'37.859 2.261 0.356 167.089
15 11 Germany Sandro Cortese  Yamaha 18 1'38.072 2.474 0.213 166.726
16 80 Spain Hector Barbera  Kawasaki 19 1'39.060 3.462 0.988 165.063
17 21 Italy Michael Ruben Rinaldi  Ducati 16 1'39.081 3.483 0.021 165.028
18 52 Alessandro Delbianco  Honda 17 1'40.025 4.427 0.944 163.471
Prossimo Articolo
Ecco le gomme scelte da Pirelli per il Round di Assen

Articolo precedente

Ecco le gomme scelte da Pirelli per il Round di Assen

Prossimo Articolo

SBK, Assen, Libere 2: Sykes beffa tutti e va in testa. Bautista e la Ducati ancora indietro

SBK, Assen, Libere 2: Sykes beffa tutti e va in testa. Bautista e la Ducati ancora indietro
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie