Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Gara
WSBK Barcellona

SBK | Assen: Bautista implacabile piega Rea in Gara 1

Alvaro Bautista trionfa in Gara 1 dopo essere partito dalla seconda fila per la penalità nella qualifica di Assen. Il campione in carica piega Jonathan Rea, scattato dalla pole e secondo al traguardo. Sale sul terzo gradino del podio Toprak Razgatlioglu. Sprofonda Michael Ruben Rinaldi, solo quindicesimo.

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing Ducati

Non basta una penalità a fermare Alvaro Bautista: ad Assen il campione del mondo in carica si impone nonostante la sanzione in Superpole che lo aveva costretto ad arretrare dalla pole alla quarta piazza e con una progressione incredibile piega i suoi rivali, andando a conquistare in Gara 1 il sesto successo stagionale.

Ancora una volta è il pilota Ducati a salire sul gradino più alto del podio e nulla può fare Jonathan Rea, che sfruttando la penalità dello spagnolo scattava dalla pole ma si piega al rivale e passa sotto la bandiera a scacchi in seconda posizione. In testa nelle prime fasi di Gara 1, il nordirlandese non riesce a fermare la cavalcata del rivale, che dopo aver preso il comando, gli rifila ben 3 secondi.

Sul terzo gradino del podio sale Toprak Razgatlioglu, che dopo le difficoltà del weekend riesce ad agguantare una buona posizione al termine di Gara 1. Nel finale, il pilota Yamaha   prova ad avvicinarsi a un Rea che sembra più in difficoltà, ma si deve poi accontentare del terzo posto. La posizione d’arrivo gli consente di conservare il secondo posto nel campionato, pur avendo 46 punti di distacco dal leader Bautista.

Grandi bagarre alle spalle del terzetto di testa, con la quarta posizione contesa tra diversi piloti. Ad avere la meglio è Andrea Locatelli, che ben interpreta il tracciato di Assen e si prende il quarto posto, beffando nel finale Axel Bassani. Il portacolori Motocorsa è il migliore dei piloti indipendenti, passando sotto la bandiera a scacchi in quinta posizione. Il pilota veneto si impone anche su Alex Lowes, scattato dalla terza casella ma arretrato nel corso dei giri.

Il pilota Kawasaki infatti entra in crisi nelle ultime fasi di Gara 1 e taglia il traguardo in settima posizione, alle spalle di un ottimo Dominique Aegerter. Lo svizzero si inserisce nella lotta proprio nl finale e agguanta il sesto posto. Anche il suo compagno di squadra Remy Gardner conquista la top 10 con l’ottava posizione. A chiudere il gruppo dei primi dieci troviamo Danilo Petrucci, nono con la Ducati del team Barni, mentre Scott Redding, molto efficace nei primi giri in cui è anche a ridosso del podio, non va oltre la decima posizione.

Ai margini della top 10 c’è Xavi Vierge, 11° e migliore dei piloti Honda. Finisce nella ghiaia infatti Gara 1 di Iker Lecuona, scivolato quando era in top 10. Faticano anche le altre BMW, con Garrett Gerloff 12° davanti a Michael van der Mark, 13° nel suo round di casa. Segue Philipp Oettl, 14° in sella alla Panigale V4R del team Goeleven. Il tedesco però ha comunque la meglio sul compagno di marca Michael Ruben Rinaldi. Gara difficilissima per il portacolori Aruba, che non va oltre il 15° posto finale, proseguendo tra le difficoltà un weekend iniziato in salita. Segue Lorenzo Baldassarri, 16°, mentre Gabriele Ruiu è 22° e ultimo degli italiani.

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco Ritirato Punti
1   1 Spain Alvaro Bautista Ducati 21 -       25
2   65 United Kingdom Jonathan Rea Kawasaki 21 3.148 3.148 3.148   20
3   54 Turkey Toprak Razgatlioglu Yamaha 21 3.891 3.891 0.743   16
4   55 Italy Andrea Locatelli Yamaha 21 10.105 10.105 6.214   13
5   47 Italy Axel Bassani Ducati 21 10.498 10.498 0.393   11
6   77 Switzerland Dominique Aegerter Yamaha 21 13.952 13.952 3.454   10
7   22 United Kingdom Alex Lowes Kawasaki 21 14.098 14.098 0.146   9
8   87 Australia Remy Gardner Yamaha 21 16.942 16.942 2.844   8
9   9 Italy Danilo Petrucci Ducati 21 17.807 17.807 0.865   7
10   45 United Kingdom Scott Redding BMW 21 18.066 18.066 0.259   6
11   97 Spain Xavi Vierge Honda 21 22.002 22.002 3.936   5
12   31 United States Garrett Gerloff BMW 21 23.632 23.632 1.630   4
13   60 Netherlands Michael van der Mark BMW 21 23.819 23.819 0.187   3
14   5 Germany Philipp Oettl Ducati 21 25.088 25.088 1.269   2
15   21 Italy Michael Ruben Rinaldi Ducati 21 26.803 26.803 1.715   1
16   34 Italy Lorenzo Baldassarri Yamaha 21 34.593 34.593 7.790    
17   76 France Loris Baz BMW 21 34.719 34.719 0.126    
18   28 Bradley Ray Yamaha 21 47.346 47.346 12.627    
19   35 Malaysia Hafizh Syahrin Honda 21 50.486 50.486 3.140    
20   52 Czech Republic Oliver Konig Kawasaki 21 52.310 52.310 1.824    
21   51 Brazil Eric Granado Honda 21          
22   16 Italy Gabriele Ruiu BMW 21          
23   32 Spain Isaac Viñales Kawasaki 21          
  dnf 66 United Kingdom Tom Sykes Kawasaki 0       Ritirato  
  dnf 7 Spain Iker Lecuona Honda 0       Ritirato

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente SBK | Assen: Bautista penalizzato, perde 3 posizioni in griglia!
Prossimo Articolo SBK | Assen: Bautista beffa Rea e trionfa in Superpole Race

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia