SBK 2020: BMW potrebbe portare dei cerchi in carbonio

Nel mondiale Superbike vengono utilizzate ruote in alluminio, ma la BMW utilizza una scappatoia nelle normative e testa i cerchi in carbonio per la stagione 2020.

SBK 2020: BMW potrebbe portare dei cerchi in carbonio

Nel campionato mondiale Superbike, dal divieto delle ruote in magnesio, sono stati utilizzati solo cerchi realizzati con leghe di alluminio. Ma BMW ha un asso nella manica per la stagione 2020. La società con sede a Monaco potrebbe portare i cerchi in carbonio al Campionato mondiale Superbike. La S1000RR è l'unica moto dotata di ruote in fibra di carbonio.

​​In un'intervista a Motorsport.com, il direttore BMW Marc Bongers ha dichiarato: "Abbiamo sicuramente vantaggi in termini di peso e inerzia. Durante i test invernali a Jerez, BMW ha testato la moto con ruote in carbonio. Non puoi improvvisamente trasformarlo in un vantaggio, ma c'è un potenziale".

Ma perché BMW, a differenza di Kawasaki, Ducati, Honda e Yamaha, dovrebbe guidare con le ruote in carbonio nel mondiale Superbike? "Non lo definirei una scappatoia nei regolamenti. È abbastanza chiaro: è possibile utilizzare le ruote standard o le ruote accessorie realizzate in leghe di alluminio", spiega Bongers.

"Abbiamo le ruote CFRP nella serie. Quindi queste sono ruote omologate e possiamo usarle", spiega Bongers, che dichiara perché BMW non ha voluto ricorrere a questa opzione: "Nella prima stagione ci siamo concentrati su ciò che è noto perché le ruote hanno un grande impatto sul comportamento di guida della moto".

BMW S1000RR

BMW S1000RR: Kunden können das Superbike mit Carbon-Rädern bestellen

Foto: BMW Motorrad

"Al test di Jerez, abbiamo testato la macchina con le ruote in carbonio per la prima volta". Rispetto ai cerchi da corsa puri, le ruote in carbonio della BMW non sono altrettanto radicali, perché le norme per l'omologazione nel traffico stradale hanno dovuto essere padroneggiate.

"Certo, le moto di produzione hanno requisiti diversi rispetto a quelle che sono omologate solo per le corse. Per essere approvate per una moto di produzione, viene eseguito un test in cui il veicolo viene guidato su un marciapiede a 50 km/h. Successivamente deve esserci ancora molta aria nello pneumatico in modo che tu possa fermarti in sicurezza. Questo è uno dei requisiti della serie. Le ruote devono essere progettate di conseguenza ", spiega Bongers.

Marc Bongers; Markus Schramm

Marc Bongers (links) und Markus Schramm (rechts) im Gespräch mit Redakteur Sebastian Fränzschky

Foto: BMW/Matteo Cavadini

Le ruote in carbonio sono più sensibili rispetto ai cerchi in metallo se le gomme vengono cambiate costantemente? "Questo è anche un requisito per il prodotto di serie. Gli pneumatici devono essere sostituiti con la stessa frequenza delle ruote convenzionali senza causare danni", afferma Bongers.

Per la BMW, la questione dei cerchi in carbonio nel campionato mondiale Superbike potrebbe anche essere uno strumento prezioso dal punto di vista del marketing: "Un punto di forza unico in termini di leadership nell'innovazione è sempre un buon argomento", commenta Markus Schramm, amministratore delegato della BMW Motorcycle.

"A questo proposito, abbiamo trovato un punto che è stato ben accolto anche dai clienti. Abbiamo lanciato una domanda di investimento più ampia all'inizio di dicembre perché abbiamo indebitamente sottovalutato la domanda dei clienti", afferma Schramm, stupito dal grande interesse dimostrato dai clienti BMW. "È una buona cosa che i nostri clienti abbiano ricevuto molto bene."

Foto di BMW Motorrad

condivisioni
commenti
Reiterberger correrà in Asia con BMW nel 2020

Articolo precedente

Reiterberger correrà in Asia con BMW nel 2020

Prossimo Articolo

SBK 2020: ecco la griglia di partenza della prossima stagione

SBK 2020: ecco la griglia di partenza della prossima stagione
Carica commenti
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
23 o
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021
Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita" Prime

Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Lorenza D'Adderio intervista Mara Soto, meccanico Kawasaki nel team impegnato nel mondiale Superbike. Un viaggio attraverso i ricordi, gli obiettivi di una giovane ragazza che realizza il sogno di lavorare al fianco di un grande campione come Jonathan Rea.

WSBK
1 lug 2021