Savadori: "Aprilia, che potenziale, ma c'è un gap da colmare con i primi"

Lorenzo Savadori ha rilasciato un'intervista esclusiva a Motorsport.com parlando della stagione 2017 di Superbike, in cui corre con il team Milwaukee Aprilia.

Savadori: "Aprilia, che potenziale, ma c'è un gap da colmare con i primi"
Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia World Superbike Team
Eugene Laverty, Milwaukee Aprilia World Superbike Team, Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia World Su
Eugene Laverty, Milwaukee Aprilia World Superbike Team, Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia World Su
Eugene Laverty, Milwaukee Aprilia World Superbike Team, Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia World Su
Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia World Superbike Team
Shaun Muir, Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia World Superbike Team
Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia World Superbike Team
Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia World Superbike Team
Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia World Superbike Team
Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia World Superbike Team
Lorenzo Savadori, Milwaukee Aprilia World Superbike Team

In attesa di ributtarsi in pista giusto tra una settimana in Thailandia, Lorenzo Savadori si gusta la sua RSV4 RF a Noale nel vernissage dell’attività Aprilia racing 2017. La guarda con la convinzione di avere tra le mani una moto competitiva, che necessita di “fare dei chilometri”, come usano dire i piloti, ma che ha un gran bel potenziale.

E questa sua convinzione, accompagnata da una buona dose di ottimismo che non guasta mai, non è stata minimamente scalfita da un weekeend, quello di Phillip Island, che non è filato via proprio liscio.

“In effetti è stata una trasferta impegnativa – questo il termine usato dal 23enne di Cesena – ma la considererei comunque positiva. La RSV4 RF è una moto con un grande potenziale, però è innegabile che c’è da colmare un po’ di gap nei confronti di quelle moto che sono là davanti. Dobbiamo lavorare, fare chilometri, devo riuscire a cucirmela ancora meglio addosso. Aiuta il fatto che dopo un anno in SBK ho anch’io più esperienza e conosco meglio la categoria”.

Dove è necessario intervenire maggiormente?
“L’Aprilia è una moto molto precisa e rigida, una vera racing, e diventa un po’ impegnativa sulle lunghe distanze per quanto riguarda l’usura delle gomme. Stiamo provando diverse soluzioni ma è solo questione di tempo”.

Saranno senza dubbio importanti le indicazioni di Eugene Laverty, da quest’anno tuo compagno di squadra, che quanto ad esperienza con l’Aprilia ne ha abbastanza.
“Eugene ha già vinto con Aprilia, conosce benissimo la categoria e il suo apporto è prezioso. Con lui mi trovo bene e stiamo lavorando con un obiettivo condiviso”.

Probabilmente è un luogo comune, ma c’è l’idea che un pilota italiano giovane in un team straniero faccia sempre un grande fatica.
“Non è quello che è capitato a me , io al team Milwaukee mi trovo benissimo. C’è un ambiente molto professionale e grande entusiasmo. Ritengo che crescerò non solo dal punto di vista tecnico ma anche da quello personale. Un’esperienza importante che sicuramente mi porterà grandi benefici”.

La stagione è appena iniziata ma Savadori ha già in mente quali potrebbero essere gli obiettivi reali in questo campionato?
“Ovviamente l’obiettivo è quello di migliorare sempre di più i risultati ottenuti sui diversi circuiti lo scorso anno. Ripeto, c’è da lavorare, rimanere concentrati e imparare il più possibile da quei piloti che sono il riferimento della categoria”.

Nel mirino, tra una settimana, c’è il circuito di Buriram in Thailandia, dove lo scorso anno i risultati furono niente male.
“E’ una pista che mi piace molto. Ha lunghi rettilinei ma anche curve secche, non ci dovrebbero essere particolari problemi di usura delle gomme; c’è poi sempre da fare i conti con le condizioni climatiche, caldo e umido, che mettono a dura prova. Lo scorso anno in gara 1 mi piazzai decimo, nono nella seconda: vediamo quanto meglio riuscirò a fare”.

Articolo e intervista di Marcello Pollini

condivisioni
commenti
Ducati: c'è amarezza per la vittoria sfumata, ma Davies e Melandri convincono
Articolo precedente

Ducati: c'è amarezza per la vittoria sfumata, ma Davies e Melandri convincono

Prossimo Articolo

Ducati, Davies: "Ora sappiamo che configurazione adottare per la Tailandia"

Ducati, Davies: "Ora sappiamo che configurazione adottare per la Tailandia"
Carica commenti
SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale Prime

SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale

Toprak Razgatlioglu è il nuovo campione del mondo della Superbike, il turco è riuscito a battere Rea dopo sei anni di dominio incontrastato. Ma il titolo del pilota Yamaha non rappresenta solo un cambiamento al vertice, segna anche il rinnovo del campionato, un ricambio generazionale che disegna un bel futuro per le derivate di serie.

WSBK
24 nov 2021
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021