Rinaldi, l’esordio ufficiale: “Il feeling con la Ducati è buono”

Michael Ruben Rinaldi ha debuttato in sella alla Ducati ufficiale nei test di Estoril svolti subito dopo l’ultimo round del 2020. Il pilota di Rimini ha avuto già buone sensazioni in sella alla nuova versione della Panigale V4R e punta a migliorare ancora.

Rinaldi, l’esordio ufficiale: “Il feeling con la Ducati è buono”

Il Circuito di Estoril ha chiuso il 2020 e ha aperto il 2021: alcuni piloti della Superbike sono rimasti in Portogallo per completare una giornata di test, conclusa in anticipo a causa della pioggia, dove però hanno avuto un primo assaggio di quella che sarà la prossima stagione. Gli occhi erano puntati sugli esordi, primo fra tutti quello di Michael Ruben Rinaldi in sella alla Panigale V4R del team Aruba.it Racing Ducati.

Il pilota di Rimini infatti è approdato al team ufficiale Ducati in sostituzione di Chaz Davies, che ha lasciato Borgo Panigale dopo ben sette stagioni. Rinaldi è sceso in pista per familiarizzare con la nuova moto, completando ben 29 giri. Le prime sensazioni in sella alla versione 2020 della moto che ha guidato fino all’ultimo round di quest’anno sono state positive: l’attuale alfiere Ducati aveva infatti disputato la stagione appena conclusa con la versione 2019 del team Go Eleven.

Leggi anche:

Nonostante la pioggia, Rinaldi pensa che la giornata di test sia stata comunque produttiva: “Purtroppo la pioggia ha rovinato il nostro ‘primo giorno di scuola’, ma abbiamo comunque avuto la possibilità di completare un po’ di giri e mi sono subito sentito bene sulla moto. Dovevamo provare molte cose, ma sfortunatamente non abbiamo potuto. Sono comunque felice di aver fatto i primi giri con la moto ed il feeling è buono, sono già andato più veloce di quanto non fossi durante il fine settimana di gara, quindi sono fiducioso del fatto che il 2021 sarà buono”.

Nella prima presa di contatto con la versione 2020 della Panigale V4R, Rinaldi ha notato subito le differenze con la moto che ha guidato fino a domenica scorsa: “La differenza che ho notato subito con la moto del 2019 è la stabilità in ingresso di curva e posso andare più veloce e frenare più tardi. Questa è la differenza più grande, ma anche il motore è migliore. Il piano per l’inverno è prepararmi per la stagione 2021, quindi proverò a fare del mio meglio nell’allenamento per arrivare all’inizio dell’anno nella miglior forma fisica possibile. Penso che questo sia l’ultimo test del 2020, quindi nel 2021 faremo più test perché credo che la stagione inizierà un po’ più tardi rispetto al solito”.

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati
1/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati
2/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati
3/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati
4/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati
5/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati
6/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati
7/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati
8/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati
9/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati
10/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati
11/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati
12/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati
13/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati
14/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati
15/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati
16/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati bike

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati bike
17/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati, Michael van Der Mark, BMW Motorrad WorldSBK Team

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati, Michael van Der Mark, BMW Motorrad WorldSBK Team
18/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati, Michael van Der Mark, BMW Motorrad WorldSBK Team

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati, Michael van Der Mark, BMW Motorrad WorldSBK Team
19/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati, Michael van Der Mark, BMW Motorrad WorldSBK Team

Michael Ruben Rinaldi, Aruba.it Racing Ducati, Michael van Der Mark, BMW Motorrad WorldSBK Team
20/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Report SBK: Rea e Kawasaki, continua la Leggenda

Articolo precedente

Report SBK: Rea e Kawasaki, continua la Leggenda

Prossimo Articolo

Il debutto di Locatelli: “Yamaha potente, voglio girare ancora”

Il debutto di Locatelli: “Yamaha potente, voglio girare ancora”
Carica commenti
SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea? Prime

SBK: Redding crolla a Misano. È Razgatlioglu l’anti-Rea?

Scott Redding doveva essere l’uomo incaricato di fermare il dominio di Jonathan Rea, eppure lascia Misano con l’amaro in bocca e con un distacco in classifica importante, considerando la solidità di Rea e Razgatlioglu, i due che lo precedono. Il turco convince e si avvicina il leader del mondiale. È dunque il pilota Yamaha il vero anti-Rea?

WSBK
15 giu 2021
WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation Prime

WSBK: a Misano Rea è dominato dalla Next Generation

Prima puntata podcast di Debriefing WSBK, in cui Lorenza D'Adderio e Giacomo Rauli commentano il round di Misano Adriatico della classe regina delle moto derivate di serie. Buon ascolto!

WSBK
13 giu 2021
SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto? Prime

SBK: Rea trionfa, Redding capitola. Mondiale già scritto?

Jonathan Rea conquista due gare su tre nel weekend dell’Estoril e allunga in classifica, approfittando di un passo falso di Scott Redding, scivolato in Gara 2 e ora inseguitore con un distacco già piuttosto importante.

WSBK
2 giu 2021
Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni Prime

Kawasaki limitata dai giri motori ma trionfa: tutti zitti e buoni

Jonathan Rea ha dominato due delle tre gare disputate ad Aragon, round di apertura della stagione SBK. Il pilota Kawasaki è stato più forte dei limiti imposti dal regolamento e gli avversari devono già correre ai ripari.

WSBK
26 mag 2021
SBK, inizia il 2021: Rea non abdica, ma i rivali pressano Prime

SBK, inizia il 2021: Rea non abdica, ma i rivali pressano

Inizia la stagione 2021 del mondiale Superbike e c’è fermento per il nuovo campionato che è alle porte. Sarà ancora Rea a dettare legge o dovrà cedere lo scettro dopo sei titoli mondiali?

WSBK
19 mag 2021
SBK: per Ducati e Yamaha il ‘Gioco del Trono’ parte dai test Prime

SBK: per Ducati e Yamaha il ‘Gioco del Trono’ parte dai test

I test di Aragon svolti da Ducati e Yamaha hanno chiarito le idee alle squadre e lasciato alcuni dubbi che verranno dissipati solamente con l’inizio della stagione. L’unica certezza è che al momento i due team impegnati al Motorland possono essere davvero i veri contendenti al titolo 2021, in una stagione che vede Rea ancora come l’uomo da battere.

WSBK
14 apr 2021
Rea è ancora l’uomo da battere: si apre la caccia al ‘Cannibale’ Prime

Rea è ancora l’uomo da battere: si apre la caccia al ‘Cannibale’

Gli ultimi test collettivi svolti a Barcellona si sono conclusi nel segno di Jonathan Rea, che ancora una volta appare come l’uomo da battere. Ma Ducati e Yamaha non stanno a guardare e si candidano come le due squadre pronte a fermare il dominio Kawasaki.

WSBK
4 apr 2021
Ducati, la squadra pioniera che ancora sfiora il titolo Prime

Ducati, la squadra pioniera che ancora sfiora il titolo

Il team Aruba.it Racing – Ducati ha presentato la Panigale V4R che sarà incaricata di fermare il dominio Kawasaki. Ma le innovazioni della pioniera Casa bolognese e la determinazione dei piloti saranno in grado di mettere un freno a Rea?

WSBK
25 mar 2021