Rinaldi: “Dopo le prove, mi sono detto che potevo farcela”

Michael Ruben Rinaldi conquista il primo trionfo in carriera in Gara 1 a Motorland Aragon e regala la prima vittoria anche al team Go Eleven.

Rinaldi: “Dopo le prove, mi sono detto che potevo farcela”

Il sabato del round di Teruel incorona Michael Ruben Rinaldi, che è autore di una gara magistrale e conquista il primo successo in carriera nel mondiale Superbike. L’italiano porta sul gradino più alto del podio il team Go Eleven, squadra satellite Ducati che riesce ad imporsi anche sulla più favorita Kawasaki. Rinaldi beffa infatti Jonathan Rea vincendo con un vantaggio di ben sei secondi, un dominio sorprendente per un team indipendente.

Il trionfo di Rinaldi è frutto del grande lavoro nel box e di una strategia che gli ha permesso di avere la meglio sia sul campione del mondo in carica sia sui compagni di marca dotati di una Panigale V4R aggiornata e supportata dal team ufficiale. Il portacolori Go Eleven racconta le proprie sensazioni: “Sono molto felice, il venerdì era buono ed anche il sabato quindi mi sono detto che potevo farcela. Non ho pensato a nient’altro, mi sono solo divertito in gara. Ancora non riesco a crederci, dedico la vittoria alla mia famiglia ed alle persone che mi sono state accanto anche nei momenti difficili, perché hanno visto davvero cosa c’è dietro, tutti i sacrifici”.

Cruciale è stata anche la scelta delle gomme e Rinaldi ha optato per una SX: “L’ho provata venerdì nelle FP2 e ho pensato che forse era meglio nei primi giri ed era simile alla 0. Non avevamo nulla da perdere e ha funzionato. Il team ha fatto un gran lavoro. Negli ultimi giri ho chiuso un po’ il gas perché avevo sette secondi di vantaggio”.

“Non pensavo di vincere – prosegue Rinaldi – ma sapevo di avere una X e ne dovevo approfittare per prendere vantaggio nei primi giri. Quindi, non dico che sia stato complicato, ma sicuramente dovevo essere concentrato a passare gli altri piloti ed imporre il mio ritmo. La partenza non è stata delle migliori, ma al primo giro ho recuperato ed il passo è stato anche migliore di quanto pensassi”.

Il 2020 di Rinaldi è indubbiamente positivo e con la vittoria di Gara 1 si candida ufficialmente per prendere il posto nel team ufficiale. Una situazione impensabile a fine 2019, quando era rimasto senza sella: “Penso di essere una persona fortunata, perché ci sono delle persone che credono in me. Ho trovato una grande famiglia, il team Go Eleven. Onestamente ho cambiato un po’ l’allenamento, la dieta, il modo di pensare. Prima lavoravo sempre, ma ho capito che c’è anche bisogno di riposare e rilassarsi. Ora tutto l’insieme funziona, non solo una cosa. Poi ovviamente la moto lavora benissimo”.

condivisioni
commenti
SSP, Teruel: Locatelli non ha rivali e vince Gara 1

Articolo precedente

SSP, Teruel: Locatelli non ha rivali e vince Gara 1

Prossimo Articolo

SBK, Teruel: Redding piega Rea nella Superpole Race

SBK, Teruel: Redding piega Rea nella Superpole Race
Carica commenti
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021
Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti" Prime

Ana Carrasco: "Essere donna non conta, vincere è difficile per tutti"

In questo nuovo appuntamento con Il Rosa dei Motori, Lorenza D'Adderio intervista Ana Carrasco. La campionessa del Mondiale SSP300 del 2018 si racconta, evidenziando quanto l'ottimismo e l'entusiasmo siano ingredienti fondamentali per chi, come lei, ha dovuto recuperare le forze dopo un tremendo infortunio. Una motociclista temeraria e di talento, che non è indifferente a un altro grande campione come Jonathan Rea...

WSBK
22 lug 2021
BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita? Prime

BMW sorprende a Donington: fuoco di paglia o rinascita?

Tom Sykes e Michael van der Mark difficilmente dimenticheranno il round di Donington, grazie ai podi conquistati e alla solidità mostrata durante tutto il weekend. BMW convince e non vuole che questi risultati siano una tantum. L’obiettivo in Olanda è dimostrare di essere cresciuti davvero e di poter dire la propria, dando prova del fatto che Donington è stato solo il punto di partenza di una rinascita.

WSBK
9 lug 2021
Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale? Prime

Profondo Rosso Redding: Donington segna l’addio al mondiale?

Scott Redding mette in archivio il round di Donington, il peggiore della sua stagione fino ad ora. Due zeri e neanche un podio sono il bilancio di un weekend che potrebbe segnare la fine della lotta iridata. "Difficile ma non impossibile", dice Redding. Ma da Assen serve la svolta.

WSBK
6 lug 2021
Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita" Prime

Mara Soto: "Essere meccanico di Rea, l'occasione della vita"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Lorenza D'Adderio intervista Mara Soto, meccanico Kawasaki nel team impegnato nel mondiale Superbike. Un viaggio attraverso i ricordi, gli obiettivi di una giovane ragazza che realizza il sogno di lavorare al fianco di un grande campione come Jonathan Rea.

WSBK
1 lug 2021