WSBK
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Evento concluso
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
31 lug
-
02 ago
Canceled
21 ago
-
23 ago
Postponed
G
Aragon
28 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
89 giorni
G
Algarve
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
96 giorni
G
Barcelona
18 set
-
20 set
Prossimo evento tra
110 giorni
G
Magny-Cours
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
124 giorni
G
Villicum
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
131 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
145 giorni
G
Misano
06 nov
-
08 nov
Prossimo evento tra
159 giorni

Redding: “Abbiamo ridotto il gap dalla prima posizione”

condivisioni
commenti
Redding: “Abbiamo ridotto il gap dalla prima posizione”
Di:
25 feb 2020, 11:10

Scott Redding chiude i test di Phillip Island con soddisfazione dopo i passi in avanti compiuti in vista del primo round della stagione. Più attardato Chaz Davies nella classifica dei tempi, ma ha sensazioni positive per l’inizio del campionato.

La stagione 2020 sta per cominciare e la Superbike ha concluso oggi gli ultimi test che precedono il primo weekend di gara dell’anno. Sulla pista di Phillip Island, Ducati ha continuato a lavorare per poter iniziare il nuovo campionato con il piede giusto, dovendo anche confermare il proprio potere sul tracciato australiano. Le Rosse di Borgo Panigale vincono infatti dal 2018 e si sono preparate in Australia per replicarsi anche nel 2020.

Scott Redding, che conosce molto bene il tracciato avendo già corso con il motomondiale, ha esordito con la Panigale V4R, continuandosi a mostrare a proprio agio dopo i test di Jerez e Portimao. Nonostante nella classifica dei tempi sia sesto, il britannico non è preoccupato e sente di aver migliorato alcuni aspetti. Il rookie archivia dunque i test con un bilancio positivo. Una caduta nella seconda giornata non ha condizionato particolarmente il lavoro del pilota, che però l’ha visto anche al comando della classifica durante la mattinata.

“Sono molto soddisfatto di ciò che abbiamo fatto – afferma Redding – Sono stati due giorni importanti in cui abbiamo lavorato su molti aspetti. Abbiamo ridotto il gap dalla prima posizione ed il feeling è senz’altro positivo. Peccato per la caduta di oggi ma la cosa importante è che non ci sono state conseguenze. Forse dobbiamo ancora migliorare nel giro singolo ma i dati sul passo gara sono molto positivi”.

Leggi anche:

È rimasto più indietro Chaz Davies, che ha chiuso la seconda giornata in 11esima posizione, mentre nel Day 1 aveva ottenuto il decimo crono. Il gallese però non ha cercato il tempo, ma il setup giusto per il primo round della stagione. Si è concentrato inoltre sul lavoro di comparazione tra la Panigale V4 R del 2019 e quella del 2020, con cui spera di cominciare la stagione nel modo giusto.

“Sono stati due giorni intensi – dichiara Davies alla fine del secondo ed ultimo giorno di test – Se devo essere onesto, credo di aver trovato un buon feeling, forse non fantastico ma comunque positivo anche se dobbiamo ancora perfezionare il set up in vista della gara. Rispetto al primo giorno di test, comunque, oggi le sensazioni sono state migliori. E’ chiaro che dovremo ancora lavorare molto ma c’è grande fiducia e soprattutto tanta voglia di iniziare la stagione nel migliore dei modi”.

Prossimo Articolo
Brembo festeggia 33 anni di Superbike

Articolo precedente

Brembo festeggia 33 anni di Superbike

Prossimo Articolo

Fotogallery SBK: i due giorni di test a Phillip Island

Fotogallery SBK: i due giorni di test a Phillip Island
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WSBK
Location Phillip Island Grand Prix Circuit
Piloti Scott Redding
Team Ducati Aruba.IT
Autore Lorenza D'Adderio