Rea: “Non ci servono le ali di Ducati, ma i cavalli”

Secondo in Gara 2, il pilota Kawasaki perde l’egemonia sul tracciato di Portimao ma mantiene un distacco importante in classifica. Nonostante il dominio in campionato analizza i problemi della sua moto e ammette che debba essere migliorata.

Rea: “Non ci servono le ali di Ducati, ma i cavalli”

In Gara 2 Alvaro Bautista ha espugnato Portimao, storico fortino di Jonathan Rea, che qui vinceva ininterrottamente dal 2014. Dopo le due vittorie conquistate nella prima manche e nella Superpole Race di stamattina, il Campione in carica si è dovuto piegare allo spagnolo, che ha ricucito, seppur di poco, il distacco nella classifica generale.

Il pilota Ducati si è imposto a metà gara mettendo un margine relativamente buono, che ha perso negli ultimi due giri per via della stanchezza. Il leader del mondiale però non ha mai mollato e si è portato a pochissimi decimi quando mancavano poche curve al termine, dovendosi però accontentare di una seconda posizione alle spalle di un Bautista stoico.

Leggi anche:

Questo però non l’ha intaccato particolarmente e commenta così la seconda manche del weekend: “In Gara 2 mi sono sentito forte con la moto, dietro Alvaro spingevo dove lui guadagnava, cioè nei rettilinei. Alla curva 5 rischiavo di cadere ogni volta e lui riusciva sempre ad aumentare il gap. Ha commesso alcuni errori ma non riuscivo comunque a raggiungerlo. Stamattina ho vinto la Superpole Race con il setup che avevamo nelle FP3, quindi, quando ho visto che il margine su Toprak cresceva sempre di più, ho cercato di conservare le gomme e la strategia è cambiata. Ieri avevo gomma all’inizio ma poi è crollata. Questo setup ci ha permesso di andare più lisci senza stressare troppo il posteriore. Il team ha lavorato bene per tutto il fine settimana ed ogni sessione è stata positiva. Mi sono divertito nella lotta”.

La differenza di motore si è notata molto sul rettilineo di Portimao, una pista particolare ed unica. Nonostante le innumerevoli vittorie, il leader del mondiale sa di cosa ha bisogno per migliorare ulteriormente una moto che considera non ancora perfetta: “Le ali hanno aiutato Ducati? Non so, ma non ci servono le ali, abbiamo bisogno di cavalli. Non so delle ali sinceramente, sono sicuro che la nostra velocità di punta è minore, ma nel loro caso questo potrebbe avere degli impatti negativi. Se vinciamo perché la Kawasaki è migliorata? Non credo, penso che questa pista sia molto particolare e che il pilota faccia la differenza per quanto riguarda il setup, ma sui circuiti classici credo che abbiamo ancora molto lavoro da fare”.

Leggi anche:

“Ad inizio stagione ho detto che la nostra moto è un riferimento in SBK, dobbiamo reagire, continuare a lavorare. Ma è chiaro che tiriamo fuori dalla moto il meglio ogni fine settimana ed il team lavora benissimo, con una mentalità positiva. Quando c’è un’occasione la sfruttiamo e dobbiamo continuare a fare quello che abbiamo fatto oggi. Il mio team manager mi ha tolto la pressione dalle spalle dicendomi di rilassarmi. Sono orgoglioso di me perché ho lottato, le altre volte siamo stati battuti malamente, ma stavolta abbiamo perso per pochi millesimi”.

Rea mantiene comunque un vantaggio importante, ben 91 punti di distacco. Inoltre è sempre più vicino al titolo, pur guidando una Kawasaki ad inizio stagione decisamente inferiore rispetto alla Panigale V4 R. Per questa ragione si sente fiero del lavoro svolto da lui e dal team, in una progressione incredibile: “Conquistare il titolo a Magny-Cours è un obiettivo poco realistico al momento. Siamo vicini, abbiamo fatto tutto nel modo giusto fino ad ora. Dipende da noi, abbiamo molto da perdere, ma anche per questo motivo questo weekend non ho voluto pensare troppo a gestire. Vincere il campionato è bello, non importa su quale pista. È una conseguenza di tutte le battaglie che abbiamo fatto, quello che importa è dove eravamo a maggio e dove siamo ora. Non ci credo, all’inizio della stagione era un obiettivo irreale. La forza della nostra squadra ci ha portati qui. In Francia possiamo essere veloci, ma potremmo anche perdere qualcosa sul lungo rettilineo. Proveremo a fare il massimo, ma sempre facendo attenzione, perché potrei cadere o avere un guasto meccanico”.

Informazioni aggiuntive di Sebastian Fränzschky

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Toprak Razgatlioglu, Turkish Puccetti Racing
1/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
2/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team over the line
Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team over the line
3/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
4/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
5/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
6/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
7/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
8/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
9/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonjathan Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team
Jonjathan Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team, Alvaro Bautista, Aruba.it Racing-Ducati Team
10/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
11/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Bautista vincitore polemico: “Ducati non fa niente per migliorare”
Articolo precedente

Bautista vincitore polemico: “Ducati non fa niente per migliorare”

Prossimo Articolo

Davies risponde a Bautista: “Le sue dichiarazioni sono esagerate”

Davies risponde a Bautista: “Le sue dichiarazioni sono esagerate”
Carica commenti
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021