Rea: "Ho cercato di passare, ma Sykes non mi lasciava spazio"

Dopo tre vittorie consecutive, il campione del mondo si è inchinato alla Kawasaki gemella nella seconda gara di Buriram. "Johnny" non ha nascosto il suo disappunto, ma è ancora saldamente leader del Mondiale SBK

Dopo tre vittorie consecutive, in gara 2 a Buriram Jonathan Rea si è dovuto accontentare del secondo gradino del podio. Un risultato che lo tiene ancora saldamente in vetta alla classifica del Mondiale Superbike, nella quale comanda con 29 lunghezze proprio sulla Kawasaki gemella di Tom Sykes, che oggi ha avuto il merito di batterlo.

Pur essendosela giocata fino all'ultimo metro, "Johnny" si è presentato abbastanza scuro in volto alle interviste di rito: "E' stata sicuramente una bella gara da vedere ed ho anche apprezzato la battaglia con Sykes. Ho cercato davvero tante volte di passare Tom, ma non mi lasciava spazio. Lui faceva delle staccate incredibili, mentre io ero più veloce nella parte più guidata del tracciato, ma purtroppo non sono riuscito a trovare il varco".

Guardando al campionato comunque resta un risultato prezioso: "In ogni caso sono contento perché anche oggi ho portato a casa dei punti importanti pensando al campionato. Ora cominciamo ad aspettare la prossima gara ad Aragon".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Buriram
Sub-evento Domenica
Circuito Chang International Circuit
Piloti Jonathan Rea
Team Kawasaki Racing
Articolo di tipo Intervista