Rea: "Gara difficile, ma bellissima. Eravamo tanti piloti, tutti vicinissimi!"

Jonathan Rea ha centrato la prima vittoria della stagione nella manche che ha aperto il Mondiale Superbike 2016 grazie a un bel sorpasso ai danni di Chaz Davies e della sua Ducati. Rea però ammette: "Dobbiamo fare miglioramenti per Gara 2".

Jonathan Rea. E chi se non lui? Questa sarebbe una domanda lecita, soprattutto senza aver guardato Gara 1 di Phillip Island, prologo del Mondiale Superbike 2016, invece il campione del mondo in carica ha dovuto sudare le classiche sette camicie per centrare la vittoria nella prima manche della stagione. 

Rea ha preso il comando al giro 7, poi l'ha abbandonata a tre giri dalla fine dopo un sorpasso subito da Chaz Davies, in sella alla sua Ducati. Johnny ha reagito immediatamente, tentando il contro sorpasso all'esterno, riuscendo nella manovra e vincendo con merito la gara. 

"E' stata una gara molto difficile perché sono rimasto in testa quasi ogni giro della gara e sempre dal settimo giro in poi - ha dichiarato Rea al termine della corsa - Non credevo di avere chance di vittoria. All'ultimo giro ho provato a chiudere la porta ma Chaz è passato comunque. Ho provato poi a ripassarlo e ci sono riuscito. Ho centrato la vittoria".

"Questo è solo il secondo giorno di questo fine settimana e aver vinto è una cosa buona. Ora dovremo lavorare per cercare di migliorare la moto per la seconda manche di gara. Devo dire che mi sono proprio goduto questa gara. In alcune curve guardavo un maxischermo e ho vedevo come fossimo in tanti e tutti vicinissimi. E' stato davvero tutto molto bello", ha concluso l'irlandese.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Philip Island
Sub-evento Sabato
Circuito Phillip Island Grand Prix Circuit
Piloti Jonathan Rea
Team Kawasaki Racing
Articolo di tipo Intervista