Rea: "Due vittorie diverse e belle. Ora il vantaggio nel Mondiale è ampio"

Jonathan Rea ha colto una bella doppietta a Misano Adriatico, vincendo anche la seconda manche di gara di questo pomeriggio. Il nord irlandese vede avvicinarsi sempre più il secondo titolo mondiale piloti Superbike.

Togliersi il casco, abbraccio ai suoi meccanici, bacio alla moglie e il "dieci" al figlio che è sempre nel Parco Chiuso ad attenderlo. Questo è il rituale post vittoria che Jonathan Rea esegue ogni qualvolta vince una gara di Superbike e in questo fine settimana di Misano Adriatico lo ha fatto per ben due volte.

Il campione del mondo in carica della Kawasaki ha siglato una clamorosa doppietta in terra romagnola, annichilendo in due maniere molto differenti il compagno di squadra Tom Sykes, primo e ormai unico avversario che gli contende il secondo titolo iridato di fila.

"Sono super felice. Volevo vincere qui per più ragioni. Volevo tornare a fare una doppietta. Sono davvero molto felice per questa vittoria, così come della prima. Ho spesso parlato dell'importanza di vincere queste due gare prima della sosta estiva", ha detto Rea dopo il podio di Gara 2.

"La strategia di Gara 2 è stata differente dalla prima. Abbiamo usato una gomma differente, la 377, che abbiamo usato anche a Donigton. Va bene per il freddo ma anche per il caldo. Ringrazio Pirelli ma anche il mio team, perché abbiamo fatto molti cambiamenti dopo Gara 1 e così ho potuto risparmiare di più le gomme rispetto a ieri".

Rea è riuscito a vincere la gara grazie a un sorpasso strepitoso all'esterno, in entrata alla prima chicane del tracciato. Ecco il suo racconto della manovra: "Ho notato che Tom era lento in alcune sezioni del circuito. Una di queste era alla prima chicane, così ho spinto in entrata e sono riuscito a prendere la testa della corsa. Sono molto contento perché sono arrivate due vittorie in due modi differenti".

"Johnny" è sempre più primo nel Mondiale, ma non ancora al sicuro da un eventuale recupero di Sykes: "Con queste due vittorie sono più tranquillo per quanto riguarda il campionato, anche se il gap non è ampio quanto quello dello scorso anno. Ora il gap da Tom (Sykes, nde) è ampio, ma mancano ancora tanti fine settimana alla fine dunque dovremo essere intelligenti nel gestire la situazione. Non solo per quanto riguarda la strategia di gara. Dovremo stare in guardia, evitare di commettere stupidaggini. Oggi è arrivata una vittoria differente da quella di ieri, ma è comunque una bella vittoria e sono molto felice di questa doppietta qui a Misano".

Domani Rea sarà presente ai test che si svolgeranno proprio a Misano. Ecco cosa proverà: "Nei test di domani dovremo verificare qualcosa riguardo l'elettronica, che ha ancora qualche cosa che deve essere messa a punto. Sì, domani ci sarà ai test previsti proprio qui a Misano".

Al termine dell'incontro con la stampa, il ventinovenne della Kawasaki ha parlato del problema al freno motore che lo aveva rallentato nelle ultime uscire, ora apparentemente attenuato. "Abbiamo apportato dei cambiamenti al pedale del cambio che mi hanno consentito di attenuare il problema. Ora non devo più essere così aggressivo nella cambiata come prima, ma sembra che le cose vadano meglio rispetto a qualche settimana fa. Ora quando cambio va tutto molto meglio".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Misano
Sub-evento Domenica
Circuito Misano Adriatico
Piloti Jonathan Rea
Team Kawasaki Racing
Articolo di tipo Intervista