Rea da record dopo le 10 vittorie di fila: “Non penso ai risultati, sto solo vivendo un sogno”

Ancora un record battuto dal pilota Kawasaki, che è il primo a conquistare 10 vittorie consecutive in una stagione. Weekend agrodolce per Tom Sykes, il cui futuro è ancora incerto

Rea da record dopo le 10 vittorie di fila: “Non penso ai risultati, sto solo vivendo un sogno”
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Jonathan Rea, Kawasaki Racing
Tom Sykes, Kawasaki Racing
Tom Sykes, Kawasaki Racing
Tom Sykes, Kawasaki Racing
Tom Sykes, Kawasaki Racing
Tom Sykes, Kawasaki Racing

Continua il momento di gloria per Kawasaki, che anche in Argentina domina e lo fa con Jonathan Rea. Il Campione del mondo in carica ha trionfato in Gara 1 consegnando definitivamente il titolo al costruttore nipponico per il quarto anno consecutivo. Ha replicato il risultato in Gara 2, conquistando la quinta doppietta consecutiva e raggiungendo i 10 successi di fila, il numero più elevato della storia della Superbike.

Se in Gara 1 la vittoria sembra essere arrivata in maniera più agevole, nella seconda manche ha sofferto di più. Scattava dalla terza fila per l’inversione della griglia ed è stato costretto ad una difficile rimonta, dovendo fronteggiare gli agguerriti avversari ed una pista non ideale per i sorpassi. Il britannico afferma: “È stata una gara molto speciale, ma anche molto dura, all’inizio non pensavo che sarei riuscito a finirla. Quando sono arrivato in pista domenica mattina mi sentivo a mio agio sulla moto, anche se l’asfalto non era nelle condizioni ideali durante il warm up. Poi le temperature si sono alzate, abbiamo apportato alcune modifiche che mi hanno dato un buon feeling, la squadra ha fatto un gran lavoro sulla moto”.

“Probabilmente questa è la miglior moto che io abbia mai guidato”, continua Rea facendo un bilancio della stagione ad un round dal termine. “Nei test di Brno l’abbiamo trasformata”. Non si ferma più, anche quando in gara sembrava che le cose si fossero complicate, è riuscito a recuperare andando ad ottenere la quinta doppietta consecutiva: “È stato complicato partire dalla terza fila. Quando ho sorpassato van der Mark alla chicane sono andato sullo sporco e ho perso molto tempo, che poi ho recuperato. Devo dire che però è stato divertente, inoltre una volta avuta pista libera sono riuscito ad avere un buon ritmo.

La vittoria in Gara 2 gli ha fatto battere l’ennesimo record di questa stagione. Con il trionfo di domenica infatti ha superato Colin Edwards e Neil Hodgson, che si erano fermati a 9 vittorie consecutive. Manca ancora un appuntamento alla fine del mondiale e potrebbe continuare a frantumare record: “Non ho mai visto questi record come dei risultati da raggiungere fino a qualche gara fa, ma ora che l’obiettivo è realistico ci proverò, ho due occasioni in Qatar. Sarebbe bello, ma non penso ai record, sto solo vivendo un sogno. Quello che stiamo ottenendo è straordinario, abbiamo superato alcuni dei più grandi di questa categoria”.

Sorride di meno Tom Sykes, sesto in Gara 1 e quinto in Gara 2. L’inglese, che lascerà la Kawasaki alla fine di questa stagione, avrebbe voluto raccogliere qualcosa di più sul nuovo tracciato: “Non è stato il weekend che volevamo, abbiamo avuto difficoltà nelle prime fasi di gara, ma la cosa positiva è che nel finale avevamo una buona velocità”.

Tutto sommato il bilancio non è completamente negativo e Sykes afferma di avere comunque una buona moto, che proverà a sfruttare al massimo nelle ultime due gare del campionato. Ha mancato il podio in Argentina, ma vuole riscattarsi in Qatar: “Per Gara 2 abbiamo cambiato la gomma scegliendo la mescola più dura, per essere più sicuri. Solo che ci ho messo un po’ a scaldarla. La moto comunque era ben bilanciata, i primi due giri sono stati complicati per via del traffico, ma con pista libera avevamo un buon ritmo. Sono un po’ deluso per non essere salito sul podio, ma manca un round alla fine del campionato e proveremo ad ottenere un buon risultato”.

Il britannico, uscente dal team giapponese, non ha però ancora svelato i piani per il futuro. Afferma solo di aver avuto proposte che sta ancora valutando: “Per l’anno prossimo ci sono alcune cose da ultimare, ci sono un paio di proposte interessanti e potrei firmare per una di queste due, ma è ancora presto”.

condivisioni
commenti
Villicum, Gara 2: ancora Rea davanti a tutti, ma Forés è secondo e campione Indipendenti
Articolo precedente

Villicum, Gara 2: ancora Rea davanti a tutti, ma Forés è secondo e campione Indipendenti

Prossimo Articolo

Melandri: "Vedere sul podio due piloti che non hanno un futuro in Superbike deve far riflettere"

Melandri: "Vedere sul podio due piloti che non hanno un futuro in Superbike deve far riflettere"
Carica commenti
SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale Prime

SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale

Toprak Razgatlioglu è il nuovo campione del mondo della Superbike, il turco è riuscito a battere Rea dopo sei anni di dominio incontrastato. Ma il titolo del pilota Yamaha non rappresenta solo un cambiamento al vertice, segna anche il rinnovo del campionato, un ricambio generazionale che disegna un bel futuro per le derivate di serie.

WSBK
24 nov 2021
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021