WSBK
31 lug
Evento concluso
31 lug
Canceled
07 ago
SSP300 Gara 2 in
19 Ore
:
48 Minuti
:
43 Secondi
21 ago
Postponed
G
Aragon
28 ago
Prossimo evento tra
19 giorni
G
Barcelona
18 set
Prossimo evento tra
40 giorni
G
Magny-Cours
02 ott
Prossimo evento tra
54 giorni
G
Villicum
09 ott
Prossimo evento tra
61 giorni
G
Misano
06 nov
Prossimo evento tra
89 giorni

Razgatlioglu: “Passi avanti incredibili, pronto per l’Australia”

condivisioni
commenti
Razgatlioglu: “Passi avanti incredibili, pronto per l’Australia”
Di:
29 gen 2020, 12:18

Il pilota Yamaha si è mostrato competitivo e decisamente a suo agio in sella alla YZF-R1 nel corso dei test invernali. Il lavoro svolto lo soddisfa pienamente e si sente pronto per l’inizio della stagione.

I test invernali della Superbike hanno rivelato le forze in campo della stagione 2020 del Mondiale Superbike e Yamaha non si è nascosta, anzi. Toprak Razgatlioglu in particolare ha dominato la scena, mostrando un grandissimo potenziale in sella ad una moto a lui nuova. Il passaggio dalla Kawasaki alla R1 sembrava una follia, soprattutto dopo i risultati del 2019. Eppure il turco ha dimostrato di sapersi adattare molto bene una moto completamente diversa da quella a cui era abituato.

A Portimao, complice anche l’assenza del team ufficiale Kawasaki, è stato Razgatlioglu il pilota da battere. Solo Redding è riuscito a fermare il dominio di Razgatlioglu imponendosi nella prima giornata, ma tutti gli occhi erano puntati sul neo-pilota Yamaha, che ha fatto segnare tempi interessanti e continua a mostrare un adattamento rapido ed efficace.

Le gomme da qualifica hanno rappresentato fino allo scorso anno un tallone d’Achille del giovane astro nascente della Superbike, ma in sella alla YZF-R1 sembrano calzargli decisamente bene. L’alfiere del Team Pata ha lavorato anche sul setup e sul grip al posteriore, di cui è estremamente soddisfatto. Al termine degli ultimi test invernali, Razgatlioglu esprime il proprio entusiasmo e si ritiene pronto per l’inizio della stagione.

“In questi ultimi due giorni di test mi sono adattato molto di più alla moto ed ora mi sento molto meglio – commenta Toprak – Abbiamo provato di nuovo le gomme da qualifica ed abbiamo fatto un piccolo passo in avanti, 1’40”8 è un buon tempo. Per me è incredibile, perché per due anni abbiamo provato un buon setup per questo tipo di gomme, ma ora capiamo quale sia la strada migliore da percorrere ed ora vado decisamente meglio con le gomme da qualifica. Mi sento molto meglio e sono felice di questo, inoltre con le gomme da gara ho firmato un 1’41”3 e ho fatto molti giri sul 41. Sono davvero contento perché la Yamaha è una moto nuova per me e ci ho girato per la prima volta a Portimao. È incredibile quello che provo, anche Michael è stato molto, molto veloce ed ora siamo pronti per Phillip Island”.

Il pilota Yamaha spiega quali sono le differenze principali tra la Kawasaki e la R1, affermando di aver risolto alcuni problemi di grip al posteriore: “In condizioni di bagnato mi sono sentito molto meglio con questa moto, perché per me il grip al posteriore è molto importante. Prima, con la Kawasaki, il posteriore scivolava molto. Invece ora con la Yamaha è decisamente migliore. Anche la gomma da qualifica rappresenta un passo avanti per me. È tutto pronto per l’Australia”.  

Informazioni aggiuntive di Lewis Duncan

Redding: “Test positivo su pista non favorevole alla Ducati”

Articolo precedente

Redding: “Test positivo su pista non favorevole alla Ducati”

Prossimo Articolo

Camier: “Devo cambiare tanto la moto, c’è molto lavoro da fare”

Camier: “Devo cambiare tanto la moto, c’è molto lavoro da fare”
Carica commenti