Razgatlioglu meglio di Sofuoglu, primo turco a podio nella storia della SBK

condivisioni
commenti
Razgatlioglu meglio di Sofuoglu, primo turco a podio nella storia della SBK
Lorenzo Moro
Di: Lorenzo Moro
27 mag 2018, 15:56

Ennesimo colpo di scena nel Campionato Mondiale Superbike con lo strepitoso secondo posto conquistato oggi in Gara 2 a Donington Park da un incredulo Toprak Razgatlioglu.

In una recente intervista, il pluricampione della Supersport Kenan Sofuoglu ci aveva messo in guardia circa le potenzialità ed il talento di Toprak Razgatlioglu. Quasi come un segno del destino dopo nemmeno due settimane da quella intervista il giovane pilota turco della Kawasaki Puccetti Racing ha portato a casa un emozionante secondo posto in Gara 2 a Donington superando e precedendo sul traguardo un leone del calibro di Jonathan Rea.

Una gara eccezionale quella di Razgatlioglu, iniziata già nel Warm Up, facendo segnare il miglior crono e dando un segnale importante a tutti gli avversari in pista con lui. Scattato poi dalla decima posizione il giovanissimo (22 anni!) pilota ha dato vita ad una bella rimonta assistito da una strepitosa Ninja che gli ha permesso questo exploit.

Intervistato al termine della gara, queste sono state le parole di quella che pare essere una futura promessa di questo sport:

Toprak, cosa è cambiato oggi rispetto a ieri?
"Niente di speciale, ho cambiato le gomme (ieri ha corso con la SC1 di sviluppo all'anteriore e con la SC0 di sviluppo al posteriore, oggi con lo stesso anteriore ma con il nuovo "gommone" da 200/65 al posteriore) e abbiamo fatto qualche piccolo aggiustamento di elettronica. Partito poi dalla decima posizione ho seguito Sykes prima e Johnny (Rea n.d..r) dopo. Vedevo le moto degli altri muoversi molto, anche la mia si muoveva e scivolava ma in sicurezza e mi ha permesso di guidare come volevo".

È il primo podio turco nella storia di questo sport!
"Ah si è vero, nemmeno Kenan ci è mai riuscito! Dopo lo chiamerò, non so ancora cosa gli dirò, vedremo!".

Ti è sembrato strano lottare con e superare Jonathan Rea?
"Ho visto Rea che era in difficoltà, la sua moto scivolava un sacco poi mi son guardato dietro e ho visto Lowes che stava risalendo su di noi quindi ho deciso che quello era il momento di passare Johnny".

Che differenza c'è tra il tuo motore e quello di Johnny?
"Niente in particolare, abbiamo la stessa velocità di punta ma quello di Jonathan è un pelo più veloce nell'uscita dalle curve strette ma niente di speciale. Il nostro motore è in tutto e per tutto un motore Akira, come quello del team ufficiale come le sospensioni e l'elettronica".

Toprak, cosa è successo di speciale qua a Donington che hai portato a casa questo bel risultato rispetto al solito?
"Mi piace molto questo tracciato come tutti i circuiti del tipo stop&go, niente di speciale".

Un ragazzo molto genuino e coni piedi per terra Razgatlioglu forse ancora incredulo dell'impresa che ha messo a segno oggi e che, confidando nelle parole del grande Sofuoglu, speriamo di vedere sempre più spesso sul podio.

Prossimo articolo WSBK

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Donington Park
Location Donington Park
Piloti Toprak Razgatlıoğlu
Team Puccetti Racing
Autore Lorenzo Moro
Tipo di articolo Intervista