Prove positive per l'Althea BMW Racing Team a Phillip Island

Jordi Torres e Markus Reiterberger hanno svolto un ottimo lavoro con le rispettive BMW S 1000 RR, nonostante le cadute.

Prove positive per l'Althea BMW Racing Team a Phillip Island

Sullo splendido scenario del tracciato australiano di Phillip Island, l’Althea BMW Racing Team ha terminato la due giorni di test che precedono il primo round di gare del Campionato World Superbike.

La giornata di ieri è stata altamente positiva per i due piloti Jordi Torres e Markus Reiterberger nonostante le condizioni meteo incerte, caratterizzate da brevi tratti di pioggia che hanno in parte interrotto le due sessioni, e da temperature dell’aria di 24° e 28° dell’asfalto.

Sulle S 1000 RR è stato fatto un preliminare lavoro di approccio a questo tracciato dai curvoni veloci e si è lavorato sulla percorrenza in curva.

La pioggia di questa notte e, quindi, una pista meno gommata, e il picco di caldo accompagnato dal vento hanno drasticamente modificato le condizioni del tracciato (38° l’aria e 41° l’asfalto) favorendo numerose scivolate in pista, fra cui quelle dei nostri piloti entrambi nel turno della mattina.

Mentre Markus Reiterberger ha riportato una lieve abrasione al gomito sinistro, Jordi Torres, scivolato alla stessa curva, la 2, ha riportato una profonda ferita al gomito sinistro che fortunatamente si è risolta con una medicazione. Entrambi i piloti hanno così potuto affrontare anche il secondo turno di prove.

Markus Reiterberger: “Ieri è stata per me la prima volta in questo circuito e l’ho imparato molto rapidamente. È facile da imparare ma non è facile andare veloce fin da subito, alla fine ho chiuso la giornata solo in undicesima posizione ma il gap dal primo è stato solo di 8 decimi (1’31.928). Oggi è stato un giorno difficile ma importante, perché abbiamo imparato molto provando nuove soluzioni tecniche sulla moto soprattutto a livello di elettronica e di telaio Il setting non andava bene, ma ci ha permesso di capire quale fosse la strada giusta. Non mi aspettavo proprio di cadere e dopo la caduta mi sono sentito poco a mio agio; poi abbiamo cambiato le sospensioni e ho concluso il secondo turno in quinta posizione e questo mi ha riportato il morale in alto in vista del week end di gare”.

Jordi Torres: “Ieri abbiamo potuto fare tanti giri ed è stata una giornata in cui col team abbiamo imparato tanto grazie alle informazioni che ci ha dato la moto. È stata una bella giornata di test che ho concluso con un 3° posto assoluto (1’31.526). Oggi invece le condizioni della pista sono cambiate rispetto a ieri e abbiamo avuto tanto lavoro da fare. Faceva più caldo, c’era meno grip alla fine ho fatto questa caduta che dobbiamo ancora capire da cosa sia partita. Quando si sta conoscendo una moto si va per prove e tentativi e si cerca il limite… E ogni tanto il limite si trova anche così! Nonostante tutto, sono risalito in sella nel secondo turno e ho concluso i test con un 6° posto assoluto. Riguardo alle gare di sabato e domenica, non so come sarà la gestione del week end di gara con una notte in mezzo. È un’avventura nuova e l’affronteremo, quello che so è che abbiamo un turno in meno, che mi sarebbe servito tanto. A me piaceva che la domenica fosse il giorno delle gare, ma stiamo a vedere come sarà questa nuova formula”.

Genesio Bevilacqua (General Manager): "L’apertura del Campionato a Phillip Island presenta sempre molti rischi e infatti le cadute oggi si sono susseguite fino a coinvolgere anche i nostri piloti. Fortunatamente sia Markus che Jordi, caduti alla stessa curva, la 2 , saranno in grado di prendere parte alla gara di questo week end. Il team insieme agli ingegneri ha ulteriormente affinato le soluzioni di ciclistica che erano state provate durante i test precedenti con ottimi riscontri, permettendo ai nostri piloti di aumentare la propria fiducia e confidenza nella BMW S 1000 RR, che a poco a poco diventa sempre più familiare e facile da interpretare per loro. I tempi riscontrati di entrambi i piloti, incidenti a parte, sono molto indicativi e vanno nella direzione giusta, dando fiducia ai tecnici e ai piloti stessi. Personalmente dopo aver vissuto tante vittorie in questo circuito, sono nuovamente emozionato e pieno di aspettative”.

condivisioni
commenti
Phillip Island, ecco le scelte Pirelli per il weekend

Articolo precedente

Phillip Island, ecco le scelte Pirelli per il weekend

Prossimo Articolo

Giugliano: "Ottime prestazioni, ma soffro un po' il caldo"

Giugliano: "Ottime prestazioni, ma soffro un po' il caldo"
Carica commenti
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021