Portimao, Libere 3: Rea chiude in testa la giornata ma Melandri è molto vicino

Chiuso il venerdì di Portimao con Jonathan Rea saldamente in testa alla classifica dei tempi ma alle sue spalle è risalito un ottimo Marco Melandri, secondo a meno di due decimi. Indietro le Yamaha, male Davies, solo 15esimo.

Portimao, Libere 3: Rea chiude in testa la giornata ma Melandri è molto vicino

Chiuso il venerdì della Superbike con un uno-due Jonathan Rea - Marco Melandri. Il campione della Kawasaki ha ottenuto il suo miglior giro ed il miglior giro della giornata nel corso delle prime libere piazzandosi in testa alla classifica e rimanendoci fino alla fine. Con un giro in 1'41"817 è quindi Jonathan Rea il più veloce del venerdì di Portimao. Alle sue spalle è riuscito a risalire un convincente Marco Melandri che grazie al miglior giro della terza sessione di libere è riuscito a risalire al secondo posto della classifica cumulativa dei tempi della giornata, a 186 millesimi dal pilota di testa.

In una giornata nella quale la pista è andata via via peggiorando (il miglior giro di Rea è stato fatto segnare nella prima mattinata), il ravennate della Ducati è l'unico pilota di tutta la entry list della Superbike che è riuscito a mantenersi entro un distacco accettabile da Rea, dimostrando di aver trovato una buona "quadra" con la sua bicilindrica.

Alle spalle dei due piloti di testa la classifica ha riservato non poche sorprese, complice una pista che, come detto, non ha reso facile il lavoro a nessuno. Terzo quindi Jordi Torres (+0"516) grazie ad un gran giro completato nella prima - e migliore - sessione di libere; alle sue spalle c'è la Kawasaki del team Puccetti Racing del giovanissimo turco Toprak Razgatlioglu (+0"566) davanti alla Aprilia di Eugene Laverty, quinto a +0"606 dal primo.

Sesto Xavi Forés con la Ducati del team Barni Racing, primo degli indipendenti, e davanti alla Kawasaki di Tom Sykes, settimo a 642 millesimi dal compagno e probabilmente rallentato da un infortunio che aveva anche messo in forse la sua partecipazione a questo round. Procedendo nella classifica incontriamo le due Yamaha R1 di Michael van der Mark e di Alew Lowes, rispettivamente in ottava e nona posizione, molto indietro rispetto a quelle che erano le aspettative nei loro confronti in vista di questo weekend. A chiudere la top ten - e quindi la lista dei piloti che domani prenderanno parte alla Superpole 2 - c'è la Ducati Panigale R di Michael Ruben Rinaldi, decimo a 0"961 dal primo.

Escluse dalla top ten le due Honda di Leon Camier e Jake Gagne, 12esimo e 13esimo al termine del venerdì di Portimao, assieme a Chaz Davies, vittima illustre di questa giornata. Il pilota gallese della Ducati, secondo in classifica mondiale, ha arrancato tutta la giornata a causa di una brutta frattura rimediata durante un allenamento estivo per poi finire scaricato a terra dalla sua Ducati a causa di una rottura meccanica nei primi minuti delle terze libere. In questo modo Davies non ha avuto la possibilità di prender parte in maniera concreta alla terza sessione chiudendo quindi la giornata con una mesta 15esima posizione finale con la quale domani prenderà parte alla Superpole 1.

Classifica FP3 (non cumulativa)

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 33 Italy Marco Melandri Ducati 18 1'42.003     165.312
2 1 United Kingdom Jonathan Rea Kawasaki 19 1'42.366 0.363 0.363 164.726
3 54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu Kawasaki 17 1'42.383 0.380 0.017 164.699
4 50 Ireland Eugene Laverty Aprilia 13 1'42.423 0.420 0.040 164.634
5 12 Spain Javier Fores Ducati 14 1'42.441 0.438 0.018 164.605
6 66 United Kingdom Tom Sykes Kawasaki 16 1'42.459 0.456 0.018 164.577
7 60 Netherlands Michael van der Mark Yamaha 16 1'42.557 0.554 0.098 164.419
8 81 Spain Jordi Torres MV Agusta 19 1'42.630 0.627 0.073 164.302
9 22 United Kingdom Alex Lowes Yamaha 20 1'42.669 0.666 0.039 164.240
10 21 Michael Ruben Ducati 14 1'42.778 0.775 0.109 164.066
11 76 France Loris Baz BMW 19 1'42.787 0.784 0.009 164.051
12 2 United Kingdom Leon Camier Honda 13 1'42.883 0.880 0.096 163.898
13 45 United States Jake Gagne Honda 19 1'42.921 0.918 0.038 163.838
14 32 Italy Lorenzo Savadori Aprilia 14 1'43.070 1.067 0.149 163.601
15 36 Argentina Leandro Mercado Kawasaki 15 1'43.569 1.566 0.499 162.813
16 7 United Kingdom Chaz Davies Ducati 2 1'43.813 1.810 0.244 162.430
17 68 Colombia Yonny Hernandez Kawasaki 18 1'44.179 2.176 0.366 161.859
18 99 United States Patrick Jacobsen Honda 16 1'44.501 2.498 0.322 161.361
19 40 Spain Roman Ramos Kawasaki 15 1'44.612 2.609 0.111 161.189
20 96 Czech Republic Jakub Smrz Yamaha 15 1'45.716 3.713 1.104 159.506
condivisioni
commenti
Portimao, Libere 1 e 2: Reiterberger porta a casa le libere del venerdì

Articolo precedente

Portimao, Libere 1 e 2: Reiterberger porta a casa le libere del venerdì

Prossimo Articolo

Portimao, Libere 4: Melandri davanti a tutti nelle libere del mattino

Portimao, Libere 4: Melandri davanti a tutti nelle libere del mattino
Carica commenti
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021
Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo Prime

Ducati brilla per incostanza, i piloti lamentano scarso sviluppo

Al termine del round di Assen, i volti di Redding e Rinaldi sono tutt’altro che distesi. L’incostanza è il comune denominatore di una stagione che prende una piega sempre più ‘nipponica’, e i due portacolori ufficiali chiedono un maggiore sviluppo se vogliono continuare a lottare per il titolo.

WSBK
4 ago 2021
Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha? Prime

Locatelli e l’ombra Gerloff, ma Assen cambia le gerarchie Yamaha?

Garrett Gerloff è da sempre considerato la promessa del mondiale Superbike, tanto da ricevere le attenzioni della MotoGP e aver oscurato il pilota ufficiale Yamaha Superbike Andrea Locatelli. Ma il disastro di Assen cambia le gerarchie a Iwata?

WSBK
27 lug 2021